Resta in contatto

Approfondimenti

Verso Perugia-Cosenza: adesso il Grifo si coccola il baby Capone

L’attaccante di proprietà dell’Atalanta si è sbloccato contro il Pescara. “Grazie a Oddo per la fiducia che ripone nei giovani”. Per i difensori rossoblu un’insidia in più oltre al temuto Iemmello

Non solo Iemmello. Il bomber che sta trascinando il Perugia a suon di gol (con la doppietta al Pescara è salito a quota 11), adesso può contare anche su Christian Capone il quale si è sbloccato con la maglia del Grifo proprio nella sfida contro gli abruzzesi di Zauri. È stata una serata bellissima – riporta Ac-perugia.com -, era una partita molto emozionante per me. Siamo contenti perché ci siamo meritati questa vittoria dopo due risultati negativi, ora dobbiamo continuare così, non mollare e fare sempre del nostro meglio”.

Capone, 20 anni compiuti lo scorso 28 aprile, è arrivato in prestito dall’Atalanta ed è uno dei giovani più stimolati da Oddo in questa prima parte di stagione. Il tecnico ha avuto per lui e gli altri ragazzi parole di elogio. E il giovane attaccante non dimentica. “Ringrazio il mister per le belle parole, noi giovani dobbiamo farci trovare pronti. Contro il Pescara sono partito dal primo minuto insieme a Mardo (Nzita, ndr) e Hans (Nicolussi Caviglia, ndr) e dovevamo dare un segnale. Questa vittoria è una risposta molto importante”.

Un gol così importante merita una dedica speciale.Quando segno dedico sempre il gol a mio nonno che è scomparso un paio di anni fa, questo era per lui”, le parole di Christian Capone riportate dal sito Ac-perugia.com: il giovane attaccante una insidia in più. Oltre a Iemmello, per i difensori del Cosenza in vista del posticipo della 15ª giornata in programma al Curi lunedì 9 dicembre alle ore 21, questo ragazzino di cui si dice un gran bene. 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
salvatore
salvatore
9 mesi fa

e noi lanciamo SUEVA

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti