Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, martedì è il giorno di Pillon: incontro, firma e primo allenamento

L’ex tecnico del Pescara la prima scelta del club rossoblu. Accordo vicino, ufficialità a breve.

Dopo il doloroso annuncio dell’esonero di Piero Braglia, il Cosenza deve trovare a stretto giro di boa il nuovo allenatore, perché il prossimo impegno è davvero vicino. Sabato 15 febbraio infatti i Lupi saranno di scena allo stadio “Picchi” di Livorno in uno scontro diretto per la salvezza che può risultare determinate.

La scelta per la panchina è ricaduta su Giuseppe Pillon. L’esperto allenatore che nella scorsa stagione ha portato il Pescara fino alla semifinale playoff di Serie B, nella mattinata di martedì dovrebbe essere già a Cosenza. Dopo un incontro con il club e la firma sul contratto – gianlucadimarzio.com anticipa l’accordo: sei mesi più rinnovo di un’ulteriore stagione automatico in caso di salvezza – nel pomeriggio Pillon dovrebbe dirigere il primo allenamento.

39 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
39 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo
Carlo
8 mesi fa

Pillon come allenatore non si discute, ha una bella carriera alle spalle ed è stato l’allenatore che ha portato il Chievo al miglior piazzamento mai ottenuto in serie A (anno 2005/2006 4 posto).
Mi spiace tantissimo per il nostro Mister Braglia, ma non poteva più continuare ad allenare il Cosenza con questa situazione ambientale.
Spero che l’orgoglio dei giocatori esca fuori e che finalmente in campo inizino a cacciare gli attributi.
FORZA LUPI ! ❤️💙❤️💙❤️💙

Paride
Paride
8 mesi fa

Adesso questi giocatorini da strapazzo se hanno palle e dignita’ devono giocare e vincere … ci stamu ncuaddru notte e juarnu !! Se scendiamo vi portiamo il conto ( salato) Brigate rossoblu’ uvunque

Nick
Nick
8 mesi fa

Pillon braglia o capello : presa per i fondelli … guarascio vattene a Lamezia ( e portati puru a munnizza nostra)

Dario
Dario
8 mesi fa

Grazie Mister Braglia la tua sola colpa, quella di aver accettato 1 squadraccia mediocre senza palle come il presidente !! La B nostra ti apparterra’ x sempre !! W lupi quelli veri , abbasso gargamella

gianfranco
gianfranco
8 mesi fa

Pillon e’l’uomo che ci voleva,un cane sciolto che non guarda in faccia a nessuno,ma soprattutto mastica mastica calcio,di quello vero.

salvatore
salvatore
8 mesi fa

Grazie Braglia per quello che hai fatto due anni fa e l anno scorso. Quest anno,però, non aveva la solita grinta,lo vedevo più passivo,non c era con la testa. Se un allenatore si meraviglia che ancora non è stato esonerato, la dice tutta sulle sue motivazioni. Comunque ora forza Pillon, allenatore d esperienza in B, cominciamo a vincere a Livorno. Forza lupi

Francesco Iacovino
Francesco Iacovino
8 mesi fa

Che stana la vita, I Maestri se vanno e le crape restano.
Grazie MISTER.

Igor
Igor
8 mesi fa

L’esonero del Mister mi spezza il cuore!! Rimango delle mia convinzione: l’unica colpa di Braglia è non aver sbattuto i pugni sul tavolo (e non possiamo avere la certezza che non l’abbia fatto) per la gestione del mercato estivo ed invernale. Poi sorvoliamo sui tempi dell’esonero, dopo la sconfitta (di misura) con il Benevento e senza 6 titolari: una vigliaccata!! Adesso, se è vero che lo spogliatoio remava contro, nessuno dei “campioni” (vero Pierini??????) ha più alibi. Già da sabato devono DIMOSTRARE che sono degni di vestire rossoblu perchè fino ad oggi lo hanno fatto in pochi. Da Pillon mi… Leggi il resto »

Angelo
Angelo
8 mesi fa

se Braglia avesse voluto bene al Cosenza si doveva dimettere a Ottobre oppure a Natale , ma forse voi non sapete che proprio lui era convinto che la squadra fosse buona e allora …. e secondo me è una buona.

Tonino
Tonino
8 mesi fa
Reply to  Angelo

Mi spieghi la bontà presunta di questa squadra?

Enzo
Enzo
8 mesi fa

Dalla padella alla brace

Massimo
Massimo
8 mesi fa
Reply to  Enzo

Per una situazione compromessa questo non è l’atteggiamento giusto.
Bisognava contestare ad agosto quando il sig. Trinchera ha combinato uno dei peggiori disastri della nostra storia.
Ed a gennaio non vi ha posto rimedio.
Certamente la squadra non era con Braglia da tempo e l’esonero è tardivo.
I due aguzzini hanno sbagliato praticamente tutto.
Adesso ci vuole un miracolo ma almeno in esso possiamo sperare.
E vi prego a fine anno,comunque vada, via Trinchera da Cosenza.

domenico
domenico
8 mesi fa

Credo che il cosenza abbia bisogno di 3 vittorie consecutive o perlomeno fare 7 punti nelle prossime tre gare perche comunque venezia e cremonese non sono squadre poi cosi scarse spero per voi vi salviate e nn perdere a livorno altrimenti la vedo difficile

Felice
Felice
8 mesi fa
Reply to  domenico

E Di Lecce dice abbastanza

Maikol
Maikol
8 mesi fa

Adesso pensate di aver risolto parte dei problemi non sapendo che i veri problemi ancora devono venire ,frutto di giocatori non adatti alla categoria messo ancora più in evidenza da un mercato di riparazione ancora meno affidabile .forse braglia ha trovato una liberazione da una ragnatela che non vi era via di uscita

Antonio Corrado
Antonio Corrado
8 mesi fa

Ciao mister mi dispiace tantissimo 💙❤️

Pietro
Pietro
8 mesi fa

Speriamo di non dover rimpiangere il ns grand Mr braglia… Forza lupi…

Bartolomeo Bevilacqua
Bartolomeo Bevilacqua
8 mesi fa

Da sempre a Cosenza abbiamo un calcio malato da società incompetenti Mangiuni e fricuni è farne le spese sono i tifosi e allenatori.

Vs
Vs
8 mesi fa

Mi chiedo come un allenatore (chiunque esso sia) con un contratto di soli sei mesi possa avere ascendente e usare il nerbo con questi scarsi e mercenari. Forse, dovevano dargli un contratto piu’ lungo, per legittimarlo davanti a questi scarpari, molti dei quali-la maggior parte- Sanno gia’ che partiranno da CS a fine stagione..

pasquale filice
pasquale filice
8 mesi fa

Ciao Grande Mister eroe di tante battaglie…….vinte .
Rimani per sempre l’uomo che ci ha riportato in serie B.
Mi auguro che il nuovo riesci a scuotere veramente lo spogliatoio………piu che scuotere…..na bella frullata.

Fabio
Fabio
8 mesi fa

Se dovesse arrivare la salvezza sarebbe un’impresa superiore a quella di Zaccheroni nell’anno del -9

Massimo
Massimo
8 mesi fa

Ora I calciatori non hanno più alibi.
Fuori gli attributi.
A Pillon capire chi può dare il contributo più decisivo.

Fulvio
Fulvio
8 mesi fa

Finalmente

giuseppe
giuseppe
8 mesi fa
Reply to  Fulvio

Era ORA

Micu
Micu
8 mesi fa

Caro mister Braglia, ci piange sinceramente il cuore perché hai dato tanto a questa città e ai suoi tifosi. Sei stato protagonista di imprese esaltanti, dalla indimenticabile promozione dopo ben 15 anni alla lotta per la permanenza in serie B,dimostrando di poter essere vincente anche in questa categoria. Paghi per colpe non tue ma di problemi e difficoltà ataviche che un certo Sud si porta dietro. Ti rimprovero solo di aver accettato una situazione paradossale delineatasi già nella scorsa estate e che è stata l’inizio di questa penosa e indegna parabola discendente . Potevi uscirne dignitosamente e a testa alta.… Leggi il resto »

Gluca
Gluca
8 mesi fa
Reply to  Micu

👏👏👏👏🥳

Il beppo
Il beppo
8 mesi fa
Reply to  Micu

Grandissimo parole Sante …

Giancarlo
Giancarlo
8 mesi fa
Reply to  Micu

La penso così anche io però mister a fine campionato scorso tu dissi che al primo anno di serie B ci si può salvare anche con l’entusiasmo del gruppo e del tifo mentre nella seconda annata serve qualcosa di diverso. Perché accettare una situazione del genere? Presidente senza portafoglio, solo prestiti di giocatori dal basso profilo ed un direttore sportivo, a mio avviso, incompetente per la categoria.

Lupo76
Lupo76
8 mesi fa

PILLON=PI LLA MARON!!
Credo che il cambio non porti grande beneficio…i calciatori rimangono sempre quelli. Il destino è segnato anche se da tifoso spero nel miracolo. Bisogna programmare con il nuovo allenatore una pronta risalita nella serie che ci appartiene.

Luca
Luca
8 mesi fa
Reply to  Lupo76

E qui che ti sbagli caro… Secondo me ci sorprenderà perchè ha disposizioni grandi giocatori che purtroppo Braglia non ha sfruttato… Si vedrà dalla formazione che metterà in campo si ci minta a D’Orazio, Corsi simu punto e da capo… Forza Lupi ca ni salvamu!!!

Santino
Santino
8 mesi fa

La prima mossa è svelenire un ambiente avvelenato e riportare un po’ di serenità e soprattutto positività. Ho letto le parole di Bruccini: ” la speranza è l’ultima a morire” e sinceramente mi sono meravigliato, perché se non ci credono loro chi ci dovrebbe credere ? Sarà un’impresa vera e propria e tutti dovranno remare nella stessa direzione. Tutto è possibile. Speriamo bene
Forza Lupi sempre ❤️💙

gianfranco
gianfranco
8 mesi fa

Speriamo si tratti di Pillon.Fino all’ultimo,dati i precedenti,rimango piuttosto scettico.

Luigi1966
Luigi1966
8 mesi fa

Pillion vai direttamente in campo dai giocatori. Evita Gargamella ed il toro pugliese!! Ti ho avvisato!! In bocca al Lupo e forza Cosenza!!

giovanni
giovanni
8 mesi fa

Ci vuole una forte scossa .Giocatori subito in ritiro oppure premio salvezza in modo da motivare una squadra scarica psicologicamente

giuseppe
giuseppe
8 mesi fa
Reply to  giovanni

aumentare premio salvezza

Massimo
Massimo
8 mesi fa

Impresa difficile.
Se riesce pago statua in Piazza Bilotti.

lukaku
lukaku
8 mesi fa

speriamo che una ventata di freschezza e di voglia rinnovata siano di buon auspicio per il raggiungimento del sogno di tutti noi con un cuore rosso blu’, ora e sempre forza Lupi ara faccia di tutti i tiratori e ca Madonna du Pilieru e San Franciscu i Paola ca ni vonnu bene!

Roberto
Roberto
8 mesi fa

Speriamo bene , non sarà un compito facile , ma non impossibile. Benvenuto mister

Piero C
Piero C
8 mesi fa

Ormai certo Pillon. Vediamo se c’è la svolta. San Francí a te ci affidiamo!

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "grande roberto , che bei ricordi."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti