Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

“La miglior prestazione del Cosenza da quando sono qui”

Il tecnico rossoblu al termine della gara pareggiata con il Brescia: “Fino al 90° gli avversari non sono apparsi in grado di far gol. Siamo arrabbiati ma non c’è tempo per piangerci addosso”

William Viali, allenatore del Cosenza, intervenuto in sala stampa al termine del match pareggiato per 1-1 con il Brescia, ha dichiarato: “Il Brescia fino al 90° non è mai apparso in grado di far gol. Sono contento di quanto fatto dalla squadra, è la miglior prestazione da quando sono qui. Abbiamo fatto una partita completa e meritavamo di vincere. Arrivare in fondo con tre o quattro giocatori con i cambi ti porta a concedere qualcosa.

Credo quindi che nelle occasioni al 90° e in occasione del gol, è mancata lucidità. Sono comunque orgoglioso dei ragazzi, hanno fatto una crescita enorme da quando sono arrivato. Volevamo vincere a tutti i costi, purtroppo non ci siamo riusciti. Ma se la crescita è questa non posso che valutare positivo il lavoro fin qui svolto.

Lo step dell’infortunio di Gozzi mi ha tolto la possibilità di un ulteriore cambio nel finale. Quello ha condizionato gli ultimi minuti. Ma anche in questi casi bisogna fare il salto di qualità e portare a casa il risultato.

Ho fatto cambi iper offensivi per vincerla, avevamo quattro attaccanti in campo. Quando abbiamo segnato l’ho normalizzata, abbiamo finito con tre attaccanti. Da quando sono qui io, è stata la partita più completa per intensità. Siamo tutti arrabbiati per i due punti in meno? Vero, ma non ho tempo per piangerci addosso, domani mattina partiamo per Venezia. E per fare lì un’altra grande prestazione ci vuole entusiasmo e fiducia nel lavoro che stiamo portando avanti.

La Vardera? Conoscere tutti i giocatori in un mese non è facile. Abbiamo sempre detto che ha grandi qualità. Credo che debba fare un percorso di crescita tattico, io l’ho incontrato anche lo scorso anno. Continuerà con questo percorso, l’ho messo perché credo molto in lui, ultimamente mi ha dato grande fiducia. Ha attitudini e qualità, ha il suo percorso da fare e che sta facendo, così come altri calciatori, ad esempio Zilli”.

63 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

63 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Secondo il mio parere bisogna separare le due epoche anni 60 e post prima lenzi (se non ricordo male capo cannorire e pallone d'oro ) poi il gande..."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "DOMANI FORZA LUPI. Stringiamoci attorno alla squadra e alla dirigenza. Bando alle Polemiche Lupi ALÈ"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giusto,signor Giovanni ! È facile applaudire quando si vince ; ma la squadra va' sostenuta,soprattutto,quando è in difficoltà !"

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti