Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, solo tre tiri in porta e un secondo tempo senza creare pericoli

I due colpi di testa di Gliozzi nei primi 45’ e quello di Petrucci a inizio ripresa, troppo poco per impensierire Gabriel. Cominciano a essere tanti i rigori subiti e l’assenza di vittorie in casa pesano come un macigno

Dopo 24 partite i numeri cominciano ad avere un peso. E quelli del Cosenza, dopo la sconfitta per 3-1 a Lecce, portano a leggerli con preoccupazione. Al di là della posizione di classifica. Ancora una volta nei commenti post gara ci si è concentrati sugli errori arbitrali, soprattutto sul secondo calcio di rigore concesso per l’intervento di Sciaudone su Mancosu. Vero, il centrocampista ha toccato nettamente il pallone. Ma poi, non potendo frenare la sua corsa, ha travolto il trequartista di Corini. Con il senno del poi, il numero 16 rossoblù avrebbe potuto evitare quel tipo di intervento. Ma per chi è in campo è tutta un’altra storia.

Fatta questa premessa, torniamo ai numeri. Il Cosenza era passato in vantaggio con Gliozzi alla prima vera conclusione in porta. Qualche attimo prima, sull’assist di Tremolada, l’attaccante di Siderno aveva chiamato Gabriel alla parata. Il primo tempo si è racchiuso in queste due conclusioni. A inizio ripresa, esattamente al 4’, un altro colpo di testa, questa volta di Petrucci, è stato parato dal portiere del Lecce. E siamo a tre. Punto. Le conclusioni in porta sono finite qui. È chiaro che per vincere una partita di presupposti per arrivare al tiro bisogna crearne molte di più. E nel taccuino del secondo tempo non ci sono tracce di giocate pericolose dalle parti dell’area di rigore salentina.

A proposito di numeri, c’è un altro dato che invita a riflettere. Con i due subiti al Via del Mare, il Cosenza ha toccato quota 8 calci di rigore campionato. Cominciano, anche questi, a essere tanti. Già in altre circostanze, viene in mente la partita con l’Empoli al Marulla, si è puntato l’indice contro l’arbitro. Ma evidentemente in area di rigore servirebbe un po’ di attenzione in più o, quanto meno, fare in modo che non si creino i presupposti per arrivare al fallo. E soprattutto, per chiuderla con i numeri, urge la prima vittoria al Marulla perché quello zero pesa come un macigno.

78 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
78 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
PIPPO
PIPPO
10 giorni fa

VORREI SAPERE QUANTO LA FINITE DI DIRE QUESTA COSA DELLE PARTITE VINTE IN CASA ….IL COSENZA NON VINCE Nè IN CASA Nè FUORI CASA , è UNA SQUADRA CHE HA DIFFICOLTà A VINCERE , PERCHE SE AVESSE VINTO 6 PARTITE FUORI CASA AVREBBE 6 PUNTI IN PIU . QUINDI DICIAMO CHE HA DIFFICOLTà A VINCERE , PUNTO . E NON DIPENDE SOLO DALL’ATTACCO MA è UN PROBLEMA DI SCHEMI , TATTICA, APPROCCIO MENTALE , CORAGGIO ECC.ECC.

Nicola Tursi Prato
Nicola Tursi Prato
10 giorni fa
Reply to  PIPPO

Il problema del Cosenza si chiama Roberto Occhiuzzi !!!

salvatoresalvatore
salvatoresalvatore
10 giorni fa

magari fosse cosi semplice,squadre che hanno cambiato allenatori spesso hanno fatto peggio

Marcello
Marcello
10 giorni fa

Ormai siamo retrocessi.
I numeri parlano chiaro:
Peggiore attacco della serie B.
Unica squadra a non aver mai vinto in casa.
Unica squadra ad aver realizzato solo tre vittorie.
Quelle poche volte che andiamo in vantaggio, massimo 10 minuti e veniamo ragggiunti.
Quindi cosa vogliamo sperare? Un miracolo come lo scorso anno?
Ma anche i miracoli non sempre si ripetono.
Pertanto, per l’anno prossimo, prepariamoci al derby contro il Catanzaro

Odio RC e CZ e KR
Odio RC e CZ e KR
10 giorni fa
Reply to  Marcello

Si si certo… Con 42 punti in palio siamo già retrocessi….. TU SEI UN RETROCESSO GIALLOROZZO DEFICENTE INVIDIOSO CHE DI PALLONE NON CI CAPISCE NULLA….. ma che ca… o dici!!!! Ascolta fai il piacere non leggere e non scrivere più, così ti risparmi gli insulti….. Io ti dico ancora che con 42 punti s a disposizione possiamo ancora sperare nei playoff o altro più importante…. E allora tra me è te chi è più deficente?? Ma non dire minch….. a te per piacere, e pensa a tifare…. E va ca.. a tu e il Catanzaro

Marcello
Marcello
10 giorni fa

Si, bravo.
Continua a metterti il prosciutto avanti gli occhi.
Quando poi saremo retrocessi voglio vedere che mi rispondi.

PIERO
PIERO
10 giorni fa
Reply to  Marcello

ecco in questo momento servono i tifosi come te . Anzi tu non sei tifoso quindi vati guarda a VELA . E SONO SICURO CHE SE CI SALVIAMO SARAI IL PRIMO AD ANDARE A FESTEGGIARE ….INDEGNO

Marcello
Marcello
10 giorni fa
Reply to  PIERO

No, non andrò a festeggiare.
Però voglio farti una domanda e spero tu sia sincero nella risposta.
In questi tre anni di serie B hai mai visto una partita in completo relax? Forse solo una, quella contro la Salernitana due anni fa.
E ti ritieni soddisfatto per questo andamento?
È questo è quello che meritiamo?

Piero
Piero
10 giorni fa
Reply to  Marcello

Si l’anno scorso eravamo la migliore squadra d’Europa con gli stessi giocatori contestati …. un mese prima , A COSENZA SE NON ANDIAMO IN SERIE A NON NE USCIAMO SARÀ SEMPRE UNA CONTESTAZIONE CONTINUA È DIVENTATA UNA OSSESSIONE ….

Piero
Piero
10 giorni fa
Reply to  Marcello

NON È SEMPLICE ……Te ne faccio una io ! Ti sembra normale che squadre come Bari , Catania , Catanzaro , Palermo Siano in C , per non parlare di Ascoli , Pescara , Cremonese siano sotto di te ? Quando ci sarà una Trattativa tra GUARASCIO e Florentino Perez o Berlusconi sarò’ il primo a contestare e consigliare GUARASCIO di andare via ! Per adesso SOSTENGO LA SQUADRA SEMPRE E LO RINGRAZIO PERCHÉ 6 anni fa ERO IN SERIE D .

Antonio De Marco
Antonio De Marco
10 giorni fa
Reply to  Piero

Parole sante……

salvatoresalvatore
salvatoresalvatore
10 giorni fa
Reply to  Marcello

ad Ascoli abbiamo vinto in completo relax

Odio RC e CZ e KR
Odio RC e CZ e KR
10 giorni fa

E sanche a Frosinone e a Chiavari… E un diciti minch….. ate pippiaci’

il Griso
il Griso
10 giorni fa
Reply to  Marcello

Tifa per la Juventus come tutti i Calabresi che vorrebbero tanto essere nati nel Nord Italia e starai più sereno.

PAOLO
PAOLO
10 giorni fa

PERDIAMO CON LA REGGIANA , CREMONESE ECC E POI PRETENDIAMO DI ANDARE A VINCERE A LECCE….E VIA VI

PAOLO
PAOLO
10 giorni fa

DATE A QUALUNQUE SQUADRA 10 RIGORI CONTRO IN 23 PARTITE E VEDIAMO QUANTI PUNTI HANNO …..

GIULIO
GIULIO
10 giorni fa

MA DICO , GUARASCIO NON FA CONTRATTI LUNGHI A NESSUNO E HA FATTO 3 ANNI DI CONTRATTO A 15 PERSONE DELLO STAFF?????????? MAH …

LUCA
LUCA
10 giorni fa

Ragazzi la squadra c’è non ha giocato male, a tratti la manovra è stata superiore a quella del Lecce. Per la salvezza non ci saranno problemi. Peccato con un po’ più di programmazione e valorizzazione del settore giovanile si potrebbe ambire ad altri traguardi. FORZA LUPI SEMPRE!

Randagio
Randagio
10 giorni fa
Reply to  LUCA

Finalmente un commento sensato. Non ti conosco ma si capisce subito che sei una persona equilibrata che accende il cervello prima di parlare. Qua sono tutti sempre pronti a sputare veleno su squadra, allenatore, dirigenza e proprietà. Menomale che tifiamo tutti la stessa Squadra!!

Nicola Tursi Prato
Nicola Tursi Prato
10 giorni fa
Reply to  LUCA

Ti faccio i complimenti per la tua positività! Io invece sono pessimista; fino a quando ci sarà Occhiuzzi in panchina, la vedo molto dura la salvezza. Spero tanto che tu abbia ragione.

LUCA
LUCA
10 giorni fa

Ti ringrazio Nicola. Vedrai che sarà così come ti dico. Occhiuzzi è un allenatore senz’altro giovane non esente da alcune colpe ( per esempio si ostina a fare impostare a Idda, invece di fare giocare Schiavi) che ha bisogno di fiducia e sostegno, vedrai che ci condurrà alla salvezza senza passare dai play out. Io vorrei fare con il cuore un appello a tutti i tifosi rossoblu di stare vicino alla squadra e sostenerla ricordando che la serie B è un patrimonio per tutta la nostra città e anche per la provincia. FORZA LUPI SEMPRE!!!

ANTONIO
ANTONIO
10 giorni fa

SE VA VIA OCCHIUZZI DEVE ASSUMERE 7 PERSONE ….

ginoX
ginoX
10 giorni fa
Reply to  ANTONIO

Questo è il vero problema diciamolo francamente. Difficilmente se la può cavare con un piatto di lenticchie..

Francesco
Francesco
10 giorni fa

Non ci siamo nella maniera più assoluta….. Difendiamo in 7 perché la pressione alta ( troppo) delle due punte e di Tremolada viene superata con un buon passaggio ed è facile prenderci in velocità con 30-40 metri liberi. Se poi i 2 ( dico 2) vengono superati in dribbling ecco l’ingresso in area e i rigori subiti per via di assurdi interventi in scivolata. SCUSATEMI TUTTI ma mi è parso evidente….

Lando
Lando
10 giorni fa

Sadico è l’allenatore, sono tante partite che insiste con lo stesso modulo, possibile che non si arriva a capire che bisogna difendere a 4 dietro? Poi per vedere un’azione corale, di manovra, con un bel palleggio o fraseggio, non ne parliamo proprio!!! Ne fanno una o due a partita…Il pallone, quando l’hanno tra i piedi, sembra che brucia, mister Occhiuzzi devi avere più coraggio a far giocare i giovani!!! Poi alla fine i miracoli difficilmente si ripetono!!!

Pino
Pino
10 giorni fa

Il modulo di gioco andrebbe rivisto. Occhiuzzi è ostinato a riproporre sempre il 3 4 1 2 . Dovrebbe provare la difesa a 4 con 3 centrocampisti e 3 attaccanti.

Falcone

Tiritiello
idda
schiavi
leggittimo

Gerbo
Petrucci
Crecco

Tremolada
Trotta
Gliozzi

Oppure un 4 4 1 1

Con
Falcone

Tiritiello
idda
schiavi
leggittimo

Gerbo
Petrucci
Sciaudone
Crecco

Tremolada
Gliozzi

Sa bella viola
Sa bella viola
10 giorni fa

Guarascio prendi immediatamente B O R T O L O M U T T I

Roberto
Roberto
10 giorni fa
Reply to  Sa bella viola

Si che non allena da 10 anni …. ma siete pazzi ….

Sa bella viola
Sa bella viola
10 giorni fa
Reply to  Roberto

Sicuramente è meglio di Occhiuzzi! E poi ha esperienza da vendere.

Katio
Katio
10 giorni fa

Ma ci vuole molto a capire che il problema è l’allenatore? Bah………

Cicciuzzu
Cicciuzzu
10 giorni fa

Il problema è guarascio, purtroppo è na tinaglia ha incassato 700 Mila euro, senza andare a rinforzare la squadra come Dio comanda, con il solo Tremolada, non puoi pretendere che cambi il volto della squadra, in difesa, ti manca quel giocatore di spinta come Casasola, a centrocampo, uno alla Palmiero giusto un intenderci, in attacco uno come Riviere è difficile sostituirlo. Guarascio ha preso dei giocatori buoni, ma sono fuori forma, alcuni non giocano da diverso tempo, quando a noi, serviva qualcuno già preparato, ma il tirchio, pur di risparmiare rischierebbe di retrocedere …..non capisce una mazza!!!!

ginoX
ginoX
10 giorni fa
Reply to  Cicciuzzu

Ma se retrocede prende il paracadute?
E a quanto ammonta?

innocenzo palazzo
innocenzo palazzo
10 giorni fa

paracadute 1,5

ginoX
ginoX
10 giorni fa

Mioddio

Lorenzo
Lorenzo
10 giorni fa

E i 500 di falcone più i diritti questo anno togliendo le spese guadagna netto 800 cucuzze e noi ci arrangiamo l anima unica cosa da fare e ignorare questo personaggio che se non era per cosenza non lo conosceva nessuno

Piero
Piero
10 giorni fa

CI VUOLE UN ALLENATORE DI SERIE A , MAZZARRI , DONADONI , VENTURA ….

Franco
Franco
10 giorni fa

Parlate dell’allenatore e secondo tempo inedito, a me non è sembrato! Eravamo al 77^ e tu arbitro non puoi fischiare un rigore del genere! Abbiamo la media di 1,5 rigori contro a partita, in 23 partite + 3 di coppa Italia 26 , a mala pena 2 a favore

Franco
Franco
10 giorni fa
Reply to  Franco

Che ci hanno dovuto sparare per fischiare

Anna
Anna
10 giorni fa

TRINCHERÀ ANDRÀ ALTROVE SAI COSA GLIENE FREGA SE ANDIAMO IN SERIE C…..

Elvis
Elvis
10 giorni fa
Reply to  Anna

E fa bene … qui ha trovato taccagni e improvvisazione

Choco
Choco
10 giorni fa

Il Cosenza nn è che ha difficolta a vincere
Ha difficoltà a creare occasioni a entrare in. Area di rigore a fare tiri in pota il Cosenza gioca fino alla trequarti avversaria stop nn crea mai nulla ma si può essere così a nn vedere che questo gioco nn porta a niente ?occhiuzzi stop basta e snervante vedere giocare il Cosenza nn so chi dice che la squadra c’è ma di cosa parliamo là squadre c’era se creavi occasioni e magari ti va male che nn entra la palla noi nn creamo assolutamente niente

Lupodenis
Lupodenis
10 giorni fa

Questo è un problema ….RIGORE INVENTATO!!!!!

446D9FA9-9D7A-47DD-AA08-DD76CB03CDC5.jpeg
Antonio De Marco
Antonio De Marco
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Assolutamente inesistente, e fa il paio con quello dato all’Empoli sempre contro di noi

Odio RC e CZ e KR
Odio RC e CZ e KR
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Immagini chiare ed inequivocabili…. Tocca prima la palla….. Arbitri in malafede…..

Nicola
Nicola
10 giorni fa

Sicuramente storia vecchia ma nua simu poca cosa

Lupodenis
Lupodenis
10 giorni fa

Questo è un altro problema: TRE GIOCATORI IN FUORIGIOCO SULLA PUNIZIONE DRL 3-1

B492F8A7-43CA-4305-ACF7-2C6488AA7975.jpeg
Antonio De Marco
Antonio De Marco
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Magnifico: due rigori e un goal in fuorigioco…..di bene in meglio

Odio RC e CZ e KR
Odio RC e CZ e KR
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Immagini chiare ed inequivocabili…. Almeno un n metro e mezzo di fuorigioco… Ma la cosa che fa rabbia e vedere il guardalinee, completamente in linea…… Cose da pazzi….

ginoX
ginoX
10 giorni fa

Sai cosa fa rabbia? I commentatori di DAZN che hanno capito immediatamente che il terzo gol era in fuorigioco e NON HANNO AVUTO LE PALLE DI DIRLO né dalla regia hanno ripetuto le immagini: per timore!!!. Così come poco prima del rigore inesistente, lo hanno detto fra i denti, quasi quasi “li paria vrigogna”
Questi di DAZN sono scandalosi
Onore a Lupodenis per questi fermi immagine che DISSIPANO OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO

ginoX
ginoX
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Verissimo. Ma ciò, come il secondo rigore, non scalfisce minimamente le grosse responsabilità e la cocciutaggine del mister

Lupodenis
Lupodenis
10 giorni fa

CONTRO GLI ARBITRI NON SI VINCE MAI!!!!!

Nicola
Nicola
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Essi a curpa e sempri a loro . E nua ?? Chi valimu ??

Lupodenis
Lupodenis
10 giorni fa
Reply to  Nicola

Noi abbiamo dei limiti ma con tutto ciò senza i torti subiti avremmo almeno 3-4 punti in più……
FORZA LUPI!!!!! I tagliaturi andassero “a sentire Enrico Ameri e Sandro Ciotti……” come si diceva in tribuna B negli anni 70!!!!!!

Massimo
Massimo
10 giorni fa
Reply to  Lupodenis

Commenti solo episodi avvenuti nella nostra area. C’è qualcosa di dubbio in quella avversaria? NO PERCHÉ NON CI SEI MAI ARRIVATO.

Lupodenis
Lupodenis
10 giorni fa
Reply to  Massimo

Io commento i torti subiti…..senza di quelli finiva 1-1……Il Lecce quante volte ha tirato in porta oltre alla traversa del 1 minuto?
SI TIFA SOLO COSENZA FINO ALLA MORTE!!!!!!

Massimo
Massimo
10 giorni fa

OCCHIUZZI A CASA SUBITO O SARÀ TROPPO TARDI

Nik66
Nik66
10 giorni fa

Sono d’accordo con tutti i veri tifosi che non bisogna criticare a prescindere…però non posso non fare una considerazione: giochiamo con questo dannato 3-4-3 ultraoffensivo (da squadra che lotta per la promozione …mentre noi lottiamo per non retrocedere)… Dove ci ha portato? quart’ultimo posto, con l’ultimo attacco della serie B, il minor numero di vittorie e comunque (dato inequivoco) pochissime azioni da rete per partita; si dirà, facciamo però un bel gioco: forse a sprazzi e massimo per 3/4 minuti a partita… per il resto continua sofferenza a correre dietro gli avversari che a centrocampo fanno il bello e cattivo… Leggi il resto »

Ciccio polimeno
Ciccio polimeno
10 giorni fa

Grazie al Garga e ai silenzi e ambiguita’ di Occhiuzzi e adepti vari torniamo in C … pessimi in tutto e per tutto

Antonio De Marco
Antonio De Marco
10 giorni fa

Ieri sera ho trovato francamente imbarazzante una serie di errori difensivi e di disimpegno, l’entrata in campo di Carretta che ha toccato in tutto tre palle scivolando in tutte e tre le occasioni, e l’arbitraggio, dal momento che il secondo rigore è del tutto inesistente perchè il difendente che riesce a toccare la palla in possesso dell’attaccante non può poi far sparire la sua gamba ed è quindi inevitabile che poi possa colpire quella dell’avversario. In ogni caso fino al 75° avevamo tenuto bene il campo e senza “l’invenzione” arbitrale la partita sarebbe quasi certamente finita sull’1-1. E’ inutile negare… Leggi il resto »

leop
leop
10 giorni fa

Anche ieri si è avuta conferma della pochezza della rosa in termini di attaccanti. Lo scorso anno Occhiuzzi è riuscito a raggiungere la salvezza grazie anche a due attaccanti di valore (Riviere ed Asencio) capaci sì di svariare sul fronte offensivo e di coprire in fase di non possesso ma anche, e sopratutto, di fare il loro mestiere: cioè segnare. Il movimentismo tattico voluto da Occhiuzzi trovava un limite naturale nelle loro caratteristiche tecniche: tiro, proiezione rapida verso gli 11 metri, colpo di testa. I due obbedivano al mister ma sapientemente “dosavano” la corsa. TROTTA INVECE CORRE COME UN FORSENNATO… Leggi il resto »

LUCA
LUCA
10 giorni fa

Forza lupi sempre!!!

Salvatore
Salvatore
10 giorni fa

E tempo perso ,difendere questa squadra ,non esprime un gioco ,che puoi pensare di vincere, siamo anche inferiori ad Ascoli e Pescara.

Salvatore
Salvatore
10 giorni fa

Non vorrei essere nei panni di OCCHIUZZI ,con questa squadra ,voglio vedere cosa dira’ sabato prossimo ,non vinceremo di certo ,siamo ridicoli ,e in caduta libera ,quando spendi ,tanto spandi.

Giuseppe
Giuseppe
10 giorni fa

La squadra ieri ha giocato alla pari con il lecce senza mai darsi schiacciare ma per lunghi tratti conducendo il gioco. Purtroppo manca l attaccante forte che detti l ultimo passaggio, o Mbakogu fa il miracolo o la situazione li davanti e’ purtroppo disperata. La difesa poi ha subito 5 goal nelle ultime due partite, si vuole marcare gli avversari in modo rigido, di anticipo e senza rischiare di procurare rigori?!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Ma jiati a fanculu tutti quanti prendete un certo Pirlo ka tena na Ferrari dintra i manu e chi sta 1faciannu e un certo Occhiuzzi ka tena na panda però è bellu presuntuoso i chi stati parlannu chini vene Allegri…. per cortesia ricordiamoci dove eravamo 5 anni fà

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Ma perché trovare scuse????…non siamo incisivi, costruiamo gioco ma poi alla fine siamo troppo molli quando viene il dunque. Lasciamo giocare troppo gli avversari. Dobbiamo avere quel tocco di cattiveria in più quella determinazione che farebbe la differenza. Non ci piangiamo addosso e REAGIAMO.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

In questo momento la classifica ci condanna corriamo ai ripari

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Poveri noi tifosi mortificati nella nostra passione da gente incompetente.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Con la sconfitta di ieri e a questo punto del campionato guardando la classifica ci si rende conto che non si può più sbagliare,già dal prossimo turno è imperativo categorico vincere e in seguito battere le concorrenti negli scontri diretti,una via per una chance di salvezza, altrimenti,come dice l’articolo i numeri cominciano ad avere un peso negativo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

I numeri avevano un peso anche prima. Solo una partita in meno alla fine del (mediocre) campionato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

O cambia modulo e atteggiamento .. oppure mi dispiace ma si deve dimettere!! Perché Gargamella non lo manderà mai via

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

C rifaremo già da Sabato contro il Chievo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Entrano Carretta e Mbakogu e sparisce il nostro gioco offensivo. Spariscono i riferimenti davanti, sparisce proprio strutturalmente la possibilità di rendersi pericolosi. Credo che questo dia l’esatta misura di come sia stato condotto il calciomercato che avrebbe dovuto essere di “riparazione”.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Scusate ma il Lecce quanti tiri ha fatto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

#occhiuzziout

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Anche Cosenza come tutte le città di provinvia annovera il solito gruppetto di contestatori-provocatori che mettono in discussione i sacrifici ed il lavoro altrui utilizzando insulti e bestemmie. Ma perché tanto astio nei confronti di Presidente, allenatore e calciatori??? Ricordo a me stesso che la provincia Cosentina a differenza delle province facenti capo alle squadre di serie B dirette nostre concorrenti, non può vantare l’esistenza di grosse entità economico-produttive industriali e commerciali tali da esprimere imprenditori disponibili ad investire ingenti capitali per costruire una squadra di calcio di prima fascia ovvero in grado di centrare la promozione in serie A.… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 giorni fa

Senza andare a scomodare altre piazze, obiettivamente col Lecce sono emerse in maniera evidente le nostre debolezze. Lentezza nelle trame di gioco, tiri in porta scarsi e nel complesso zero idee.

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Difensore tecnico e veloce, grande attaccamento alla maglia"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Per me il migliore allenatore del Cosenza e stato. Attilio De Maria. Forse voi siete troppo giovani per ricordarlo."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Franco Rizzo grande mezzala con visione di gioco e con un destro potentissimo. Ero piccolo, ma ricordo perfettamente che quando giocava a Cagliari e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti