Resta in contatto

News

Coronavirus, il messaggio di Perticone: “Questa è la partita più importante del campionato”

Un lungo messaggio alla squadra del giocatore del Cittadella: “Sarà l’atteggiamento a fare la differenza”.

Romano Perticone, giocatore del Cittadella, attraverso i social ha voluto incoraggiare con un lungo messaggio la squadra granata e non solo in questo momento di emergenza: “Nessuno di noi pensava di trovarsi in questa posizione a questo punto della stagione, speravamo di essere molto più tranquilli, ma tant’è. Siamo in difficoltà ma la difficoltà e’ un’opportunità, e’ il momento della crescita. Ora dobbiamo pensare a salvarci e solo noi possiamo salvare noi stessi. Ci tireremo fuori perché siamo forti, ma dobbiamo fare sacrifici e tutelare il gruppo, la squadra, dobbiamo mettere il noi davanti all’io e non saranno ammessi comportamenti superficiali da parte di nessuno, nessun egoismo sarà tollerato”.

“Sarà l’atteggiamento a fare la differenza – ha proseguito Perticone –, non è importante chi farà gol, sarà importante portare a casa i tre punti a tutti i costi. Questa partita è la più importante del campionato contro una squadra che ha già dimostrato la sua pericolosità, la sua determinazione e caparbietà contro un avversario di alto livello. Dobbiamo stare chiusi e stretti per poi ripartire, questo l’aspetto tattico.
Ed infine ora immaginiamo la vittoria dopo il sacrificio, la gioia di abbracciarsi tutti a fine partita, il sapere di aver fatto il proprio dovere, di aver contribuito ognuno al massimo delle proprie possibilità al trionfo”.

Questo il post Instagram di Perticone:

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

DISCORSO ALLA SQUADRA Nessuno di noi pensava di trovarsi in questa posizione a questo punto della stagione, speravamo di essere molto più tranquilli, ma tant’è. Siamo in difficoltà ma la difficoltà e’ un’opportunità, e’ il momento della crescita. Ora dobbiamo pensare a salvarci e solo noi possiamo salvare noi stessi. Ci tireremo fuori perché siamo forti, ma dobbiamo fare sacrifici e tutelare il gruppo, la squadra, dobbiamo mettere il noi davanti all’io e non saranno ammessi comportamenti superficiali da parte di nessuno, nessun egoismo sarà tollerato. Sarà l’atteggiamento a fare la differenza, non è importante chi farà gol, sarà importante portare a casa i tre punti a tutti i costi. Questa partita è la più importante del campionato contro una squadra che ha già dimostrato la sua pericolosità, la sua determinazione e caparbietà contro un avversario di alto livello. Dobbiamo stare chiusi e stretti per poi ripartire, questo l’aspetto tattico. Ed infine ora immaginiamo la vittoria dopo il sacrificio, la gioia di abbracciarsi tutti a fine partita, il sapere di aver fatto il proprio dovere, di aver contribuito ognuno al massimo delle proprie possibilità al trionfo. Romano Post scritptum (ho usato la lingua volgare, la più comune, quella che conosco e conoscono tutti, Il calcio come la vita e’ come si reagisce alle situazioni spiacevoli.Hanno in comune due regole fondamentali: non mollare mai e non dimenticare la regola numero uno)

Un post condiviso da Romano Perticone (@romanoperticone) in data:

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Al posto di Lentini metterei Padovano"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Un fortissimo centrocampista con un tiro micidiale. Peccato ad avere incontrato sulla sua strada quegli incapaci allenatori della nazionale di quel..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News