Resta in contatto

News

Cosenza nel Cuore: “Principi di legalità, norme federali e trasparenza buttati a mare”

L’associazione interviene in merito al rinvio per l’ufficialità della riammissione dei Lupi in Serie B

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dell’associazione Cosenza nel Cuore, intervenuta in merito al rinvio dell’ufficialità della riammissione dei Lupi in Serie B. Di seguito la nota:

“Rimaniamo allibiti per come si sta trascinando, fino all’inverosimile, la vicenda Chievo.
Disattesi ogni principio di legalità e trasparenza.
Non è bastato neanche il rigetto del ricorso, da parte dell’ultimo grado di giustizia sportiva, per vedere ratificata la legittima riammissione del Cosenza in serie B da parte del Consiglio Federale. Si attendono per ragioni di opportunità, le motivazioni del Collegio, dice Gravina!
Motivazioni totalmente irrilevanti, ai fini di eseguire la ratifica della riammissione del Cosenza e l’esclusione del Chievo in quanto, gli effetti della decisione sono vincolanti con il dispositivo già depositato il 26 luglio scorso!
Opportunità dunque, solo per tendere la mano al Chievo Verona e consentire la commistione illegittima dei due giudizi sportivo e amministrativo. Addirittura, recita senza vergogna il Comunicato della FIGC, si aspetta un eventuale provvedimento cautelare del Tar, che di certo non definisce nulla, essendo appunto solo un atto provvisorio.
Tutto questo è antigiuridico, oltre che indegno.
Chiediamo che il Cosenza senza ritardo, faccia valere nelle sedi opportune, il proprio diritto legittimamente acquisito”. 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gianni
Gianni
1 mese fa

Meglio prepararci per la C

Nicola falla
Nicola falla
1 mese fa

A mia stu Gravina mi para nu ciotaridru

Andrea
Andrea
1 mese fa

Ła Sałernitana ha fatto scuola. Per cui adesso vale tutto

Gian
Gian
1 mese fa

Condivido. Analisi lucida. Descrizione di un abuso…… intollerabile. Non può finire qui

Attilio
Attilio
1 mese fa

Analisi lucida. Non è sopportabile l’idea che la Federazione abbia delegittimato se stessa perdendo quella autorevolezza ed indipendenza che avrebbe dovuto caratterizzarla. Vogliono fare il gioco delle tre carte … Sveglia Cosenza!
“Accà nisciun è fess “

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Da bambini giocavo con lui, abitavamo vicini, lui sul vecchio bar manna ed io in via Adua, andavamo quasi tutte le domeniche a giocare a scommesse,..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Non dimenticate Vita, Gramoglia e Ciabbatari"

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "Ma quale Carabinieri e un Poliziotto! All'epoca non c'era il Poliziotto questo è venuto in seguito !"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Ci stavo pure io a Casarano e non solo......."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."
Advertisement

Altro da News