Resta in contatto

Approfondimenti

La città di Cosenza omaggia la sua leggenda Marulla

All’anteprima nazionale del docufilm, proiettata in un’affollatissima sala del cinema Citrigno, parterre de roi con ex calciatori e dirigenti rossoblu. Nell’accorato ricordo di Gigi…

Grande emozione al cinema Citrigno per la prima del docufilm “Gigi“, prezioso documento dedicato all’indimenticato campione nativo di Stilo e diretto da Francesco Gallo. Ad introdurre la proiezione un parterre de roi sul palco, a cominciare da ex compagni e amici di Marulla, quali De Rosa, Napolitano e Marino, per finire ai due storici presidenti della società silana Pagliuso e Serra.

Testimonianze molto curiose e altrettanto toccanti quelle raccontate dai vari personaggi presenti, che hanno intrattenuto la gremitissima folla dello storico cinema della città. E non sono mancati i cori dei tifosi rossoblu neppure durante la visione del documento, al quale hanno partecipato varie personalità di spicco tra cui proprio i figli dell’ex bomber cosentino Kevin e Ylenia. Gli scroscianti applausi finali del pubblico riassumono l’amore che l’intera città di Cosenza riserverà per sempre alla sua leggenda.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

???????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Meraviglia ❤?

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti