Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza: niente allenamento per Corsi e Carretta, metà seduta per Legittimo

Lavoro differenziato per Lazaar: il rientro nel gruppo slitta tra giovedì e venerdì. Annullata la doppia seduta di mercoledì, rimane solo quella del pomeriggio

Dopo la seduta del mattino nel corso della quale Braglia ha provato il 4-4-2 con Rivière e Litteri, nel pomeriggio la squadra è stata sottoposta a “esercitazioni sul possesso palla, un blocco di potenza aerobica, due partitelle a tema e due tempi da dieci minuti di partitella finale”, scrive il sito del club. Sul Delmorgine non erano presenti tutti: Corsi (botta alla caviglia rimediata nel corso dell’allenamento di lunedì) e Carretta (vecchie noie muscolari) sono rimasti completamente fermi. Ma domani dovrebbero rientrare.

Matteo Legittimo ha svolto soltanto metà seduta mentre Lazaar ha lavorato a parte assieme al professore Luigi Pincente. Il mancino marocchino, se tutto procederà per il verso giusto, dovrebbe rientrare in gruppo tra giovedì e venerdì. Sta bene Bittante, il quale ha completato la giornata di lavoro senza fermarsi. Prosegue le sedute fisioterapiche Kanoute mentre si è visto a bordo campo, con l’ausilio della stampelle, Kone. Lo staff, dopo un consulto con Braglia, ha optato per l’annullamento dell’allenamento di domani mattina, per cui si torna a una sola sessione di pomeriggio.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Un grande lassava porta fujia a centrocampo mina tutti Soviero ahahah"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti