Resta in contatto

Sondaggi

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Tra pochi giorni il Governo dirà una parola definitiva sulla ripartenza dei campionati professionistici nonostante la pandemia ancora in atto. L’argomento si sta dimostrando spinoso, le opinioni variegate: il nostro portale vi dà la possibilità di esprimere il vostro parere in un largo ventaglio di possibilità

Sono giorni di grandi polemiche, con il calo dei contagi da Covid 19 il Calcio ha forzato la mano consapevole dell’importanza di ripartire per motivi esclusivamente economici, sono i soldi a dettare le regole in quella che è a tutti gli effetti una delle più importanti aziende del Paese. In caso di mancata ripartenza, il fallimento di molte società – anche di Serie A , figurarsi di B o Lega Pro- sarebbe dietro l’angolo per una ‘industria’ destinata in ogni caso, come tutte, a ridimensionarsi. E d’altro canto il Calcio senza tifosi ha il solo senso di tenere in piedi il baraccone, che non è fatto esclusivamente di calciatori strapagati ma anche di stipendi di piccola entità, di dipendenti e famiglie, di componenti che gravitano attorno al mondo del pallone e che vivono grazie ad esso, così come grazie ad esso sopravvivono lo sport di base e tante altre realtà. Poi ci sono i supporters, che del Calcio non dovrebbero essere solo una componente ma ‘la’ componente, tra cui quelli del Perugia, legati probabilmente ad un’idea romantica del Calcio e dello Sport: loro si sono espressi in maniera netta, forte ed inequivocabile per lo stop definitivo ma sono rimasti inascoltati. Mentre il Consiglio Federale ha spinto forte sull’acceleratore della ripartenza addirittura di tutti e tre i campionati professionistici (ma i problemi emergono ora dopo ora), il prossimo 28 maggio sarà il Governo a decidere in base all’andamento della curva dei contagi. Ecco perché TifoCosenza vuole dare ai tifosi ed ai propri lettori un’ulteriore possibilità di esprimersi: giusto ripartire oppure meglio aspettare il ritorno alla normalità? Dite la vostra

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Sasa'
Sasa'
12 giorni fa

Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ,avvolte con dei rischi che corrono tanti ,lavoratori ancora più pericolosi, e poi anche per tentare di salvare questa serie b che società e calciatori hanno compromesso.

Carmelo
Carmelo
12 giorni fa

Mi dispiace ma in pochi hanno capito le linee guida della commissione medica infatti i giocatori scenderanno in campo con guanti e mascherine e i contrasti si possono fare ma tenendo una distanza di un metro e in caso una squadra segni potrà esultare solo se muniti di camice e visiera epidemiologica.Quindi voi lo vedete un problema…….e come diceva il grande Totò ma mi faccia il piacere sssssi

Giovanni
Giovanni
12 giorni fa

Secondo me tempo un mese barra due dalla riapertura del campionato, e ci ritroveremo di nuovo tutti chiusi a casa con un nuovo lockdown più restrittivo che mai..

ginoX
ginoX
12 giorni fa

Lasciate esprimere liberamente, senza risposte preconfezionate. Il rispetto, la pietà, il dolore, sono sentimenti imprescindibili dell’essere umano. Se si devia da essi, prima o poi si paga un prezzo. Per il rispetto delle bare che abbiamo visto tutti su quei camion, il calcio doveva fermarsi. Lo ha fatto con colpevole ritardo (ricordate? Hanno costretto il Cosenza a giocare, 2 dei nostri si sono giustamente rifiutati!), e per la fregola di qualcuno, sprezzante dei valori sopra detti, si è cercato da subito di forzare la mano riavviando il Circo, e accettando il rischio di una ripresa dei contagi. È evidente che… Leggi il resto »

t.Turano
t.Turano
12 giorni fa

Io non so come si fa a parlare di calcio dove i contatti sono la caratteristica di questo sport e non so con quale coraggio sarà probabilmete dato l’avvio ai campionati con tanti casi di contaggi ancora in giro.I responsabili riflettino bene e ricordino le vittime di questa drammatica pandemia.

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "

Non dimentichiamo che ha giocato con il Cagliari ed è stato l'artefice principale della promozione dalla B alla massima serie. Quando espletavo il..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Cavalli di raazza!!!Difficili ripetersi.Purtroppo per noi che siamo attaccati da anni (io da 60!) a questi splendidi colori!!!"

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Sondaggi