Resta in contatto

Approfondimenti

Da meteore a protagonisti, tre ex Cosenza fanno festa in quel di Pisa

Per Liotti, Verna e Meroni, mai esplosi in riva al Crati, è arrivata ieri la storica promozione in Serie B

Per i tifosi del Cosenza non erano altro che nomi di ripiego, ma all’ombra della Torre di Pisa hanno fatto cambiare idea a tutti. Daniele Liotti, Andrea Meroni e Luca Verna hanno ieri coronato il sogno quasi inatteso della promozione in Serie B tra le file della squadra nerazzurra. Tutti e tre arrivati nel corso della scorsa sessione estiva di mercato, sono stati tra i protagonisti assoluti della fantastica annata alla guida di Luca D’Angelo.

Giovanissimo prospetto di sicuro avvenire, Andrea Meroni è stato il “muro” della difesa toscana. Classe ’97, è cresciuto calcisticamente nella Primavera dell’Empoli prima di essere prelevato dall’allora responsabile dell’area tecnica rossoblu Massimo Cerri per rinforzare la schiera di centrali composta da Blondett e Tedeschi. Risultato finale: tre sole presenze e tanta delusione.

Si deve risalire addirittura alla stagione 2012/13 per ricordare l’esperienza di Daniele Liotti a Cosenza. Arrivato dalla Primavera del Catania, all’ombra dell’allora “San Vito” il terzino sinistro ha raccolto 17 presenze senza riuscire a lasciare il segno.

Molto più recente è, invece, l’avventura nella città bruzia per Luca Verna: dopo un’ottima stagione tra le file del Carpi, con ben 40 presenze e 4 gol, il centrocampista nativo di Lanciano è stato rilevato dal ds Trinchera come colpo di spessore per la mediana dei Lupi. Poco congeniale a mister Braglia, il classe ’93 ha raccolto solo 7 apparizioni incolori con la maglia rossoblu. Poi, a gennaio, il fortunato trasferimento a Pisa, culminato con l’entusiasmante promozione in cadetteria. Ex Cosenza alla ribalta, nell’impresa nerazzurra c’è un pizzico di rossoblu.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco Scalercio
Francesco Scalercio
1 anno fa

Se era poco congeniale al mister, perché Verna è stato preso? E perché a gennaio i vari Tiritiello di piazza Verna Varone Anastasio etc sono andati via dopo solo 4 mesi? Ci dovremmo fare delle domande sul modus operandi di Trinchera in estate…

Napoleone
Napoleone
1 anno fa

Hanno fatto bene nel campionato di serie c, non è detto che sarebbe stata la stessa cosa in serie b. Al massimo avrei dato più fiducia a Tiritiello e Anastasio.

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti