Tifo Cosenza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cosenza-Sudtirol un anno dopo, emozioni ancora indelebili

Dieci giugno 2018, stadio Marulla. Una partita incredibile, entrata prepotentemente negli annali del calcio cosentino

E un anno dopo Cosenza-Sudtirol cos’è cambiato? Sono passati esattamente 365 giorni da quell’autogol di Frascatore che aprì ai Lupi le porte per la finalissima playoff di Pescara. Una sfida incredibile, quella andata in scena al “Marulla” il 10 giugno 2018, che resta forse tra i punti più alti della recente storia rossoblu. Con le unghie e con i denti, la squadra di Braglia riuscì a ribaltare il vantaggio avversario di Cia, iniziando un percorso roseo che proseguirà anche nella prossima stagione.

E’ ancora oggi difficile dimenticare la sbronza collettiva di una città in festa, con le strade piene di tifosi festanti dopo anni di fallimenti e cocenti delusioni. Troppo forte, nell’ambiente rossoblu, la voglia di tornare a respirare il profumo del grande calcio.

Analizzando quella squadra, nell’attuale rosa sopravvivono solo sei dei tredici giocatori che hanno affrontato la compagine tirolese. Ad aver abbandonato la città bruzia sono stati, ad esempio, gli eroi della semifinale Baclet e Loviso, emblemi di un Cosenza dove tutti erano pronti a diventare protagonisti.

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”: un concetto, quello ideato dal celebre studioso Lavoisier, che diventa legge anche nella squadra di patron Guarascio: 365 giorni dopo, i ‘crack’ Tutino e Palmiero sono destinati alla partenza, Saracco è diventato il sostituto di Perina mentre Mungo e D’Orazio saranno relegati ad un ruolo di comprimari nella prossima stagione. Non è, dunque, difficile prevedere una piccola rivoluzione estiva, che in ogni caso vedrà in Braglia e nel suo staff dei cardini insostituibili.

Dell’entusiasmo e della magia di quella sera del 10 giugno forse rimarrà ben poco, ma il primo mattoncino verso la gloria è stato posto in quella occasione. La speranza di tutti i tifosi silani è di continuare nel tempo a vivere quelle emozioni, che resteranno per sempre indelebili nelle nostre menti.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Grave infortunio per Alessandro Cipressa, guardalinee della sezione di Lecce, durante la sfida tra rossoblu...
L'attaccante rossoblu: "Dovrò stare lontano dal campo per qualche giorno, ma sono pronto e carico...
Con una nota il primo cittadino della città dei bruzi ha parlato dai fatti accaduti...

Dal Network

Il tecnico giallorosso: "Vincere qui ci dà tanta soddisfazione e penso che i miei giocatori...
Un déjà vu della gara giocata lo scorso 26 novembre al “Ceravolo” per la squadra...
Il tecnico giallorosso alla vigilia del derby: "Incontreremo una squadra che sta bene e che...
Tifo Cosenza