Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, il tempo sta per scadere: le ultime su Cavion

Il centrocampista, nonostante l’ottimo pre campionato, non rimarrà alla Salernitana e nel suo futuro c’è soltanto la Serie B. Non esiste la pista Vicenza

Ma dove giocherà Michele Cavion da qui a qualche giorno? Bella domanda. Intanto possiamo anticipare due certezze: la pista Vicenza non esiste. E per un semplice motivo: continua a da accarezzare l’ambizione di potersela giocare in Serie A, di conseguenza la C non fa minimamente capolino nei suoi pensieri. La seconda certezza porta alla Salernitana: nonostante l’ottimo pre campionato, gli obiettivi del club campano sono altri. Per cui dovrà lasciare il gruppo di Nicola, e questo lo ha percepito bene il calciatore.

E allora perché non dice di sì al Cosenza? Perché, legittimamente, e proprio in virtù dell’ottimo pre campionato disputato con la maglia granata, ambisce a un progetto di primissima fascia in Serie B. Ma in casa rossoblù l’arrivo di un centrocampista con quelle caratteristiche, un mediano per dirla al vecchio e sempre caro linguaggio calcistico, è una priorità assoluta. Ed è fin troppo evidente che le aspettative di Cavion e le esigenze del club rossoblù al momento viaggiano verso direzioni opposte.

Ed è qui che è scattato una sorta di countdown. Se da una parte l’ex centrocampista del Vicenza, che Dionigi conosce molto bene per averlo allenato ad Ascoli e da qui la volontà di portarlo al Marulla, aspetterà fino all’ultimo giorno di mercato, così non è per il Cosenza. Per cui con Cavion e i suoi agenti il direttore sportivo Gemmi è stato molto chiaro: il tempo sta per scadere, o si decide subito oppure si vira verso altri obiettivi. E in tal senso le prossime ore saranno decisive.

79 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

79 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Sono d’accordo con te al 100%"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Con Mutti poi , e credo per la prima volta nella ns storia, il Cosenza è stato da solo primo al comando della classifica in serie B. Verso la decima..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Hai assolutamente ragione! 👍"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti