Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, Sanogo potrebbe essere il colpo più importante dell’era Guarascio

L’attaccante arriva dalla Ligue 1 e nella nostra Serie B potrebbe fare la differenza. Il direttore Trinchera ha sondato il terreno ma adesso per convincerlo serve un investimento economico non indifferente

Yaya Sanogo potrebbe essere il colpo più importante dell’era Guarascio. Ma i colpi, si sa, sono tali perché hanno un determinato valore. Tendente verso l’alto, ovviamente. E l’attaccante francese con doppia nazionalità (Francia e Costa d’Avorio), è nato a Massy il 27 gennaio 1993, sarebbe un calciatore che in Serie B potrebbe fare la differenza. Punta centrale dal fisico possente, alto quasi due metri (194 centimetri) non è uno che segna gol a valanga. La sua migliore stagione, dal punto di vista realizzativo, quella con la maglia dell’Auxerre in Ligue 2 con 10 gol e 1 assist in 13 presenze nel campionato 2012-2013. Poi, stagione 2017-2018 in Ligue 1, ha segnato 6 gol con il Tolosa. Nel campionato appena concluso ha collezionato 15 presenze per un totale di 908’ giocati, 3 gol e 1 assist.

È lui l’attaccante giusto da fare dimenticare Rivière? Il direttore sportivo Stefano Trinchera pensa di sì, altrimenti non lo avrebbe chiesto. E il contatto c’è stato. Ma questo non significa che Sanogo vestirà la maglia del Cosenza nel prossimo campionato di Serie B 2020-2021. Non basta l’interesse ma occorre convincere il calciatore. E in questi casi l’argomento su cui poggia la trattativa è l’ingaggio. Uno scoglio un po’ complicato da superare, considerato che si tratta di un attaccante che arriva dalla Serie A francese e che si porta dietro uno stipendio importante. Se Guarascio deciderà di mettere a segno il colpo più importante della sua presidenza, è chiamato a uno sforzo economico non indifferente. Servirebbe un contratto pluriennale, in modo tale che Sanogo diventerebbe un calciatore di proprietà.

58 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
58 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Da bambini giocavo con lui, abitavamo vicini, lui sul vecchio bar manna ed io in via Adua, andavamo quasi tutte le domeniche a giocare a scommesse,..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Non dimenticate Vita, Gramoglia e Ciabbatari"

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "Ma quale Carabinieri e un Poliziotto! All'epoca non c'era il Poliziotto questo è venuto in seguito !"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Ci stavo pure io a Casarano e non solo......."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti