Resta in contatto

Approfondimenti

Settore Giovanile Cosenza, Tortelli una risorsa da sfruttare

Dopo l’addio di De Angelis, i rossoblu cercano un nuovo tecnico per la Primavera ma soprattutto un nuovo responsabile che possa gettare le basi per un vivaio di successo

Una volta risolte le questioni legate allo Stadio San Vito-Marulla, mentre Stefano Trinchera lavorerà per costruire la squadra con l’obiettivo di confermare quanto di buono fatto nella passata stagione, il Cosenza dovrà pensare anche al Settore Giovanile.

Dopo aver salutato Stefano De Angelis, finito in Serie D all’Avezzano, la società rossoblu cerca infatti altre figure per potenziare lo staff tecnico. Dopo il primo anno di assestamento, nella prossima stagione i Lupacchiotti dovranno ripartire dalle basi gettate nell’arco degli ultimi 12 mesi.

Una risorsa fondamentale può e deve essere Pierantonio Tortelli, da anni considerato tra i tecnici più bravi e preparati del calcio calabrese in virtù del lavoro svolto negli anni con i giovani di Cosenza, Napoli e Reggina.

Bresciano di nascita, cosentino d’adozione. Una carriera da calciatore iniziata proprio con le rondinelle biancazzurre, dove ha fatto tutta la trafila nelle giovanili, esordendo in Serie B a Catania alla corte di Valentin Angelillo, in una squadra con gente del calibro di Evaristo Beccalossi, Gigi Cagni e Spillo Altobelli. Arrivato a Cosenza nel 1977, ha vestito poi le maglie di Messina, Casertana, Juve StabiaBarletta. Una volta appese le scarpe al chiodo, Tortelli ha iniziato una carriera d’allenatore dedicata per lo più alla valorizzazione dei giovani.

Sono oltre cento i ragazzi che il tecnico classe ’58 ha lanciato nel professionismo: gli ultimi in ordine cronologico sono D’Angelo, attuale capitano della Casertana allenato ai tempi della primavera del Cosenza nel 2003,  Dall’Oglio e Nicolas Viola nella Reggina e Roberto Insigne nel Napoli. Da ricordare, poi, il ritorno a Cosenza nel 2015, con due stagioni alla guida di una Berretti che sfiorò i play-off nazionali. Poi, la definitiva consacrazione con la conquista del girone D Under 15 Lega Pro nella passata stagione.

Potrebbe essere Tortelli la colonna portante su cui costruire i successi futuri di un calcio giovanile in costante crescita.

 

 

14 Commenti

14
Lascia un commento

avatar
14 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Silio luiseCommento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Silio luise
Ospite
Silio luise

Mister tortelli è una garanzia di professionalità,esperienza e passione……ritengo senza dubbi un lusso averlo nelle proprie file,ho avuto il piacere di conoscerlo e hindi per il bene del cosenza spero che resti al timone per molto tempo….nel frattempo in bocca al lupo …

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Un grande uomo prima di un grande allenatore. Ho avuto il piacere di essere il suo capitano nell’anno 1996/97 campionato Berretti al Cosenza. Veramente una gran bella persona.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Complimenti carissimo amico mio

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande mister

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

E bravissimo forza mister

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande mister

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Questo è lo spirito giusto per costruire…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande Tortelli!!Un amico

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande persona e bravo mister

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sono contento se il suo profilo di allenatore bravo si accosta alla Primavera.
Certamente farà molta strada e glielo auguro di cuore

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Un esempio da seguire per professionalità e dedizione,per non parlare dell’attaccamento alla maglia rossoblu.
Grande Mister

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Senza campo che settore giovanile può fare

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande terzino arcigno dal fisico possente…mi ricordo un suo gol contro il Siracusa…che ci valse la vittoria, quella Domenica pioveva a dirotto…fece una gran corsa da centrocampo appena arriva al limite dell’area di rigore non ci penso due volte.. scagliò un tiro potentissimo che fece esplodere tutto lo stadio…per quanto riguarda l’incarico secondo me è la persona giusta per la sua grande professionalità.. è molto legato alla nostra città si può dire che è più cosentino di noi…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande Mister

Advertisement

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Nel 98 avevo 11 anni ricordo come se fosse adesso del gran gol che fece vincenzino e della vittoria dei lupi al san paolo...si aspettava 90 minuto x..."

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Giugno 1989, ultima giornata di campionato, Taranto-Cosenza 0-1 (Lucchetti), un gol che ci fece illudere, per circa mezz'ora, di poter disputare un..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Giocatore di sostanza con un tiro micidiale. Gran bel giocatore. È esploso con il Cagliari e si è confermato nella Fiorentina scudettata del 68/69"

Pasquale Apa, la freccia di Rocca di Neto

Ultimo commento: "Tifo Cosenza parliamo anche di Voncenzo Cosa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti