Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, il ritorno di Sacko: non giocava dal 4 gennaio

Il giovane francese è stato mandato in campo nel finale di partita a Brescia, per lui una manciata di minuti. L’ultima partita l’aveva giocata contro l’Empoli da titolare

Al 38′ del secondo tempo Roberto Occhiuzzi nel corso di Brescia-Cosenza ha effettuato il quinto cambio. Al Rigamonti è tornato in campo Ihsan Sacko: il giovane attaccante francese ha preso il posto di Tremolada. In campo per 11 minuti, inclusi i 4 di recupero concessi dall’arbitro Ghersini. Troppo pochi per essere giudicato, anche se si è mosso con disinvoltura.

Il numero 11 rossoblù era rimasto in panchina per otto partite consecutive. L’ultima l’aveva giocata il 4 gennaio 2021, da titolare. Infatti Sacko venne schierato da Occhiuzzi nella partita con l’Empoli, persa 2-0 al Marulla. Una prestazione positiva, riportavano le cronache di quella partita. Da quel giorno il francese è sparito dai radar dell’allenatore. Occhiuzzi lo ha rispolverato a Brescia sui titoli di coda della partita e che evidentemente torna a essere un calciatore sul quale poter contare.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo
Massimo
1 mese fa

Occhiuzzi sei scarso

Special One
Special One
1 mese fa

Sacko, Sueva, Kone, Ba, Bouah, Baholouli… della serie gioventù bruciata da Occhiuzzi…giocano solo i compagni di PADRONE e SOTTO…mbriacuni…u vinu avissi di diventari acitu…

saverio
saverio
1 mese fa
Reply to  Special One

li sta rovinando tutti per tenersi in campo i cadaveri di Carretta e Corsi ! Diciamo pure che stava rovinando anche Baez tenedolo fuori Posizione ! Fortuna per lui che e’ andato a Cremona e sta dimostrando come si gioca al calcio !

Raoul
Raoul
1 mese fa
Reply to  Special One

ahahahahahah ! Simpaticissimo. Però chissu è diciare a verità ! Giusto.

ginoX
ginoX
1 mese fa

Ho visto Sacko entrare e mi è piaciuto. Mentre molti trascinavano le gambe ho visto finalmente dinamismo e voglia. Avevo definito questo ragazzo come un “diamante grezzo”, c’era del lavoro da fare per portarlo a brillare, ma non è stato fatto. Immaginiamo, per un attimo, che nella formazione anti Brescia fossero figurati Kone al posto di uno stanco Sciaudone e Sacko, al posto di uno stanco Trotta, e se vogliamo un Bohua al posto dell’inguardabile Corsi, e un Ba, al posto dell’impalpabile Crecco. Il risultato sarebbe stato uguale? Avremmo perso? Certo, il senno di poi, e nel calcio non esistono… Leggi il resto »

Claudiuzzu
Claudiuzzu
1 mese fa

Devo dire che ad inizio campionato avevo sentito parlare molto bene di giocatori come Sacko, Ba, Bouah e Petre e ad ognuno di essi, una vera possibilità di mettersi in mostra non è mai stata data…

Lukaku
Lukaku
1 mese fa

Occhiu’……fai un passo indietro…….gargamella sparisci dal Cosenza calcio!!!!!!!!!!!!!!!!

Massimo
Massimo
1 mese fa

Ancora nessun esonero?
Solo a Cosenza dopo un tale disastroso andamento del campionato non viene esonerato oltre responsabile.

Massimo
Massimo
1 mese fa
Reply to  Massimo

Il responsabile

Ciccio ciccio
Ciccio ciccio
1 mese fa

Grandi qualità mai sfruttate.. E intanto gioca gliozzi.. U nse po guarda in Serie b

Enzo
Enzo
1 mese fa
Reply to  Ciccio ciccio

Gliozzi migliore attaccante in questo momento!stai zitto ciuccio e presuntuoso vati fa na zuppa

Carmelo
Carmelo
1 mese fa

Purtroppo Occhiuzzi nella gestione della rosa ha toppato su 26 giocatori 12 / 13 giocano a turno il resto fanno solo passarella(dallo spogliatoio alla panchina) e quindi non sfrutta caratteristiche dei panchinari. Poi in occasioni di partite ravvicinate non usa fare turnover e questo nuoce alla gestione del gruppo poi capita per alcune esigenze che devi per gioca forza attingere a quei giocatori che un attimo prima hai ignorato e poi si ha il coraggio di pretendere da codesti prestazioni importanti.Con questa gestione di strada se ne farà poca purtroppo quando detto è storia cioè fatti accaduti tutto il resto… Leggi il resto »

Angelo
Angelo
1 mese fa

La prossima volta fallo giocare ad aprile c’è l’hai i giocatori potevamo essere tranquilli invece bisogna soffrire ma a me piace così il Cosenza siamo lupi ci salveremo………senzadubbiamente w lupi finché morte non mi separi

Otto da To
Otto da To
1 mese fa
Reply to  Angelo

Ma che ti vuoi salvare con un allenatore così che mette in campo elementi con le ginocchia arruginite e non fa giocare i giovani che hanno tanta energia da vendere e tanta voglia di vincere. Il mister è fissato con i vecchi che valgono zero mentre i giovani li mette in cambio in sostituzione negli ultimi minuti dopo che il gioco è fatto ( dagli altri). Se perdiamo il motivo secondo il mio personalissimo punto di vista è che il mister non deve essere fissato su elementi che valgono poco. Comunque stiamo ad aspettare partita dopo partita Se la speranza… Leggi il resto »

Advertisement

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Ricordo in particolare che faceva giocare la squadra molto in verticale, con una fortissima coppia di attaccanti come Tatti e Margiotta, il primo..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Ormai ........ ci vorrebbe mega cu.......a"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Per pochi ricordi che ho, è stato uno dei più forti centrocampisti del duo tempo. È stato sfortunato ad incontrare per quanto riguarda la..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Difensore tecnico e veloce, grande attaccamento alla maglia"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti