Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, in coincidenza con lo stop di Brescia si ferma anche l’attacco

I Lupi erano andati in rete nelle sei gare precedenti, non rimanevano senza gol dal 23 gennaio

Il k.o. di Brescia per il Cosenza ha fatto riemergere un problema che per settimane aveva tenuto banco in casa rossoblù: l’abulicità in zona gol. Per parecchio per il Cosenza il problema sono state le reti, che non arrivavano. Cosa che sembrava in parte risolta nelle ultime settimane.

Il Cosenza infatti era andato in rete per sei gare consecutive, con otto gol complessivi, nei quali erano arrivati tre pareggi, due vittorie e la sconfitta di Lecce, dove i Lupi erano passati in vantaggio.

A Brescia invece l’attacco, genericamente parlando, del Cosenza, si è fermato, restando a secco. I rossoblù non perdevano senza segnare da due mesi, era il 4 gennaio quando arrivò la sconfitta per 0-2 con l’Empoli. Un altro dato da sottolineare, in conclusione, è che quando ha segnato, il Cosenza è quasi sempre andato a punti. Solo nelle gare perse a Lecce e all’andata proprio con il Brescia, il Cosenza ha segnato senza portare a casa neanche un punto.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto
Alberto
1 mese fa

Sono d’accordo Occhiuzzu sene deve andare….

Massimo
Massimo
1 mese fa

Occhiuzzi hai fallito!!!!
Prendine atto e dimettiti.

Andrea Bisanti
Andrea Bisanti
1 mese fa

Perché non provare a prendere qualche rinforzo a costo zero ? Ho letto di Gareth Bale in rotta con Mourinho….che ne dite ?

Pierr
Pierr
1 mese fa

Con tutto il rispetto di Occhiuzzi, esordiente come allenatore ma ha ancora da impare tanto, io chiamerei subito Bortolone Mutti , verrebbe a piedi dal nord…! Allora si può avere più speranza.

Francesco Iacovino
Francesco Iacovino
1 mese fa

Domanda, da quanti calciatori sono formate le squadre nel gioco del calcio? Risposta semplice e banale 11 contro 11, ma per il ns Mister non è poi così ovvia la risposta visto che si ostina a schierare 9 giocatori invece di 11!!!!!!!!! Martedì sera si è consumata poi l’apoteosi della sua dannosissima ostinazione, Corsi , che ormai com’è noto ai più non sa difendere ed era già stato ammonito per un’entrata scomposta, è stato colpevolmente lasciato in campo, da lì poi sappiamo tutti com’è andata. Ma poi é stata aggiunta la ciliegina sulla torta , l’ingresso in campo del mitico… Leggi il resto »

Clara
Clara
1 mese fa

Lo ripeto fino allo sfinimento… Occhiuzzi VATTENE

Alessandro Maletta
Alessandro Maletta
1 mese fa
Reply to  Clara

Non credo purtroppo che con un altro mister i calciatori diventino Ronaldo e Dybala… Sicuramente ci sono state mancanze da parte sua ma questi siamo…

Bruno Vetere
Bruno Vetere
1 mese fa

Ronaldo e dybala sono scarsi,se avresti detto Lukako e Messi…

Advertisement

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Ricordo in particolare che faceva giocare la squadra molto in verticale, con una fortissima coppia di attaccanti come Tatti e Margiotta, il primo..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Ormai ........ ci vorrebbe mega cu.......a"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Per pochi ricordi che ho, è stato uno dei più forti centrocampisti del duo tempo. È stato sfortunato ad incontrare per quanto riguarda la..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Difensore tecnico e veloce, grande attaccamento alla maglia"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti