Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, i tre aspetti sui quali Occhiuzzi punta per accelerare la crescita

Riempire di più l’area avversaria, gestire meglio i tempi e tirare fuori il meglio da un’organico di cui il tecnico va orgoglioso

Ci sono tre cose dette da Occhiuzzi nel dopo partita di Chievo-Cosenza (2-0, partita valevole per la 6ª giornata del campionato di Serie B 2020-2021) e che meritano di essere approfondite. L’allenatore rossoblù ha sottolineato che dovrà concentrare parte del suo lavoro a fare comprendere meglio ai calciatori che nella fase offensiva ci sarà da riempire di più l’area di rigore. E questo non è un discorso che, ovviamente, riguarda soltanto gli attaccanti. Significa che più calciatori devono partecipare alla fase offensiva, un po’ com’è successo in occasione delle conclusioni di Bittante e Bahlouli, poi parate da un super Semper.

Nel caso della bellissima girata al volo del numero 27, erano in quattro nell’area di rigore del Chievo. Mentre nel momento del tiro del giovane francese scuola Samp erano in tre ma con Baez e Sciaudone sulle linee che delimitano l’area. Troppo poco per una squadra che cerca il colpo grosso in casa di una delle squadre candidate alla promozione in Serie A. E non è un caso che l’undici di Aglietti si trova al comando della classifica, grazie alle quattro vittorie consecutive.

Occhiuzzi ha anche parlato del fatto che dovrà lavorare di più sui tempi. Altro non è che una logica conseguenza del discorso fatto sul riempimento dell’area di rigore avversaria. Si pensa ai tempi di inserimento che soprattutto i centrocampisti devono mettere in atto. Ed è proprio dall’evidente difficoltà del centrocampo che sabato al Bentegodi si è andati spesso in sofferenza. Si potrebbe parlare dei tempi sul riposizionamento dei calciatori, specie dopo una giocata offensiva. In questo caso il riferimento non è all’ultimo quarto d’ora quando la squadra era sbilanciata in avanti alla ricerca del gol per recuperare la partita. Ma in un paio di occasioni si è visto chiaramente che i calciatori hanno fatto fatica e riprendere le posizioni in campo. E potrebbe anche trattarsi di una condizione fisica che ancora non è al top.

La terza cosa detta da Occhiuzzi e sulla quale c’è da fare un approfondimento a parte, è l’organico. Chiaramente l’allenatore fa benissimo a dire di essere orgoglioso degli uomini che il direttore sportivo Trinchera gli ha messo a disposizione. Guai se così non fosse. E fa bene a dare fiducia a questi ragazzi quando sottolinea che pure al Bentegodi ha visto un altro passo in avanti verso quel percorso di crescita che inevitabilmente si sta costruendo. Però, ed è un argomento che verrà affrontato a parte, per come vuole giocare Occhiuzzi alcuni dei calciatori visti finora, probabilmente, non sono adatti al suo tipo di calcio.

28 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
28 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non basta la buona volontà ci vuole un attaccante di area di rigore tipo Pazzini ed un forte difensore centrale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il branco deve andare a caccia e cacciare, non essere cacciato! Sinno’ chi lupi sunnu?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Siamo senza attaccanti di valore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Fai giocare petre….se no l avete preso per la panca??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Con 2 centrocampista centrali gioco non ne fai!!!! Secondo me bisogna cambiare modulo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Manca un Centrale di difesa dal quale iniziare la ripartenza.

Roberto
Roberto
2 mesi fa

Sciaudone e Bruccini ( lenti e compassati) non sono adatti a questo modulo. Giocando con due centrocampisti,questi devono avere qualità e quantità in mezzo al campo e cambio di passo. Petrucci e Kone mi sembra che sia l’accoppiata migliore

Lupetto 1972
Lupetto 1972
2 mesi fa

Le sconfitte servono per crescere e noi dobbiamo ancora crescere tanto. Forza Occhiuzzi regalaci un sogno

Lillo
Lillo
2 mesi fa

Non dico Riviere che sta giocando in serie A (anche se ultimamente non molto) ma almeno Asencio e Casasola, che avrebbero continuato volentieri con il Cosenza, dovevamo tenerli facendo carte false per non lasciarli a squadre nostre antagoniste.

Otto
Otto
2 mesi fa

Se una squadra perde é perché è stata inferiore alla sua antagonista, questa è la verità. Bisogna avere il coraggio di tenere fuori chi non rende o è limitato. Visto che la rosa è buona mettere gli elementi che vanno decisamente bene se vogliamo risultati positivi, altrimenti dobbiamo sempre arrancare come cani da caccia ad inseguire una preda che va più veloce…. perciò forza ragazzi. Forza lupi sempre.

Lando
Lando
2 mesi fa

Caro Leone parli di calciatori quando in squadra ce ne sono solo il 20%!!!

Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Si prenda un attaccante forte a parametro zero che garantisca goal e presenza in area come lo scorso anno con Riviere….c e per esempio Pazzini ancora libero…

tonino turano
tonino turano
2 mesi fa

D’accordo su tutto,caro Roberto ma i goals chi li segna?Possibile che non si vuole capire che c’è bisogno di gente che sappia fare goals e che non abbiamo attaccanti degni di questo nome?

Roberto
Roberto
2 mesi fa
Reply to  tonino turano

Ti consiglio su YouTube di vederti le parole di Aglietti nel dopopartita! Parla di partita difficile contro una squadra forte , tosta , tecnica che non perdeva da 11 partite ! Io ci credo , certo con Riviere e Casasola eravamo primi ….

Paolo
Paolo
2 mesi fa

LA GRANDE REGGINA DEL PRESIDENTE LADRO E TRUFFATORE ( vedi servizio delle iene) pareggia e perde ( con rigori ogni partita) ! NON VI INNAMORATE DELLE COSE FACILI , I GRANDI RISULTATI SI OTTENGONO DAI SACRIFICI E DALLE SCONFITTE !

ginoX
ginoX
2 mesi fa
Reply to  Paolo

Ma pinco, e tutti gli altri tifosi della reggina che scrivevano qui dove sono finiti???

Odio RC e CZ e KR
Odio RC e CZ e KR
2 mesi fa
Reply to  ginoX

Sono già falliti prima della squadra😜😜😜. Si stanno preparando per il grande giorno…🤣🤣🤣

Angelo
Angelo
2 mesi fa

Siamo tutti con Roberto ma deve ritornare quello dello scorso anno !!!!!! Dai non siamo secondi a nessuno !!!!

Sasa'
Sasa'
2 mesi fa

Ci vogliono AAttaccanti veri non gente presa solo per fare numero ,Non si possono vincere le partite solo con Baez e Carretta. Mercato inutile. Rispetto allo scorso campionato squadra ridimensionata, e campionato più difficile, Provvedete prima che sia troppo tardi ,non sempre si riesce a recuperare e per il momento non abbiamo i mezzi……….

Carlo Amantea rossoblu
Carlo Amantea rossoblu
2 mesi fa

Vorrei ricordare a chi vuole il male del Cosenza,che la loro squadra ha perso 5 a 1 in lega pro. Dai Roberto siamo tutti con te.

Roberto
Roberto
2 mesi fa

Ma non è vero che non sono adatti , SONO SULLE GAMBE TUTTI I CALCIATORI , SONO QUATTRO ANNI CHE IL PREPARATORE ATLETICO SBAGLIA LA PREPARAZIONE ALL’INIZIO , PROPRIO QUANDO DOVREBBERO VOLARE !

Ho detto!
Ho detto!
2 mesi fa
Reply to  Roberto

Ma che preparazione avrebbe sbagliato se quest’anno non è stato fatto neanche il ritiro e metà della squadra è stata completata a campionato iniziato? Penso, al contrario, che il preparatore atletico sia uno dei pochi veri professionisti presenti in società!

Roberto
Roberto
2 mesi fa

SE SOSTITUISCI FALCONE CON PERINA I RISULTATI SONO EVIDENTI ( crescita o non crescita ) SE SOSTITUISCI RIVIERE E CASASOLA CON GLIOZZI E BOUAH , I RISULTATI SI VEDONO!

tonino turano
tonino turano
2 mesi fa
Reply to  Roberto

E’ VERO AMICO MIO!

LR
LR
2 mesi fa
Reply to  Roberto

Parole sante. Purtroppo soffriamo e soffrieremo perché resta il dato che l’attacco non è all’altezza. Vorrei tanto sbagliarmi ma quei volenterosi attaccanti acquistati non valgono un mezzo Riviere!
Stesso discorso su Casasola.
Ma senza centravanti è molto più grave. Se anche giocassimo male magari con un Riviere che segna salvi un match… Innominabile ,mano portafoglio !!!!

Cichignaoh
Cichignaoh
2 mesi fa

Ieri il Cosenza ha giocato da schifo! La verità è questa!!! ( Svegliatevi )

Luca
Luca
2 mesi fa
Reply to  Cichignaoh

Tu ti fai di Trip vero? Ti consiglio droghe più leggere tipo i Funghetti Messicani che ti fanno ridere e vedere le cose con semplicità… Ah dimenticavo
#StannuSaglimu
e come dice l amic@ Purpette
#StateviTranquilli

Cichignaoh
Cichignaoh
2 mesi fa
Reply to  Luca

Per il momento non mi drogo! Tu dimmi una cosa: secondo te la partita di sabato è stata giocata bene? Se mi dici che abbiamo giocato bene, vuol dire che il calcio non è assolutamente il tuo sport! Abbiamo fatto una partita bruttissima. Cmq lasciando stare la sconfitta contro il Chievo, che ci può stare, dovremmo salvarci senza problemi! Forza lupi.♥️💙 E

Tifocosenza WebTV



Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Maledetto correttore....Uxa e non Usa."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Rizzo è stato l'idolo di mio padre cosentino Vittorio (nato nel 1914 e compagno di Del Morgine, di Cosenza. Un tiro fortissimo. Ho avuto il piacere..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Ma mi ricordo che usciva palla al piede da situazioni rischiosi dove altri avrebbero buttato in tribuna. Palla a piede con giravolte , pallonetti e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti