Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ex Cosenza, Meluso: “La Serie B resta un campionato difficile”

Il direttore sportivo intervista da Il Corriere Adriatico: “I rossoblù sembravano in difficoltà ma è arrivata la vittoria sul Palermo. Il Sudtirol di Bisoli una sorpresa”

È stato il direttore sportivo della rinascita rossoblù, dopo aver portato in Serie A il Lecce e contribuito a salvare lo Spezia nella massima serie. Mauro Meluso, osserva il calcio da lontano. Sulle colonne de Il Corriere Adriatico l’ex diesse rossoblu ha parlato del campionato cadetto: “Dopo tredici gare qualcosa si delineando, ma ad oggi vedo ancora un campionato difficile, faccio fatica a trovare una squadra che possa retrocedere o salire in massima serie”.

Meluso ha poi analizzato alcune squadre partendo dal Cosenza: “Sembrava in difficoltà, ma ha vinto con il Palermo“. Tra le delusioni di questo avvio di stagione ci sono il Como: “Per gli investimenti fatti, in quella posizione di classifica non c’entra nulla”, e il Benevento : “Ha vinto con la Spal ed ha dimostrato che è un campionato aperto ad ogni risultato ed imprevedibile come ogni anno”.

Menzione speciale anche per il Sudtirol: “Dopo l’arrivo di Bisoli ha inanellato una serie di risultati positivi. All’inizio tutti pensavano che avrebbe fatto fatica invece è un’autentica sorpresa”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "…e quando non riuscivi ad andare in trasferta, radiocronaca di Milicchio che ti veniva un infarto appena superavamo il centrocampo. 🥹"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "com'è giusto che sia, Grande Bruno ..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Memorabile il gol segnato alla fiorentina in cui scartó mezza squadra"

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti