Tifo Cosenza
Sito appartenente al Network

Bergamini, ultima udienza del 2023: si torna in aula a gennaio

In aula è stato ascoltato il professore Pietrantonio Ricci, ex direttore di Medicina legale all’Università Magna Graecia di Catanzaro. Alla ripresa del processo la testimonianza di Avato

Udienza infuocata in Corte d’Assise a Cosenza nel corso del processo Bergamini. L’avvocato di parte civile Fabio Anselmo ha chiesto che uno dei due teste di giornata, il professore (ex ordinario di medicina legale all’università di Catanzaro) Pietrantonio Ricci, non venisse ascoltato. Ricci, che aveva svolto alcune consulenze per conto della famiglia Bergamini a seguito dell’incidente probatorio del 2017, era stato ammesso nella lista dei testimoni lo sorso 25 ottobre 2021 ma poi non era stato ascoltato perché la sua deposizione era stata considerata ormai ininfluente in quanto gli eventi relativi a quell’episodio erano stato ritenuti cristallizzati. Lo scorso 17 novembre 2023 la difesa di Isabella Internò ha però depositato alcune consulenze dello stesso Ricci, diventando quindi anche consulente della difesa.

Anselmo, che ha richiamato anche una sentenza della Cassazione del 2016, ha definito inutilizzabili e inammissibili le consulenze prodotta da Ricci per la difesa, ipotizzando il corpo di reato secondo gli articoli 190 e 191 del codice di procedura penale. Di parere opposto, gli avvocati della difesa
Dopo una lunga camera di consiglio, la Corte, presieduta da Paola Lucente, ha deciso di non ammettere nel procedimento in corso le consulenze del prof. Ricci fornite alla difesa ma di ascoltare lo stesso solo in qualità di testimone qualificato in merito alla vicenda dell’incidente probatorio.
Nella sua lunga escussione Ricci ha poi dichiarato “Ero assolutamente convinto della correttezza scientifica di quelle conclusioni e non ho mai ricevuto pressioni da parte della famiglia Bergamini o del loro legale. Penso ancora che gli elementi raccolti fossero più che sufficienti per giungere a quelle conclusioni la cui bontà non ho mai messo in discussione”.
Il Pm Primicerio ha voluto ulteriori chiarimenti sulle cause del decesso di Denis e Ricci “Non c’è alcun dubbio che il corpo presentasse un’asfissia meccanica violenta”.
L’avvocato di parte civile Anselmo ha poi chiesto come mai sia finito nella lista dei testimoni della difesa “Non mi era mai successo in tanti anni di essere convocato come testimone dalla controparte. Trovandomi a disagio e non sapendo cosa fare, oggi mi rendo conto che forse avrei dovuto chiamarla, ho pensato di scrivere all’avvocato Pugliese alcune mie note in merito a ciò che avrei potuto dire in aula”.
La testimonianza del professore Francesco Maria Avato, invece è stata rimandata al prossimo 9 gennaio 2024. Avato è il medico legale che effettuò la prima autopsia sul corpo di Bergamini nel 1990.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Mister Caserta al termine della gara pareggiata con il Parma: "I ragazzi non hanno mollato...
Ancora una volta Caserta se la gioca e mette alle corde la capolista con una...
Ancora lungo l’elenco degli indisponibili per Caserta il quale ha perso anche Zuccon colpito da...

Dal Network

Primo tempo entusiasmante, ripresa giocata a ritmi decisamente inferiori. Nel finale espulso Marras ...
Le parole dell'allenatore canarino dopo il pareggio dei suoi ragazzi in casa contro il Cosenza ...
Le parole del mister canarino alla vigilia del match contro i rossoblu in programma domani...
Tifo Cosenza