Resta in contatto

News

Zanetti: “Cosenza avversario insidioso, sa sfruttare le lacune di chi ha di fronte”

Il tecnico dell’Ascoli presenta il match contro i Lupi: “Rossoblù con individualità importanti e un allenatore esperto”.

Paolo Zanetti, allenatore dell’Ascoli, come riportato dal sito ufficiale bianconero, ha così presentato il match di domenica contro il Cosenza, tredicesima giornata di Serie BKT. “La squadra sta bene, in questi quindici giorni abbiamo lavorato tanto e domani mi aspetto una grande risposta a livello di prestazione. Voglio vedere cose che ultimamente sono mancate come la compattezza di squadra, la personalità con la palla e un po’ di spirito agonistico. Ci saranno dei ballottaggi, sarà anche una bella occasione per chi sostituirà Pucino, che sarà lungodegente. In questo momento era giusto rimpastare un po’ tutto, ho voluto annullare le gerarchie”.

Il tecnico continua così: “Il Cosenza è un avversario molto insidioso, con un allenatore esperto, è una squadra ben messa in campo, molto forte a giocare sulle lacune dell’avversario e con individualità importanti. Se vogliamo competere per grandi traguardi dobbiamo recuperare i giocatori come Ninkovic, Da Cruz e altri, stiamo lavorando per portare l’Ascoli in alto e per farlo serve il potenziale, che va supportato e messo nelle condizioni di esprimersi al meglio. Se domani vedo il  Ninkovic degli ultimi quindici giorni di allenamento, io posso anche non venire”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Un grande lassava porta fujia a centrocampo mina tutti Soviero ahahah"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News