Resta in contatto

Gianni Di Marzio

Cosenza, ecco chi era Gianni Di Marzio: lo scrive Stefano Volpe

Nello stralcio di un articolo pubblicato dal giornalista de Il Mattino di Padova la sintesi perfetta di chi fosse l’ex allenatore e direttore generale dei Lupi morto a 82 anni

Sono stati tantissimi gli articoli pubblicati in questi giorni sulla morte di Gianni Di Marzio, ex allenatore e direttore generale del Cosenza calcio. La redazione di TifoCosenza ha deciso di proporre ai propri lettori uno stralcio di un articolo bellissimo scritto dal giornalista Stefano Volpe sulle pagine de Il Mattino di Padova.

“Persone del genere non ne fanno più, non ne nascono più. Gianni Di Marzio era come una specie protetta, da preservare. E così hanno fatto lui e la sua famiglia in questi due anni segnati da una pandemia che rischiava di compromettere ancor di più una salute che negli ultimi tempi si era fatta fragile. Una serie di malanni che non ne hanno intaccato lo spirito ma ne hanno minato il fisico fino alla notte tra venerdì e sabato, quando Gianni Di Marzio si è spento nella sua casa di Padova a 82 anni.

Impossibile racchiudere la sua figura in una singola categoria. L’unico vero filo conduttore è stato il calcio. Vissuto da giocatore, allenatore e dirigente, ma anche giornalista, opinionista e talent scout. Nella stessa giornata, alla stessa ora, poteva passare da una chiacchierata confidenziale con Diego Armando Maradona a un consiglio amichevole rivolto all’ultima riserva della squadra più sfigata dell’oratorio. Da una riunione con i capi redattori delle più importanti testate nazionali all’ospitata nello studio della più piccola emittente locale. Perché Gianni Di Marzio è sempre stato un uomo del popolo, sia dentro un campo che fuori. Esattamente come uno stadio, le strade e le piazze hanno rappresentato il suo habitat ideale, dove poter passeggiare, incontrare e discutere con le persone. Arrabbiarsi e sorridere, soprattutto sorridere.

Si spiega anche così quella scelta, soltanto all’apparenza strana, di stabilirsi a Padova dal 1985. Lui, uomo del sud, nei modi e nelle abitudini. Lui che al sud non solo era nato ma aveva anche conquistato i più grandi successi della carriera. Eppure nella città del Santo, nonostante due esperienze avare di soddisfazioni dal punto di vista professionale, aveva trovato qualcosa di speciale, comprando casa nel Ghetto e vivendo il centro come un padovano autentico. E Padova, da sempre fortemente ospitale con chi dimostra di saperla amare, ha ricambiato questa passione”.

Domani, martedì 25 gennaio 2022, alle ore 15 nella Basilica Cattedrale di Padova si svolgerà il rito delle esequie di Gianni Di Marzio. Il figlio Gianluca, dalla propria pagina Facebook, ha scritto che “i funerali saranno ripresi in diretta e presto vi comunicherò le modalità di visione: so che papà sarà felice, avrà lo stadio più pieno del mondo, tutto per lui”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "È vero,abbiamo formato con alcuni amici il "Club Codognato",prima ci sentivamo,vive a Trento."

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giorgi e Reja,Zaccheroni che ha vinto uno scudetto con il Milan e una Coppa d'Asia con il Giappone."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Grande Marulla mio idolo Felice dal Belgie"
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Gianni Di Marzio