Resta in contatto

Approfondimenti

Asencio: “Consapevoli che il Cosenza deve fare di più, non smettiamo di crederci”

Lo spagnolo ha timbrato il suo quinto gol in rossoblu, purtroppo inutile. Ma ha dimostrato di essere sul pezzo.

Una delle pochissime note liete – se non l’unica – per il Cosenza nella sconfitta interna con il Cittadella è stata il gol di Raul Asencio. Lo spagnolo è rientrato in extremis ed è stato gettato nella mischia da mister Occhiuzzi nel disperato tentativo di recuperare la gara. Asencio si è fatto trovare pronto, riuscendo anche a segnare il, purtroppo inutile, quinto gol della sua esperienza ai Lupi.

L’attaccante, attraverso il proprio profilo Instagram, ha provato a caricare così l’ambiente: “Consapevoli di dover far di più, per noi e per voi… ho cercato in tutti i modi di esserci, anche rischiando di farmi più male, perché ci tengo e ci credo ancora, ora non smettiamo di crederci”. Tra le altre repliche, anche quella del compagno di squadra Achraf Lazaar: Vamos hermanito”. 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
eugeno
eugeno
6 mesi fa

I due gol realizzati di testa (Pescara e Cittadella) e la sforbiciata in quel di Livorno, sono tre gesti di altissimo valore atletico e tecnico. COMPLIMENTI.
Si vede che ci tieni a dimostrare a tutti il tuo valore peccato solo per il palo colpito in occasione della gara di Pescara anche in quel caso avresti meritato la realizzazione per il modo in cui ti sei avventato sulla palla e tante cose probabilmente sarebbero andate in modo diverso….

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti