Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza, non ingrana l’Empoli di Muzzi e si parla di Bucchi…

Una sola vittoria per l’allenatore alla guida dei toscani da 8 partite. Numeri disastrosi che dopo il sontuoso mercato di gennaio fa pensare anche a un probabile ritorno al passato

Dal pareggio (1-1) casalingo con il Venezia alla sconfitta di sabato a Castellammare contro la Juve Stabia. Il percorso di Roberto Muzzi alla guida dell’Empoli non è certamente come lo aveva immaginato il presidente Fabrizio Corsi che adesso pare stia cominciando, seriamente, a pensare a un ritorno di Bucchi. In 8 partite il nuovo allenatore ha raccolto 6 punti frutto di una vittoria, 3 pareggi e 4 sconfitte con una media di 0,75. Da zona retrocessione. Il predecessore in 12 partite aveva raccolto 17 punti grazie a 4 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte con una media di 1,41 a gara. Numeri che inchiodano Muzzi.

E Raffaele D’Ettorre su Tuttosport scrive chiaramente che la panchina della squadra toscana traballa e non poco. “E ora nell’Empoli rischia grosso Roberto Muzzi, subentrato all’esonerato Cristian Bucchi: potrebbe essergli riservato lo stesso trattamento, con il possibile ritorno in panchina dell’allenatore allontanato a novembre, visto che la situazione dei toscani è peggiorata con il suo avvento”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti