Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, Occhiuzzi: “Vogliamo combattere e lo abbiamo dimostrato”

Il tecnico rossoblu analizza il pareggio col Trapani: “I ragazzi hanno dato un segnale importante credendoci fino alla fine”

Roberto Occhiuzzi, tecnico del Cosenza, al termine del pareggio con il Trapani, come riportato dai canali ufficiali del club, ha così analizzatola gara: “I ragazzi hanno dato un segnale importante credendoci fino alla fine. Vogliono combattere e lo hanno dimostrato. La stanchezza ci sta, quello che contava era avere la mente lucida. Abbiamo diverse soluzioni sui calci d’angolo ma va dato merito a loro di aver coperto bene tutti i varchi. Se c’è comunque da lavorare su questo aspetto lo faremo”. 

Asencio e Rivière possono giocare insieme, l’ho sempre detto – ha proseguito Occhiuzzi – Per noi è un tour de force e dobbiamo essere bravi a gestire bene tutti i calciatori dal punto di vista atletico. La squadra deve entrare in campo cercando di fare la gara: nel primo tempo non l’ha fatto bene e abbiamo pagato. Mi piace vedere i miei cercare di giocare sempre la palla ma va fatto con più velocità. Non vado mai a stravolgere le formazioni, devo però dare spazio a chi lo merita. Non voglio regalare nulla, semplicemente premiare chi si impegna e chi mi offre la sua piena disponibilità”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti