Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, il summit con Braglia e la ripresa degli allenamenti

La squadra è rientrata da Ascoli nella notte. L’allenatore dovrebbe incontrare il presidente Guarascio assieme al direttore generale Petrone e al direttore sportivo Trinchera. Nel pomeriggio si torna in campo per preparare la delicata sfida di venerdì

Un lungo e amaro viaggio ha riportato il Cosenza in città. Il pullman è arrivato nella notte, il tempo di riposare qualche ora e per l’allenatore Braglia è suonata la sveglia. La sconfitta di Ascoli ha aperto la crisi in casa rossoblu e la posizione del tecnico è in bilico, per cui, come riporta anche la Gazzetta del Sud oggi in edicola, il presidente Eugenio Guarascio ha convocato un summit assieme al neo direttore generale Petrone, al direttore sportivo Trinchera e ovviamente Braglia. Le intenzione, tranne novità che emergeranno nel corso dell’incontro, sono quelle di dare fiducia all’allenatore fino a venerdì sera contro lo Spezia.

Intanto la squadra nel pomeriggio è stata convocata al Marulla per la ripresa degli allenamenti. Si torna in campo venerdì sera (fischio d’inizio alle ore 21), snodo cruciale di questo finale del girone d’andata. Chiaramente il Cosenza è chiamato alla svolta, per non andare a complicare ulteriormente una classifica già di per sé difficile. La sfida contro i liguri di Vincenzo Italiano aprirà la 14ª giornata del campionato di Serie B. Salterà sicuramente il match il difensore centrale Riccardo Idda che ha preso la quinta ammonizione, per cui scatterà la squalifica. Torna invece Capela il quale il suo turno si stop lo ha scontato proprio ad Ascoli. Sicuro assente Kone, mentre su Lazaar si attendono buone nuove da Milano.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Chi taglia Braglia non è degno di tifare Cosenza. Una Città che non sa nemmeno cosa sia la riconoscenza, presuntuosa e incompetente, in serie B ma pure in serie A ce ne sono pochi allenatori competenti come lui…ultrà da Champions a Cosenza, pubblico da 4 serie. Chissa è!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Braglia non si tocca.

Amantea rossoblu
Amantea rossoblu
8 mesi fa

Se venerdì non vinciamo,una svolta bisogna comunque darla…. siccome a guarascio non c’è alternativa (sono vent’anni che aspettiamo gli imprenditori cosentini) via Braglia se arriva un mister serio tipo Marino.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Riconoscente sicuramente, ma credo sia finita l’era Braglia

Lupo
Lupo
8 mesi fa

Braglia non si tocca!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ieri Guarascio ha lasciato fuori carretta e fatto entrare litteri…
ahhahahahahahaha.
Lasciate le cose personali fuori dal calcio gentilmente che fate ridere i polli.
Braglia grazie a di tutto a vita ma stai sbagliando tutto!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Il vero problema che non ci sono prenditori cosentini,pronti ad investire

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Dategli una squadra decente non i nomi dei sostituti!

Gennaro
Gennaro
8 mesi fa

Guarascio più che il centesimo SOPPESA il millesimo, con il Cosenza Calcio non c’entra e non gliene frega nulla. Personalmente sono contrario all’esonero di Braglia, ci ha portato qui lui e se dobbiamo affondare,affondiamo insieme. Ma non credo sia da dementi affermare che quest’anno è poco lucido. La squadra manca di grinta, carattere spirito di sacrificio e non aiuta, nel calarsi nella mentalità che serve quando ci si trova nella zona retrocessione, continuare a sostenere che siamo più forti dell’anno scorso. A mio parere, braglia deve finalmente compiere scelte radicali e accantonare gli elementi palesemente non all’altezza della serie b… Leggi il resto »

Paolobil
Paolobil
8 mesi fa

Non ha colpa Braglia. I calciatori sono i veri colpevoli. Se 30 minuti vanno bene , ansi benissimo, e poi crollano è perché crolla l’intensita’… si sentono campioni e poi perdono. Mandiamone a casa 3 o 4 e prendiamone altrettanto ma con la voglia di mersi in gioco.

Giovanni
Giovanni
8 mesi fa

DERMAKU-MONACO; TUTINO-CARRETTA;PALMIERO-KANOUTE. Un miracolo di Braglia 12 pt con questa squadra allestita con scarti di altre squadre. Braglia ha la sola colpa di aver accettato il rinnovo in queste condizioni.

MIKE
MIKE
8 mesi fa
Reply to  Giovanni

NON FA UNA PIEGA…COS ALTRO AGGIUNGERE? FORSE CARRETTA PUO’ DIRE LA SUA..MA NON E’ TUTINO…PALMIERO KANOUTE….VABBE’…LASCIAMO STARE…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

GUARASCIO VATTENE A LAMEZIA!! e portati a trinchera da copertino

gino
gino
8 mesi fa

La società va ceduta, tanto era un hobby e si vede. Poi via subito Trinchera, il suo mercato tardivo fatto di scarti e calciatori finiti sta dando i suoi frutti. Amari

pasquale filice
pasquale filice
8 mesi fa

Guai ad esonerare Braglia !!! Non e lui che bisogna esonerare ma i giocatori che non amano la maglia del Cosenza. Se questo santo cristiano vede nell’allenamento settimanale dei giocatori che danno il massimo e li vede in forma lui che fa giustamente mette in campo i giocatori che vede piu in forma ,se poi questi non riportano la stessa attenzione in partita ,il Generale Braglia non puo nulla. Andrebbe esonerato chi ha fatto fare gli acquisti (Guarascio) a campionato inoltrato e chi ha acconsentito a tutto questo…….il DS Trinchera. L’Unica colpa di Piero Braglia aver accettato questa sfida che… Leggi il resto »

Paolo
Paolo
8 mesi fa

Aspettiamo le notizie dalla croce rossa di Milano su Lazar,intanto il campionato finisce.

Francesco Palermo
Francesco Palermo
8 mesi fa

Ormai questo allenatore è diventato rimbambito…urge cambio tecnico subito, ma con un allenatore esperto di categoria…

Salvatore
Salvatore
8 mesi fa

Se Braglia è rimbambito noi siamo da ricovero immediato ad un centro di malati mentali.

Francesco
Francesco
8 mesi fa
Reply to  Salvatore

bravissimo

Antonio Corrado
Antonio Corrado
8 mesi fa

Ma cosa stai dicendo vai tu ad allenare

Francesco Palermo
Francesco Palermo
8 mesi fa

Ma per caso Braglia vi paga? Per me è un incompetente, è tale rimane…la promozione in B? Modestamente anche con me in panchina, con quella squadra, saremmo saliti ugualmente…

Gennaro
Gennaro
8 mesi fa

Non esagerare

Francesco Palermo
Francesco Palermo
8 mesi fa

Vi posso assicurare che con me in panchina, avremmo avuto 10 punti in piu…

Luca
Luca
8 mesi fa

La fiducia a Braglia la si deve, però se continua con la testa duraa mettere in campo una squadra sempre diversa allora è finita la sua esperienza a Cosenza… I giocatori buoni li ha e non si capisce perchè li tiene in panchina (Bittante, Carretta)… Corsi, D’Orazio, Littieri devono starsene in panchina senza fiatare… rimettere i giocatori nei ruoli dove rendono tipo Baez sulla sinistra e forse una speranza per Pieruzzu e ppi u Cusenza ci sarà se no senza pietà e chiacchere! Forza Lupi ca cia putimu fa!!!

Federico
Federico
8 mesi fa

calciatori che pubblicano costantemente storie e video sui social mentre stiamo affondando, direttore sportivo che sembra non capire la situazione attuale e continua a rilasciare dichiarazioni in cui dice che l’obiettivo non è la salvezza ma ben altro perchè la rosa è forte. Sembra che siano distaccati dalla realtà e che solo noi tifosi abbiamo compreso che qui la situazione è molto seria e senza una RAPIDA svolta il calcio a Cosenza muore per altri 10 anni, perche noi non siamo il Venezia che viene riammesso dopo una retrocessione in serie C.

gianfranco
gianfranco
8 mesi fa

La situazione è critica Guarascio deve smetterla di considerare il cosenza funzionale solo all’appalto per Ecologia Oggi.
tenere braglia sulla graticola fino a venerdì è deleterio.
quindi o gli da fiducia piena a lungo termine con carta bianca nello staff tecnico (fuori petrone) e nello spogliatoio, o la smette di sopperire il centesimo e prende subito un nuovo allenatore e fa fuori anche trinchera

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Al posto di Lentini metterei Padovano"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Un fortissimo centrocampista con un tiro micidiale. Peccato ad avere incontrato sulla sua strada quegli incapaci allenatori della nazionale di quel..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti