Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza e il viaggio per Empoli: lunga trasferta con inatteso fuori programma

La stazione di Napoli Centrale protagonista di una vicenda con racconti opposti tra l’autorevole quotidiano Il Mattino e fonti del club rossoblù

Ma cosa è successo alla stazione di Napoli Centrale in un lunedì pomeriggio di inizio maggio? Un po’ di mistero aleggia attorno alla trasferta più delicata del campionato che ha accompagnato il Cosenza in quel di Empoli. Un lungo viaggio cominciato in pullman da Cosenza a Paola, quindi il treno dalla Città di San Francesco fino a Firenze e ancora pullman fino all’albergo che ospita il ritiro dei rossoblù in Toscana. Una decina d’ore in tutto, più o meno. Viaggio lungo e snervante, pranzo al sacco incluso.

L’autorevole quotidiano Il Mattino di Napoli, nella versione on line, ha tirato fuori l’inatteso fuori programma. “Un dirigente della squadra calabrese si sarebbe abbassato la mascherina e avrebbe litigato col capotreno che gli ha poi intimato di scendere. A quel punto l’allenatore ha detto che sarebbe scesa tutta la squadra e il campionato di B si sarebbe fermato. Alla fine il treno delle 14 e 40 è partito con più di 30 minuti di ritardo”. Fin qui la versione ricostruita dal quotidiano campano.

Da parte del Cosenza calcio nessuna nota ufficiale. Ancora una volta si è preferito percorrere la strada del silenzio. È stata fatta circolare, comunque, una ricostruzione dei fatti che per il club di Via degli Stadi è lontana da quanto pubblicato dal Mattino. “La squadra non è mai scesa dal treno… È sceso soltanto un dirigente che ha parlato con il capotreno ma sfruttando la pausa del treno stesso. Per cui non si è fatto ritardo. Il treno si ferma un po’ di più, lì a Napoli. Un chiarimento per una questione organizzativa, alla presenza della Polfer che era lì perché sono in ferrovia… Non c’è stato nessun diverbio e tutto si è svolto regolarmente”. Una versione che racchiude un po’ di mistero…

La comitiva rossoblù è poi regolarmente arrivata a Firenze, anche se con un po’ di ritardo (una ventina di minuti circa) sulla tabella di marcia. Certo che la trasferta più complicata della stagione non è cominciata sotto la migliore stella. A Empoli il Cosenza rischia di giocarsi il campionato, una partita troppo importante. Chissà se questa vicenda farà scattare un po’ di rabbia in più nei calciatori rossoblù i quali, probabilmente, avrebbero preferito un altro tipo di viaggio…

27 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
27 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 giorni fa

In queste condizione si pretende che questi ragazzi erano in condizioni per giocare la partita ad Empoli ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Neanche gli esordienti viaggiano in treno ormai vergogna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Speriamo sia di buon auspicio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Nel sacchetto pranzo c’era tonno e mortadella???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Una trasferta così lunga in treno…

Filippo
Filippo
12 giorni fa

Guarscio vavatinni a Catanzaro…..stai facendo tutto x portarci in lega pro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Odissea? nu treno “freccia rossa” hanno preso oltretutto ja 😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Sarei curioso di sapere, se c’è qualcuno, tranne i vostri familiari, ovviamente, che s’interessano al vostro viaggio, quando andate al lavoro. Oppure, se avete avuto un diverbio con chi che sia durante il tragitto. Ma roba da matti. 😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Nessuna Odissea Leone non esagerare sempre

Graziani
Graziani
12 giorni fa

Guarascio VATTENE

Reny
Reny
12 giorni fa

FORZA MAGICO COSENZA CONTRI TUTTI E TUTTO ❤💙❤💙

Emy milano
Emy milano
12 giorni fa
Reply to  Reny

FORZA🐶🐶🐶🐶🐶lupiiiiiiiiiiii

Piero C
Piero C
12 giorni fa

Gliozzi goal ❤️💙 via lupi via!

Maikol
Maikol
12 giorni fa

La vergogna è considerare che in una settimana giocheremo 4 volte (e ci giochiamo la permanenza in B,ma questa è un’altra storia) e affrontiamo una trasfertona (avrei capito se fosse stato Lecce o Salerno) in treno… ed a partita finita nuovamente in treno per rientrare e tra 48 h si rigioca nuovamente.
Ormai il Presidente il suo giro di soldi se l’è ben che fatto dopo 2 anni di B… sembra che vengano fatte le cose proprio per arrecare danno e far sì che si perda la categoria..
Sta di fatto che a Cosenza,mai una gioia con un presidente.

pasquale filice
pasquale filice
12 giorni fa
Reply to  Maikol

Al ritorno Aereo con partenza Pisa Lamezia

Davide
Davide
12 giorni fa

GUARASCIO VATTENE

Otto da To
Otto da To
11 giorni fa
Reply to  Davide

Aspetta ca si ni va Guarascio, col Cosenza ha scoperto L’acqua calda. Ormai ha rovinato tutto e fra lui e Trinchera non so chi ha più colpe. Tranne il portierone non so se abbiamo giocatori capaci a ritornare in B, una volta che siamo scesi in serie C. Se non ci fortifichiamo come si deve, ritorneremo in quarta serie.

Romano Filice
Romano Filice
12 giorni fa
Reply to  Davide

….pressapochismo unico censurabile ed inguardabile di una disastrosa dirigenza misera misera…..spero solo nel miracolo da tifoso con un cuore grande rossoblu’………

Emy milano
Emy milano
12 giorni fa
Reply to  Romano Filice

Il Cosenza si salva lo spareggio lo fanno Pordenone e ascoli

Otto da To
Otto da To
11 giorni fa
Reply to  Emy milano

Che previsione…… Spero che non ti sbaglierai…

Gimmy
Gimmy
12 giorni fa

Io non so se tutti questi episodi aiutano o peggiorano la situazione e chiaro che se disgraziatamente dovrebbe andar male c’è ne sarebbe da dire quindi optiamo per la vittoria

Davide f.
Davide f.
13 giorni fa

Para ca su gliuti a si fa na scampagnata………un fissiamu! 🙆

ginoX
ginoX
13 giorni fa

A parte la scelta davvero scellerata di far fare ai giocatori il cammino di Santiago di Compostela per arrivare in Toscana, così per la finale di domani saranno freschi come gocce di rugiada, ma anche voi Redazione state girando il coltello nella piaga alla vigilia di un match decisivo come quello di domani. Non vi sembra di esagerare un po’ dando 2 volte la notizia o pseudo tale? Suvvia……….

Dodo'
Dodo'
12 giorni fa
Reply to  ginoX

👍

Luano
Luano
13 giorni fa

Chi vrigogna oh……

ZULU'
ZULU'
13 giorni fa
Reply to  Luano

A vrigogna è la colazione al sacco. Immagino cosa avrà pensato il nutrizionista, all’idea di un paninazzo indigeribile, accompagnato da patatine fritte e na Peroni. Una giusta alimentazione, ricca di preziose vitamine per affrontare con grinta la partita.
Stendiamo un velo pietoso, va…

Tifosone
Tifosone
12 giorni fa
Reply to  ZULU'

Grande guarascio grandissimo occhiuzzi forza lupi aggrediteli lportiamo a casa la vittoria

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Personalmente in attacco avrei messo : campanini e Peressin. In difesa il piuforte libero del Cosenza di tutti i tempi e cioè CODOGNATO."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "tra l altro Sonzogni aveva ottenuto anche 2 lauree di cui una in filosofia ..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Per pochi ricordi che ho, è stato uno dei più forti centrocampisti del duo tempo. È stato sfortunato ad incontrare per quanto riguarda la..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Difensore tecnico e veloce, grande attaccamento alla maglia"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti