Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, sono ore decisive per definire con chi tentare l’impresa salvezza

Quando sembrava che Occhiuzzi dovesse guidare la squadra alla ripresa degli allenamenti è spuntata l’ipotesi Braglia sul quale punta il direttore sportivo Trinchera

Partiamo da un dato: 24 punti raccolti in 23 incontri, una media di 1,04 a partita. Lo “squadrone” (così lo avevano definito la maggioranza assoluta di addetti ai lavori e non, la scorsa estate) costruito dal direttore sportivo Stefano Trinchera non è riuscito a fare altro che progettare, partita dopo partita, un percorso che portasse diritto il Cosenza alla retrocessione in Serie C. Gli alibi all’ex Francavilla e Lecce, però, non mancano.

A cominciare dai cronici ritardi accumulati dal club: dal ritiro di San Giovanni in Fiore alle procure non pagate agli agenti dei calciatori. Si potrebbe dire degli allenamenti individuali al parco Nicholas Green, in questo periodo di emergenza legata alla pandemia da Covid-19. Tant’è che i calciatori stessi, di concerto con l’avvocato dell’Aic, sono arrivati a scrivere una lettera a Guarascio per potersi allenare al Marulla oppure in una struttura idonea.

Da qualsiasi prospettiva si osserva lo straordinario lavoro fatto da Trinchera, per costruire lo “squadrone” di cui sopra, non si possono non notare questi impedimenti che hanno limitato il gruppo a esprimere al meglio tutte le proprie qualità. Adesso ne è spuntato un altro, di impedimento: la scelta dell’allenatore. Trinchera rivuole Braglia, nonostante i tanti ostacoli di cui il direttore sportivo è a conoscenza. Però, vuoi mettere: il mancato ritorno dello stratega di Grosseto, rappresenterebbe un altro alibi. Potrà sempre dire Trinchera: se il presidente avesse richiamato Braglia… Come se nelle 23 partite in cui la squadra è stata allenata dall’ex Catanzaro, avesse avuto una media di 2,08 punti a partita.

Comunque sono ore decisive, consapevoli del fatto che per centrare la salvezza occorre una impresa. Probabilmente più di una impresa. Con Braglia al timone? Vedremo. Intanto il presidente Guarascio dovrebbe risolvere la questione contratto, visto che è in scadenza al 30 giugno. Sempre ché lo stesso Braglia, visto il legame profondo con la città e l’amore dimostrato verso i colori rossoblu non decida di rimane fino alla fine di agosto rinunciando allo stipendio. Capitolo Occhiuzzi: per il giovane allenatore servirebbe una deroga da parte della Figc. Che non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile. Oppure affiancargli un allenatore con il patentino, soluzione che Guarascio avrebbe già in casa grazi a Pierantonio Tortelli, attualmente alle giovanili. Nelle prossime ore se ne dovrebbe sapere di più.

 

29 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
29 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Leop
Leop
1 mese fa

Braglia deve tornare e soprattutto il Presidente deve imporre a Braglia di TENERE GLI ALLENAMENTI. Una parte dei problemi sono derivati dal fatto che Braglia ha esagerato nel delegare a Occhiuzzi. Deve essere lui, BRAGLIA, a stare sul campo negli allenamenti. Ed a prendere a calci in c…..quel paio di calciatori che puzza ancora di latte e fa la “primadonna”… e di cui conosciamo i nomi
PS Da questo articolo ho capito perché Tortelli aveva vinto quello pseudo-sondaggio sul TOP 11 del Cosenza.
RICHIAMATE BRAGLIA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Purtroppo ci sono pressioni dei soliti Consigliori verso il Presidente. Braglia come il film “Il ritorno di Ringo”, immediata epurazione verso quei giocatori che lo avevano giubilato, che sono la metà dello spogliatoio! Meno male che il Presidente non è uno sprovveduto!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Con Braglia non faremmo nemmeno 1 punto….
Lo dico da mister, non da tifoso…..

Leop
Leop
1 mese fa

Perché? Le opinioni vanno spiegate…sentiamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Braglia subito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se non tornasse Braglia ci rimarrebbe sempre il rimpianto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L’importante è che non scendano in campo MERCENARI ma solo chi ci crede veramente. Poi al timone possono pure chiamare Caná.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se ci vogliamo salvare devoto richiamare braglia e lottare questo è un’altro playoff come il 2018!!! Forza lupi….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Meglio Braglia navigato condottiero ma fatto fuori da una parte del gruppo o Occhiuzzi giovane, con nuove idee e ben voluto da tutto il gruppo. Io sceglierei Baglia, ma Occhiuzzi in questa situazione potrebbe essere la svolta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ki bancareddra ……via viaa viaaa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Braglia a vita…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Con san Francesco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Unico e solo BRAGLIA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Secondo me si può provare con S. Francesco di Paola, in carriera ha qualche miracolo sotto il saio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

GUARASCIO VATTENE…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

se quel crerinetto di Pierini si sta a casa … Braglia torna e farà un’altra impresa delle sue!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L’ unico che puo’ salvarci, in squadra qualche giovane della primavera..ricordate Florio e Fiore? No mercenari avanti con Braglia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Tutto il rispetto per mister Occhiuzzi, deve ritornare assolutamente Braglia, navigato ed esperto, ovvio con la pulizia di alcuni elementi. Anche perché non è giusto caricare Occhiuzzi di questa grossa responsabilità.

Francesco
Francesco
1 mese fa

Ahhhhh dimenticavo…….forse il nostro ineffabile lo vuole al Catanzaro …… chissà riporta anche la sua squadra del cuore in serie b visto che non ci riuscirebbe neanche Mourinho.

Francesco
Francesco
1 mese fa

Ma come l allenatore l abbiamo in casa e non ce ne siamo accorti………..Valter Leone che si permette di schernire con commenti da tagliature catanzarese …l unico vero artefice dei miracoli degli ultimi anni ovvero Piero Braglia…….
Fa bene Braglia a rifiutare …..non per altro ma almeno si evita l imbarazzo di rispondere ,in conferenza stampa ,a domande poco intelligenti dei vari Enzo Biagi , Indro Montanelli e Gianni Brera dei poveri.
Basta tagliature.

giovanni
giovanni
1 mese fa

Braglia ha detto di no. Ha preferito fare a meno di uno stipendio che perdere la dignità per quel spilorcio di presidente che abbiamo. E state sicuro che Guarascio è stato pure contento di questo rifiuto perchè così risparmia. Il Cosenza Calcio è l’unica squadra ad avere il bilancio positivo e retrocedere. GUARASCIO VATTENE E PRIMA DI ANDARTENE DA COSENZA RICOGLIA A SPAZZATURA!

Norberto La Marca
Norberto La Marca
1 mese fa

Richiamare Braglia. Non foss’altro perché è pagato comunque e non foss’altro perché, se Pierini ha mandato un certificato medico, non troverà la mela marcia dello spogliatoio.

Roberto
Roberto
1 mese fa

Braglia conosce il gruppo…bisogna resettare tutto e ricominciare sperando nel miracolo…non c’è 2 senza 3.

Roberto
Roberto
1 mese fa

Bisogna scegliere un allenatore e proporgli un nuovo contratto anche per il prossimo anno ! Occhiuzzi inesperto …

Fabio
Fabio
1 mese fa

Compratevi l acqua santa

Lukos
Lukos
1 mese fa

Occhiuzzi ma non scherziamo.. Lo ringraziamo per la sua serietà e professionalità ma il momento è troppo delicato.. Ci vuole un tecnico con esperienza per tentare l’impossibile.. Braglia già una volta anzi due è riuscito nell’impresa…

ginoX
ginoX
1 mese fa
Reply to  Lukos

Infatti, non è stata cosa manco per Pillon, che si è messo le mani nei capelli e ci ha rinunciato….
Comunque, mi raccomando, la società scelga con tutti i comodi, tanto ci dobbiamo solo salvare

ginoX
ginoX
1 mese fa

Andate al dunque: lo spogliatoio rivuole Braglia? Perché la gran parte della tifoseria non dimentica e lo rivorrebbe per centrare un’altra impresa, resettando con il passato. Ciò con tutto l’affetto per Occhiuzzi apprezzato professionista, anzi proprio per tutelarlo, poiché al 90% si brucerebbe se venisse prescelto. In definitiva, inutile ciurlare nel manico e tergiversare come al solito, il presidente prenda una decisione netta e precisa, abbiamo bisogno di gente con le idee chiare e determinata per centrare l’obiettivo, non di improvvisati del calcio. C’è una tifoseria da onorare e rispettare, e mi sembra che sin qui non lo sia stato… Leggi il resto »

Massimo
Massimo
1 mese fa
Reply to  ginoX

Sono assolutamente d’accordo punto per punto. Ed ai disturbato di Braglia presenti nello spogliatoio bisogna dare un ultimatum: o con lui o fuori.
Altrimenti siamo punto e a capo.

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti