Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza “internazionale”: 23 calciatori di 7 nazionalità

Ben 17 gli italiani in gruppo, a fronte di 6 stranieri. Nessuno di questi è stato convocato dalle nazionali nell’ultimo weekend

E’ un Cosenza sempre più “internazionale”. A calciomercato concluso, è possibile tirare le somme sulla rosa del club rossoblu: 23 calciatori in rosa, di cui ben sei stranieri. Oltre ai 13 italiani già in gruppo, il presidente Guarascio ha ingaggiato Salvatore Monaco, Raffaele Schiavi, Leandro Greco, Mirko Carretta e Jéremie Broh (quest’ultimo nato a Parma ma di discendenza ivoriana).

A questi si aggiungono il portoghese Anìbal Capela e l’uruguagio Jaime Bàez, entrambi al secondo anno in rossoblu. La sessione estiva, inoltre, ha portato altri quattro cartellini esteri in dote al tecnico Braglia: trattasi del marocchino Achraf Lazaar, del francese (con origini marocchine) Zinédine Machach, del senegalese Franck Kanouté e dell’ivoriano Ben Lhassine Kone.

Nessuno di questi è stato convocato dalle nazionali nell’ultimo weekend. C’è solo da aspettare che il Cosenza cominci a ingranare la marcia giusta…

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Un po’ di colore ci sta bene ma io vorrei che non più di 4 stranieri giocassero contemporaneamente .Questo x il bene della Nazionale.

Advertisement

Carmelo Imbriani, guerriero in campo e nella vita

Ultimo commento: "Persona squisita, grande umiltà e forza, ti ricorderemo sempre con affetto"

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Grande professionista e bravissimo centrocampista. Ci vorrebbe uno come lui."

Riccardo Zampagna, il bomber che faceva il tappezziere

Ultimo commento: "Grande "Bomber" ."

Ugo Napolitano, il gigante buono

Ultimo commento: "Ancora oggi, non capisco perché il cosenza cedette Napolitano alla Reggina pur essendo in quel periodo il più forte stopper della serie " B ".le..."

Pietro Maiellaro, fantasia al potere

Ultimo commento: "Grande fantasista - calciatore stupendo."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti