Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza, salta ancora il fattore campo nel sabato della Serie B

Quattro vittorie in trasferta nelle sette partite della 24ª giornata. Balotelli lancia il Monza, successi pesanti di Reggiana e Cremonese nella zona salvezza

È stato un bel sabato per la Serie B, ricco di gol e con il fattore campo che è saltato ancora una volta come spesso sta capitando in questa stagione. Nelle 7 partite della 24ª giornata sono stati segnati in tutto 20 gol, quello più importante lo ha firmato Mario Balotelli che ha regalato la vittoria (1-0) al Monza sul Chievo. Ma al Bentegodi ha pesato, per l’ennesima volta, un episodio che ha favorito la squadra di Berlusconi e Galliani: sullo 0-0 annullato un gol a Margiotta nel primo tempo, per un fuorigioco molto dubbio.

Il Monza si è avvicinato al primo posto, complice la frenata dell’Empoli che ha pareggiato (1-1) nel derby di Pisa. È stato Birindelli a sbloccare una partita bellissima. Il pareggio lo ha firmato Zurkowski nel secondo tempo. Colpo della Salernitana che ha espugnato (0-2) il Del Duca di Ascoli grazie alla doppietta di Tutino, ex Cosenza. La Cremonese ha vinto (1-2) il derby di Brescia in rimonta. Ha sbloccato Aya ma la doppietta di Ciofani, primo gol su rigore, ha ribaltato il risultato.

A proposito di zona salvezza e colpi in trasferta, pesante quello della Reggiana che ha vinto 3-0 a Cittadella. Già nel primo tempo la partita era stata messa in ghiaccio da Yao e Laribi, il tris lo ha firmato Marzocchi nella ripresa. Un’altra rimonta è andata in scena al Penzo dove l’Entella con Brescianini e Schenetti si era portata sul doppio vantaggio contro il Venezia. L’ex rossoblù Fiordilino ha riaperto il match prima del riposo. Poi nel secondo tempo la rimonta firmata dalla doppietta di Johnsen in tre minuti per il 3-2 finale.

Pareggio (2-2) tra Vicenza e Spal. A recriminare è ancora una volta la squadra di Pasquale Marino che si era portata sul doppio vantaggio grazi ai gol di Paloschi e Valoti su rigore. I ferraresi sembravano avviati verso una vittoria che li avrebbe rilanciati in zona promozione. E invece l’undici di Mimmo Di Carlo non è mai arreso e nell’ultimo quarto d’ora è arrivato il meritato pareggio con Pasini e Meggiorini.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Grande Oberdan Biagioni, ma anche Missiroli, papa' del Missiroli del Sassuolo."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Con Franco siamo coetanei e abbiamo cominciato a giocare insieme: di lui ho un bellissimo ricordo. Spero stia bene e tanto che non lo vedo"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Ci stavo pure io a Casarano e non solo......."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti