Resta in contatto

News

Cosenza, la mission di Pillon è quella di ricompattare l’ambiente

Prosegue il lavoro del tecnico trevigiano non solo dal punto di vista tattico ma anche dal punto di vista mentale

Nonostante la sconfitta contro il Benevento, l’esonero di Braglia, l’arrivo di Pillon, la sfida contro il Livorno di sabato si avvicina a grandi passi. E non sarebbe potuto essere diversamente. Gli eventi si susseguono a ritmi vertiginosi e il Cosenza è chiamato a farsi trovare pronto. Da subito. Nel mirino, appunto, già la sfida di sabato pomeriggio, inizio ore 15, all’Armando Picchi.

Contro la squadra di Roberto Breda, la parola d’ordine è: vietato sbagliare. Non sappiamo se il tecnico trevigiano abbia la bacchetta magica ma in quattro gironi è chiamato al miracolo. Nel calcio come nella vita può bastare veramente poco per ribaltare l’aspetto psicologico e capolvegere anche psicologicamente la stagione.

In questi giorni Bepi Pillon sta lavorando sopratutto sull’aspetto psicologico della squadra. Non è semplice trasmettere in breve tempo le proprie idee di gioco. Sarà necessario provare a ricompattare un gruppo che ha mostrato troppo spesso le proprie fragilità. Da Livorno riparte il campionato del Cosenza e sarà necessario liberarsi della zavorra psicologica causato, inevitabilmente, dall difficile situazione di classifica.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

E quello e il problema co sti signori.

Maikol
Maikol
9 mesi fa

A dimenticavo la media salvezza senza pleiault e 48 49 .ve lo ricordo

Maikol
Maikol
9 mesi fa

Il fatto e che siamo secondi a quasi tutte le squadre questo x chi dice che capisce dovrebbe saperlo ,che abbiamo una difesa non adeguata alla categoria ,un centrocampo non sufficiente ,e un attacco discreto :cerchiamo di essere più realistici abbiamo un gioco lento e macchinoso per poterci salvare era necessario rinforzare la difesa con 2 mastini di categoria e un buon Centrocampista che poteva dettare il ritmo del gioco ,ma davvero pensate di poter vincere le partite con maschach in attacco

Luca
Luca
9 mesi fa

Ho notato che ogni qualvolta si discetta di trinketta i miei post vengono cancellati. Ma a che livello siamo arrivati? Oltre a concordare con le analisi di gino X,chiedevo di sapere come trascorre le giornat3 Trinkett,cosa fa,etc. Se visiona qualche difensore centrale.. e voi mi censurate??Mah

Antonello Ferroni
9 mesi fa
Reply to  Luca

Gli unici commenti che vengono cancellati sono quelli che possono avere conseguenze di tipo giudiziario.

eugenio
eugenio
9 mesi fa

Indipendentemente da quelli che saranno i risultati si è perso troppo tempo, ecco dove ti accorgi che la società non è reattiva, Braglia non aspettava altro di essere esonerato (in una altra società mi avrebbero mandato via già da tanto tempo) un messaggio chiarissimo… l’unico problema era la “moneta” sia per il Mister che per Guarascio. Il Presidente aveva l’obbligo di convocarlo per trovare una soluzione indolore per entrambi, mettendo sempre in primis il Cosenza, probabilmente non avremmo buttato via almeno cinque importantissime gare di campionato. Questo mi proietta alla fine del campionato e mi chiedo: quale sarà il NOSTRO… Leggi il resto »

Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
9 mesi fa

Personalmente sono fiducioso. Il Mister è navigato. Ora,il capitano e il mister, devono inculcare il 2020concetto ai singoli calciatori che non sono secondi a nessuno. Se riusciranno in questo,ci salveremo con anticipo.
CS.13.02.2020.

Giovanni
Giovanni
9 mesi fa

Io non ho capito perché vi ostinate a ripetere che la salvezza diretta è impossibile, e che se ci salveremo lo potremo fare ai playout.. Mancano ancora 15 partite cioè la bellezza di 45 punti ancora.. Siamo a meno nove dalla tranquillità, e la matematica ancora non ci condanna… E voi ancora dite che non è possibile!!?? Ci sperano a trapani e a Cremona, perché noi dobbiamo essere disfattista!!! Un po’ di ottimismo non guasta mai.. Io ci credo e sono sicuro che alla fine ci salveremo senza problemi e pure in anticipo… Pillon sa il fatto suo, altrimenti conti… Leggi il resto »

ginoX
ginoX
9 mesi fa
Reply to  Giovanni

Stiamo dicendo che sarà molto dura, non che è impossibile. Braglia lo scorso anno fece 26 punti nel girone di ritorno ( se ricordo bene) e a volte toccò la media altissima di 2 punti a partita, quindi tutto può essere, il calcio è lo sport più bello del mondo perché può stupirti.. Per il resto concordo, ci vuole ottimismo e positività da parte di tutti

Toni
Toni
9 mesi fa
Reply to  Giovanni

Come ho gia’scritto la media salvezza puo’ salire come scendere, ma sui 43 max c’e’la salvezza diretta

ginoX
ginoX
9 mesi fa

Sono d’accordo, ricompattare squadra e ambiente e lottare fino alla fine. Pillon ha spesso una media punti a campionato( alta)che si aggira attorno a 1,50 pt. (la media delle sue medie è 1,30!). Ciò vuol dire che, a voler essere super ottimisti, è possibile fare 23 punti in queste ultime partite, sufficienti per la lotteria dei play out, ma forse non per la salvezza diretta. Finora la media punti di Braglia è stata di 0,86, per intenderci. È chiaro che si tratta solo di previsioni che magari lasciano il tempo che trovano dato che il calcio non è una scienza… Leggi il resto »

SPECIAL ONE
SPECIAL ONE
9 mesi fa
Reply to  ginoX

Impresa epica ma possibile…concordo…domani come dice il vecchio Gianni di Marzio, a Livorno con gli elmetti…è più una questione di testa…

Luca
Luca
9 mesi fa
Reply to  SPECIAL ONE

Iara cumu siti fantasiosi Epica chi paruluna… Ni salvamu senza epicità tinimu na squadra ca un merita sa posizione Pillon ka sta rimettendo come doveva essere e già l’inserimento di Schiavi che è fortissimo ma vua parlati ppi sentito dire i cose cangiano e i bruttu si pu sbatta fora a D’Orazio Mette Laazar e rinserisce Bittante e gioca con tre punte Pierini Asencio Carretta un ce nenti ppi nessuno ma lo ripeterò fino alla fine jati viditi i partiti i stiriddru ca u palluni ppi vua e quadrato

giuseppe
giuseppe
9 mesi fa
Reply to  Luca

va ioca aru strummulu ,va vinna riganu ara scisi i Paula e va ti spacca na fresa,ca iamu ari play out e ri vincimu

giuseppe
giuseppe
9 mesi fa
Reply to  ginoX

Grande analisi,aggiungo che sarà quasi impossibile a questo punto la salvezza diretta penso che l’unica possibilità siano i play out.
Purtroppo Braglia ha lasciato macerie e bisognava intervenire dopo Juve Stabia per avere oiu’ tempo col preparatore atletico,vera grande carenza di questa squadra.Se le partite fossero durate 10′ in meno saremmo a metà classifica.Gli altri correvano e noi camminavamo.

ginoX
ginoX
9 mesi fa
Reply to  giuseppe

Bravissimo. Proprio in riferimento a quello che dici, Pillon comunque mi fa sperare nell’impresa per 2 motivi: 1) ha sottolineato l’importanza fondamentale della preparazione e dei giusti carichi di lavoro per arrivare alla partita brillanti ( mentre noi, come hai sottolineato, gli ultimi 10/ 15 minuti crollavamo); 2) ha rimarcato che vuole giocarsi le partite con aggressività e per vincere( mentre l’ultimo Braglia era un po’ scarico, ricordo la frase” se non puoi vincere almeno non perdere” che la dice lunga su un atteggiamento un po’ meno aggressivo dello scorso anno. Quest’anno spesso si è accontentato del punticino…). Comunque, speriamo… Leggi il resto »

Paolo
Paolo
9 mesi fa

Doveva essere cacciato prima Braglia , anche se senza colpe, Non ha saputo mantenere un gruppo . Erano in confusione totale. Non so se ci salviamo ma sicuramente lotteremo fino alla fine .

Patrizia
Patrizia
9 mesi fa

Una cosa è certa ! Non sarà una squadra in confusione e svogliata …

Advertisement

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Grande Gigi tecnica e intelligenza un grande abbraccio cugino"

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Per me il migliore in assoluto resta Renato campanini troppo presto ceduto ad altra squadra al contrario di altri giocatori che pur bravissimi ..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "grande roberto , che bei ricordi."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News