Resta in contatto

News

Cosenza, Gigi quanto ci manchi

Gigi Marulla, indimenticabile capitano degli anni Novanta, se ne andava il 19 luglio 2015, quattro anni fa, in una torrida domenica d’estate…

Sono trascorsi esattamente quattro anni dalla morte dello storico capitano e autentica bandiera del Cosenza Calcio. Una tragedia che scosse l’intera città, ritrovatasi improvvisamente orfana del suo più grande simbolo calcistico. Impossibile dimenticare quella torrida domenica. Ricordiamo ancora tutti i dettagli: dove eravamo, con chi, cosa provammo in quegli istanti terribili. E una domanda, ancora adesso, rimane senza risposta: come è stato possibile? Gigi se n’è andato così, all’improvviso: eppure, è come se fosse ancora tra di noi.

Sì, perché sarà strano dirlo, ma dopo la morte di Gigi il Cosenza è rinato. Non è un caso se la finale playoff, che ha riportato i rossoblu nel campionato cadetto dopo quindici anni, si sia giocata proprio all’Adriatico di Pescara. In quello stadio, Marulla nel 1991 condannò la Salernitana alla retrocessione con un gol da cineteca, regalando una salvezza tanto bella quanto sofferta a tutto il popolo di fede rossoblu.
Cabala oppure no, ci piace pensare che non sia stata una semplice coincidenza, ma che anche il mitico bomber abbia voluto metterci lo zampino.

Ci manca Gigi, perché parlava poco: un suo sguardo trasmetteva tanto, molto più di quello che uno può immaginare. Non era mai banale e aveva quell’umiltà tipica dei grandi. E l’intera città di Cosenza continuerà a prenderlo a modello, per sempre.

 

 

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Un grande!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Flavio
Flavio
11 mesi fa

Grande Gigi….rimarrai per sempre nei nostri cuori?❤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Sempre nei nostri cuori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Marulla,indimenticabile…..stella luminosa del nostro Cosenza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Un mitoooooo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Tutta Cosenza forza giggiiiii

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

UN CAPITANO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

❤?⚽️❤Manchi Gigi, manchi maledettamente!…Vivi nei cuori❤?❤?❤?❤?❤?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

la mia bandiera….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

GIGI MARULLA SEMPRE NEL ❤?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Sempre nei nostri cuori ciao Gigi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Ci mancherà sempre . Gigi e il simbolo del Cosenza e dei Cosentini tutti ❤?❤?

fracesco
fracesco
11 mesi fa

sarai per sembre il nosto GRANDE CAPITANO, GRANDE………..

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News