Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, cinque tappe per migliorare una classifica che mette i brividi

Lunedì pomeriggio comincia la settimana di lavoro che porterà al posticipo con il Perugia. Braglia dovrà individuare la soluzione giusta per disegnare una squadra capace di fare più punti possibili. Il resto verrà affrontato strada facendo…

Altre cinque tappe prima della sosta invernale. E del calcio mercato, al quale tutti si aggrappano per cercare di salvare una stagione fin qui fallimentare. Da stasera il Cosenza è al penultimo posto, complice una squadra costruita male e gestita peggio dal punto di vista tecnico e tattico. Certo, non solo gli errori evidenti di Trinchera e Braglia: ci ha messo del suo anche Guarascio il quale, secondo le voci che si raccolgono dalle persone particolarmente vicine a direttore sportivo e allenatore, non ha messo a disposizione le risorse finanziare minime per costruire una squadra di spessore. Per la Serie B, giusto per capirci.

Intanto si è riusciti a spostare le attenzioni verso una sola direzione: Guarascio, appunto. Pesante contestazione e indice puntato contro. La presenza di Petrone nel ruolo di direttore generale dovrebbe tutelare in qualche modo la figura del presidente, nonché proprietario del club. Come, lo capiremo nei prossimi giorni. Ora ci si aspetta una risposta concreta dal campo, il resto verrà affrontato strada facendo. Anche la posizione dell’allenatore. Castori e Cosmi sono stati contattati da tempo, mentre Marino ha sparato alto per defilarsi da una situazione che l’allenatore siciliano avrebbe ritenuto particolarmente complicata.

Considerato che le decisioni finali le prende Guarascio, come hanno lasciato intendere sia Trinchera sia Braglia nelle dichiarazioni rilasciate nel dopo gara con lo Spezia, va da sé che già dalla partita di Perugia si attende una reazione forte. Toccherà all’allenatore cercare le soluzioni migliori, vista anche la pesante assenza di Kanoute il quale ne avrà per un mesetto. E siccome il centrocampo sembra essere l’anello debole di questa squadra, c’è curiosità per capire come verrà sostituito il senegalese. La soluzione più logica porterebbe a Greco, però…

Dunque, cinque tappe per cercare di migliorare una classifica da brividi: Perugia, poi il Pordenone al Marulla, la trasferta di Pisa, l’Empoli il 26 dicembre all’ora di pranzo e infine la sfida del Menti con la Juve Stabia per chiudere il 2019. Da domani pomeriggio si torna in campo per la ripresa degli allenamenti, in vista del posticipo di lunedì sera 9 dicembre.

17 Commenti

17
Lascia un commento

avatar
15 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
16 Comment authors
Alessandro PitrelliSpecial onegianfrancoeugeniogiggino Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Alessandro Pitrelli
Ospite
Alessandro Pitrelli

Servirebbero 10 punti in queste 5 partite per affrontare il girone di ritorno piú sereni. Forza lupi!

Special one
Ospite
Special one

GUARASCIO GAME OVER…INSERT COIN

gianfranco
Ospite
gianfranco

Per migliorate la classifica nelle ultime cinque partite occorrerebbero due elementi di valore a centrocampo e altri due in difesa.Al momento,con l’infortunio di Kanoute’,se non si corre subito ai ripari,la situazione e’ irreparabile.

eugenio
Ospite
eugenio

in questo momento di grave difficoltà è fondamentale che ognuno si assuma le proprie responsabilità il fine ultimo deve essere la salvezza che seppur dovesse arrivare solo all’ultima giornata del campionato sarebbe da considerarsi come l’ennesimo storico traguardo.

Antonio
Ospite
Antonio

Inutile ormai trovare il colpevole, dobbiamo tutti anche voi giornalisti, cercare di caricare i calciatori che ci ritroviamo, arraffare chiù punti possibili, a Gennaio Guarascio addì minta manu Aru portafoglio.

Alberto Calabrese
Ospite
Alberto Calabrese

Bisogna prendere i soldi capito ????

Luca
Ospite
Luca

Guarascio ci ha fatto vincere l’unico trofeo che il Cosenza calcio possiede e ci ha regalato un io insperata promozione in serie bkt, penso che il limite di livello sia questo , credo che più di così non possa fare o quasi , quindi, bisogna solo sperare in un. Miracolo calcistico di questo gruppo ,ma l’ anno prossimo sarà uguale, un destino di lotta con qualche soddisfazione qui e li , se resteremo in categoria , ma cmq investimenti solo in terza serie c posso farli , non e una colpa ovviamente ma la realtà.

giggino
Ospite
giggino

Io mi ricordo anche della vittoria della coppa angloitaliana. Sicuramente allora, trofeo più importante della coppetta di serie c.
se poi dobbiamo dedicarci al culto della personalità di Guarascio ok.

ginoX
Ospite
ginoX

Ok, ci potrebbe volere un mese, se acquistassimo un centrocampista svincolato, ma conviene provare sin da subito: se va bene grasso che cola, se va male sarà subito pronto e già integrato a gennaio. Affrontare queste 5 partite senza un regista ( non conto su Greco) sarà un rischio enorme, e se andrà male le colpe di tutto verranno addossate a Braglia e Trinchera che fungeranno da capri espiatori

Paolobil
Ospite
Paolobil

Guardiamo avanti: il presidente ,spero, prenderà i giusti calciatori a gennaio e , sono sicuro riprenderemo questo campionato… non c’è altra possibilità. Va rinforzata tutta: difesa , centrocampo e portare una alternativa in avanti. La parola “ retrocessione” non è nel vocabolario cosentino….voglio ricordare a tutti che in 20 anni di serie B una sola volta e per un solo anno abbbiamo toccato la C poi hanno dovuto far fallire a favore dei Della Valle… concludendo vi dico che i Lupi sono abituati a lottare e quindi vincere . Per noi vincere è restare in B.

special two
Ospite
special two

Vengono al pettine tutti i nodi della campagna acquisti che Guarascio ha preteso di fare a costo zero con giocatori in prestito o svincolati.
Ormai per questo mese si deve fare di necessità virtù e puntare sugli elementi della rosa. Giocatori svincolati fermi da giugno hanno bisogno di almeno un mese prima di essere atleticamente decenti, e comunque bisogna sempre chiedersi perché fino a dicembre non li ha voluti nessuno. Il motivo è stata solo la pretesa economica? O sono emersi nel corso della carriera evidenti limiti tecnici?
Farei il parallelo riviere-monaco

Michele
Ospite
Michele

Buonasera, da queste colonne leggo quasi esclusivamente commenti contro Braglia e Trinchera. Di certo hanno delle responsabilità ma perché non vi domandate come mai la stragrande maggioranza della tifoseria è schierata apertamente con Braglia? Forse perché l’allenatore è bravo (e lo ha ampiamente dimostrato) ed è magari l’unico capace di tirarci fuori dai guai? Io credo che avete le fette di salame davanti gli occhi e mi sfugge il perché insistete su questa linea (Mi viene da pensare che c’è un preciso disegno atto a destabilizzare, per quali scopi non so..). Ci sono svariati esempi (sulla nostra pelle) che dimostrano… Leggi il resto »

dodò
Ospite
dodò

sicuramente la situazione tattica del centrocampo non è mai stata quest’anno entusiasmante specie nella fase di filtro,(anche su ultimo gol incassato) certo che l’assenza di frank kanoute accentuerà questa problematica. ma sono convinto che gli attuali centrocampisti saranno, forse non dalla prossima, all’altezza dei futuri incontri.
è un momento delicatissimo ed è inutile pensare di fare acquisti che risolvono nell’immediato la faccenda, certa è una cosa, dobbiamo crederci prima di tutti noi veri tifosi nella scalata della salvezza, diversamente la salita sarà sempre più ripida.
comunque sempre forza lupi

Ercole
Ospite
Ercole

Varone e Mungo stanno giocando bene, ma in serie C. Quanti commenti vavusi…

filomena
Ospite
filomena

magari trinchera puo chiedere alla reggiana se ti restituisce ivan varone ,a proposito di centrocampisti.mentre scrivo il commentoi il Puma ha messo nel sacco la rete n. 7.non so se risulta im prestito o cessione definitiva.potrbbe dare in cambio trovato-greco.schiavi .litteri un affare quattro per uno.ma.dubito che accettera.ahi quanti rimpianti

Francesco Scalercio
Ospite
Francesco Scalercio

Varone è alla reggiana a titolo definitivo, anche Mungo che a Teramo è diventato un idolo, parole del telecronista RaiSport durante Teramo Ternana.

ginoX
Ospite
ginoX

Se qualcuno non capisce che il Cosenza non è un hobby la vedo dura. Non è sufficiente nascondersi dietro un DG e scaricare la colpa solo su DS e allenatore. Troppo semplice. Bisogna avere le pal*e di assumersi le proprie responsabilità. Altrimenti la soluzione è cedere subito la società.
Se Kanoute non verrà immediatamente sostituto inizio a essere pessimista, non si possono affrontare 5 partite senza un regista, è un suicidio annunciato

Advertisement

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Io.lo conosciuto in una partita a cetraro in notturna, in grande ,mi fece fare pure gol ,allora dir.il signor Trotta che mi voleva portare a Cosenza ..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "È stato un bravissimo portiere e una persona leale. Non dimentichiamoci che grazie a lui che siamo andati in ' B '. Non capisco come mai il cosenza..."

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "È stato uno dei tanti idoli del passato che vorrei che tornassero tutti insieme per fare grande questo cosenza"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti