Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cosenza, parla Gemmi: “Valutazioni in corso su tutto, anche sull’allenatore”

Il direttore sportivo al termine del match: “Abbiamo già delle idee su come migliorare la squadra”

“Brescianini è andato in pronto soccorso perché dopo la botta alla testa aveva qualche problema, in questo momento sono in corso degli accertamenti, speriamo di avere buone notizie”. Esordisce così Roberto Gemmi, direttore sportivo del Cosenza, intervenuto in sala stampa al termine della sconfitta per 1-2 con il Frosinone.

“Riguardo la prestazione di oggi, non parlerei di umiliazione – afferma Gemmi – ma certamente quattro sconfitte sono difficili da giustificare. Sicuramente ci sono da fare delle riflessioni e le faremo, guardando l’andamento della squadra delle ultime gare. Ci dispiace che il pubblico oggi sia stato poco numeroso, l’unico strumento per riportare la gente allo stadio è fare risultati. 

Stiamo valutando e abbiamo già delle idee su come migliorare la squadra. Però nella partita di oggi qualcosa di positivo l’ho visto, siamo migliorati rispetto alle altre tre gare. Questo non giustifica la prestazione, mi sto già muovendo per migliorare questa squadra. 

Le riflessioni sono sull’allenatore e su tutto il resto. Per quanto riguarda la mancata reazione, se ci davano quel rigore grande come una casa al 95° la partita sarebbe finita 2-2 e staremmo parlando di altro. Il calcio però è figlio dei risultati e non ci possiamo nascondere. 

All’allenatore non abbiamo dato scadenze, ma sicuramente ci sono delle riflessioni in merito. C’è ancora tempo per poter mettere le cose a posto, stiamo cercando di lavorare per cercare di migliorare e invertire la rotta che in questo momento sta prendendo una direzione complicata”. 

114 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

114 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Secondo il mio parere bisogna separare le due epoche anni 60 e post prima lenzi (se non ricordo male capo cannorire e pallone d'oro ) poi il gande..."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "DOMANI FORZA LUPI. Stringiamoci attorno alla squadra e alla dirigenza. Bando alle Polemiche Lupi ALÈ"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giusto,signor Giovanni ! È facile applaudire quando si vince ; ma la squadra va' sostenuta,soprattutto,quando è in difficoltà !"

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti