Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, Bisoli esalta i calciatori: “A Vicenza sono stati eroici”

Nonostante la sconfitta (1-0) l’allenatore dei Lupi applaude alla prestazione. Carezze ai tifosi: “Sono stati splendidi, ora la bolgia dei 20 mila al Marulla: se c’è giustizia, la dobbiamo vincere noi!”

La sconfitta rimane un boccone amare da mandare giù ma c’è anche l’altra faccia della medaglia: il Cosenza visto a Vicenza avrebbe potuto anche vincerla la partita d’andata del playout. E non solo per gli evidenti “aiutini” che hanno indirizzato le ultime partite del club della famiglia Rosso sui binari della vittoria. Ci sono sempre soluzioni tattiche che diventano il  miglior viatico per sfruttare calciatori con determinate caratteristiche. E i rossoblù con l’acuto di Caso, vanificato dalla “prodezza” del duo Maresca-Mariani, c’erano riusciti.

Ecco perché Bisoli esalta la squadra vista al Menti, al netto delle assenze. “Se mi rimprovero qualcosa? Assolutamente no. Ai calciatori non posso che dire bravi. Sono orgoglioso di allenare un gruppo così. Ci davano tutti per spacciati invece siamo qui a giocarci questa permanenza. Siamo ancora in gioco, con il destino che è nelle nostre mani. Io sono contento. E questi ragazzi li ringrazierò sempre per quello che mi stanno dando. Sono stati fenomenali. Ripeto, eravamo solo in 13 calciatori e Venturi davanti alla difesa ha fatto una grande partita. Sono stati eroici, gli dico: continuate così, perché la vittoria arriverà”.

L’allenatore dei Lupi poi regala carezze al popolo rossoblù. “I nostri tifosi sono stati splendidi. Ci hanno incitato dall’inizio alla fine. Siamo andati a ringraziarli e ci hanno dato la spinta per la partita di ritorno. Sono convinto che a Cosenza saranno 20 mila, il Marulla sarà una bolgia importante. E noi faremo la partita che dovremo fare, come con il Cittadella: da vincere, magari anche all’ultimo minuto. Sono convinto che la vinceremo, perché se c’è la giustizia la dobbiamo vincere”.

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "È vero,abbiamo formato con alcuni amici il "Club Codognato",prima ci sentivamo,vive a Trento."

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giorgi e Reja,Zaccheroni che ha vinto uno scudetto con il Milan e una Coppa d'Asia con il Giappone."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Grande Marulla mio idolo Felice dal Belgie"
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti