Resta in contatto

News

Coronavirus: morto Federici, ex calciatore del Cosenza

Il difensore, 82 anni, ha indossato la maglia rossoblu tra il 1958 e il 1963 centrando anche una promozione in Serie B

Tra le vittime del Coronavirus c’è anche Luciano Federici, ex calciatore del Cosenza tra il 1958 e il 1963. “È morto a 82 anni, per complicanze legate al Coronavirus, scrive La Nazione nell’edizione Massa-Carrara. Oltre alla maglia dei Lupi, ha indossato anche quelle di Carrarese e Pisa. Proprio a Carrara era nato nel 1938, e giocò nella squadra toscana prima di passare nel 1958 al Cosenza in Serie C; nel 1960-1961 raggiunse la Serie B con i rossoblu.

“Poi il passaggio al Pisa in Serie C, nel 1963. L’anno dopo ottenne una nuova promozione in B. Con il Pisa raggiunse anche la Serie A nella stagione 1967/68. Il difensore, con la maglia nerazzurra, ha giocato 129 partite. ‘Il nostro pensiero è rivolto in questo momento a parenti e amici dell’indimenticato Luciano‘, è il ricordo del Pisa. Anche la Carrarese lo ha ricordato sul proprio sito”, conclude La Nazione. Il Cosenza, invece, non lo ha fatto.

29 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
29 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Addio Lupo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R. I. P.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R. I. P

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Me lo ricordo benissimo.
Era un forte di fensore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Un giocatore molto serio legato alla maglia rossoblu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Cit.Malatie Pregresse.
Rip.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Grande giocatore grande ala sinistra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Rip

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R. I. P.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Rip

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

😢

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R.I.P.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R.I.P.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R.i.p.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Rip😭

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Me lo ricordo… un grande!!! R.i.p.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Rip ☹️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Condoglianze

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R. I. P condoglianze alla famiglia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

R.i.p. grande giocatore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Rip campione che la Terra ti sia lieve

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Condoglianze alla famiglia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Grande dispiacere .Lo ricordiamo nell’ anno della promozione in serie B

giuseppe
giuseppe
2 mesi fa

Sartori(Ravera),Follador,Orlando,Pagni FEDERICI,Lugli ,quanti ricordi ,eravamo al Morrone ed io ero un bambino………

Egidio
Egidio
2 mesi fa

Onore a te vero lupo ( no si 4 gatti cavimu mo)

Rob
Rob
2 mesi fa

Pure di questo é colpevoleil capellone ??😨😱
Siate seri

Salvatore
Salvatore
2 mesi fa

Tutti a casa

Salvatore
Salvatore
2 mesi fa

STOPPER ROCCIOSO ED INSUPERABILE…non passava nessuno…….altro che………lasciamo stare……❤️💙

Salvatore
Salvatore
2 mesi fa

Società INESISTENTE- Addetto stampa INCOMPETENTE e chi può ricordare i VECCHI GLORIOSI LUPI? TUTTI A CASA! Pace a te GLORIOSO LUPO💙❤️🙏🏿❤️💙

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Cavalli di raazza!!!Difficili ripetersi.Purtroppo per noi che siamo attaccati da anni (io da 60!) a questi splendidi colori!!!"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ricordo la convocazione di Rizzo nella Nazionale italiana ai mondiali del 1966 in Inghilterra. Rizzo non venne mai impiegato e questo gli evitò la..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News