Resta in contatto

News

Cosenza, D’Orazio: “A Pescara sapevamo di poter vincere. Mercato? In estate solo chiacchiere”

Il terzino dei Lupi è tornato sulla promozione in Serie B. E commenta le voci che lo volevano vicino al Benevento qualche mese fa.

Tommaso D’Orazio, esterno mancino del Cosenza, ospite di Lupi si Nasce, è tornato sulla festa promozione dell’anno scorso: “L’immagine che ricordo di più del 2018? Il fischio finale dell’arbitro, quando ci siamo buttati tutti a terra a partita finita. La partita più difficile è stata la semifinale e dopo è stata una liberazione, avevamo le lacrime agli occhi. Quando invece siamo scesi in campo a Pescara già conoscevamo il finale, sapevamo di poter vincere”.

E sulla stagione del ritorno in B: “Il gol di Venezia dell’anno scorso? E’ stata una bellissima vittoria, eravamo fuori dai playout e siamo riusciti a restarci. Il più bel gol che ho fatto? Sicuramente la doppietta con la Reggina nel derby. Io leader? Cerco di mettere la mia esperienza al servizio della squadra. Come posso insegnare, posso anche imparare dai giovani. Gioco e lavoro in funzione del gruppo”.

Poi ad una domanda circa una sua possibile partenza, paventata durante il mercato estivo, ha risposto così: “Sono in scadenza di contratto, è vero. Ma non ho mai parlato con mister Inzaghi né con altri. Ci sono state voci di mercato durante l’estate ma sono state tutte chiacchiere. Certamente non sarei andato al Benevento e comunque non c’era nessuna trattativa”.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

D’Orazio. Pensamu i vincia a Cittadella.. Pescara è passata…..

Advertisement

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Che giocatoreeeeeeeeeee"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Giocatore di sostanza con un tiro micidiale. Gran bel giocatore. È esploso con il Cagliari e si è confermato nella Fiorentina scudettata del 68/69"

Pasquale Apa, la freccia di Rocca di Neto

Ultimo commento: "Tifo Cosenza parliamo anche di Voncenzo Cosa"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Na gaccia..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News