Resta in contatto

Rubriche

Cosenza, trasferta da urlo per il popolo rossoblù: 5° posto

Benevento-Cosenza

Prima giornata della nuova rubrica Spettatori su tifocosenza curata da Fabio Dodaro. L’obiettivo è quello di analizzare le presenze registrate dalle squadre di A e di B in casa e in trasferta.

Partendo dalla Serie A il record della prima giornata lo fa registrare il Milan con un San Siro tutto esaurito all’esordio. I campioni d’Italia sono stati infatti seguiti da 70.197 tifosi che hanno riempito le tribune dello stadio più grande della penisola. Il podio delle presenze casalinghe viene completato dalla Lazio e dalla Juventus che rispettivamente con 42.000 e 38.725 spettatori si aggiudicano il 2° e il 3° posto. Bianconeri seguiti dalla Fiorentina che occupa il 4° posto in classifica facendo registrare 34.461 presenze nel match di esordio contro la neopromossa Cremonese.

Il 5° e 6° slot di questa nuova competizione sono occupati da Salernitana e Lecce che hanno “invaso” i loro stadi con 26.006 e 25.353 spettatori al seguito. Subito dopo i club del sud troviamo due squadre del nord della penisola ad occupare gli slot numero 7 e 8. Al settimo posto troviamo la Sampdoria con 18.249 fedelissimi mentre all’ottavo il Verona (16.697 presenze). Chiudono la classifica delle presenze casalinghe di A, il neopromosso Monza (9.371) e lo Spezia (8.360).

Spostandoci sui dati rilevati nelle trasferte disputate è importante sottolineare come il primo posto sia occupato da Napoli e Roma in compartecipazione. Due tifoserie affiatatissime che con 2.000 fedelissimi al seguito hanno riempito il settore ospiti del Bentegodi di Verona e dell’Arechi di Salerno. Il podio viene completato dall’Atalanta con 1.798 nerazzurri presenti nella trasferta di Genova contro la Sampdoria. Quarta posizione per il Torino che grazie ai 1.368 spettatori giunti nella vicina Monza fanno registrare un dato molto interessante.  Lo slot numero 5 della competizione è occupato dall’Inter. I nerazzurri presenti al Via del Mare sono 1.075. Sesto posto di giornata acquisito dall’Empoli con i suoi 395 supporters giunti nella vicina trasferta di La Spezia. Non comunicati i dati in trasferta di Bologna, Cremonese, Sassuolo e Udinese.

In Serie B il record delle presenze casalinghe di giornata se lo aggiudica il Palermo che stacca di gran lunga le inseguitrici. Al Barbera sono stati 21.835 gli spettatori presenti alla gara inaugurale contro il Perugia. Al 2° posto troviamo il Parma che nell’anticipo del venerdì contro il Bari fa registrare 10.331 presenze. Chiude il podio della B il Benevento con 8.433 sanniti al seguito nel match contro il Cosenza. Il 4°  posto occupato dal neopromosso Modena che all’esordio nel campionato cadetto fa registrare 8.011 spettatori. Il 5° , il 6° e il 7° posto delle presenze casalinghe vengono occupati da tre club che hanno fatto registrare numeri simili. Venezia (7.566), Ascoli (7.556) e Spal (7.489) sono le squadre che hanno raggiunto tale risultato. Nelle ultime tre posizioni della classifica troviamo il Brescia con 4.771 presenze, il Como (4.570) e il fanalino di coda Cittadella con 2.205 sostenitori al seguito.

Riguardo i dati rilevati nelle trasferte di B il dato più alto lo riscontriamo al Penzo di Venezia dove si è disputato il big match di giornata con il Genoa. Sono stati 1.372 i rossoblù che hanno colorato l’impianto veneziano. Al 2° posto troviamo il Bari che, nel match d’esordio al Tardini contro il Parma, ha avuto un importante sostegno dai suoi 1.128 sostenitori. Il 3° posto è occupato dalla Ternana che ad Ascoli è seguita da circa 900 tifosi. Al 4°e al 5° slot troviamo Pisa e Cosenza che rispettivamente con 700 e 676 tifosi hanno colorato gli spalti di Cittadella e di Benevento sostenendo i propri beniamini dal primo all’ultimo minuto.

Cagliari, Reggina e Perugia occupano 6°, 7° e 8° posto della classifica dei match in trasferta con numeri un po’ più bassi di quelli appena menzionati. I sardi, nonostante la trasferta “proibitiva” di Como del 13 agosto, hanno avuto circa 400 fedelissimi al loro fianco. Gli amaranto, nella lunga trasferta di Ferrara, sono stati seguiti da 274 tifosi mentre gli umbri hanno avuto al proprio fianco 117 fedelissimi biancorossi. Ultime due posizioni della competizione con Frosinone e Sudtirol che fanno registrare 98 e 50 circa fedelissimi nelle rispettive trasferte disputate.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Emiliano Mondonico. Un gigante."

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Memorabile il gol segnato alla fiorentina in cui scartó mezza squadra"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Rubriche