Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, adesso Braglia potrà contare anche su Litteri

Alla ripresa degli allenamenti l’attaccante ha sostenuto tutta la seduta assieme al gruppo ed è tra i disponibili per la sfida con il Cittadella. Differenziato per Schiavi, cure invece per Lazaar. E il manto erboso del Ciccio Delmorgine si è rifatto il “look”

Due novità di rilievo alla ripresa degli allenamenti dopo i tre giorni di riposo concessi dall’allenatore Piero Braglia: l’attaccante Litteri si è allenato con la squadra e il “rinnovato manto erboso del Delmorgine” come scrive il sito ufficiale del Cosenza calcio. Ha svolto lavoro differenziato, assieme al preparatore atletico abilitato al recupero degli infortunati Lucchetta, il difensore Schiavi. Ci sono buone sensazioni sulla possibilità che l’ex Salernitana possa tornare in gruppo nei prossimi giorni. Nulla da fare ancora per Lazaar: il mancino ha lavorato in piscina e poi si è sottoposto a fisioterapia. Per stabilire i tempi di recupero ci sarà da attendere l’inizio della prossima settimana.

Si lavora per preparare la partita di venerdì 18 ottobre in casa del Cittadella, anticipo dell’8ª del campionato di Serie B. Domenica di lavoro per il gruppo che si ritroverà al Marulla alle ore 9 mentre la settimana comincerà con una doppia seduta di allenamento. L’allenatore Braglia è contento per il ritorno di Gianluca Litteri, il quale potrà dare io suo contributo in attacco assieme al francese Rivière. Ancora è presto per parlare di formazione ma l’idea di partenza è quella di giocare contro la formazione di Roberto Venturato con il 3-5-2 di partenza per poi virare sul 4-3-3 a partita in corso.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Luciio
Luciio
7 mesi fa

Non credo che Litteri sia un piantagrane…Braglia gli avrebbe fatto fare la fine di Di Piazza…
Credo che Litteri qualche gol lo farà.Cerchiamo di sostenerlo perché attaccanti seri in giro anche a gennaio non ce ne saranno..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Ppè ffa numero è buanu

CIANCIARUSO CATALDO
CIANCIARUSO CATALDO
7 mesi fa

Non abbiamo mai visto il vero Litteri a causa dei continui infortuni,leggo troppo cattiverie su di lui ma il primo ad essere rammaricato di questa situazione è proprio lui che non vede l’ora di dimostrare il suo valore,se fosse uno che mette zizzania nello spogliatoio non credo che sarebbe rimasto,Braglia ha fiducia in lui.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Pensavo che a Cosenza prendevano di mura i lavativi e quelli che, pur giocando, non sudavano la maglia, mi sono sbagliato, entrano nella categoria anche gli sfortunati perseguitati dagli infortuni ed acciacchi vari, anche se lunghi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Meno male che mo torna il BOMBER?????

gino
gino
7 mesi fa

Apposto così

Saverio
Saverio
7 mesi fa

Schiavi deve rientrare in difesa altrimenti con quei due Idda e Capela siamo rovinati. Litteri deve essere ceduto a Gennaio a me non piace spero che mi sbaglio.Piace il nuovo attaccante.
Insomma va ripristinata la difesa con urgenza
Vediamo……

Antonio
Antonio
7 mesi fa

Litteri come Lazzaro….azati e camina.

pasquale filice
pasquale filice
7 mesi fa

Leggo che Littieri e uno che mette zizzania nello spogliatoio……..ma di cosa vuole zizzaniare nello spogliatoio se ancora non ha dimostrato di valere il giocatore che tutti decantano e aspettano di vedere.
Ancora deve dimostrare il valore dei 280mila euro spesi da Guarascio che poi…….non ho capito come ha fatto Guarascio a cedere su questa cifra , ma quel giorno si e fatto abbindolare dietro qualche bicchiere in piu di Vino e…….il Venezia ringrazia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Chi notiziona..mo si che amu risolto i problemi in attacco…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Il tempo di fare un allenamento , e si fa torna male ? Luca Scarcello

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Non cantate vittoria, a spezzarsi i corna natra vota è un’attimo…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Ma un era iutu in pensione cura quota 100 ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Simu sagliuti…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Oi mamma!!!datimi nu scatulu i zantac!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Litteri è una “sola”

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

?ancora in squadra sto bidone ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Chi tavuluni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

I primi 15 minuti dopo ci bo febbraio ??⛷

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Finalmente era ora

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Purché la smetta di mettere zizzania nello spogliatoio!!! Stu pisciaturu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Sono molto contento che entro pochissimi anni riusciremo a vederlo giocare.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

A Champions mo un na caccia nessunu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Lassa fa a modonna ! Due partite di fila mai giocate ???

Lupo
Lupo
7 mesi fa

Mai io dico se questo nn ha mai giocato 6/7 partite di seguito cone c…. Fate a giudicare e’ sempre rotto va bene pero’ mamma chi taglia taglia …….

piero
piero
7 mesi fa
Reply to  Lupo

premiata sartoria rossoblù – si confezionano brache e mutande per tutti i gusti –

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "

Non dimentichiamo che ha giocato con il Cagliari ed è stato l'artefice principale della promozione dalla B alla massima serie. Quando espletavo il..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Cavalli di raazza!!!Difficili ripetersi.Purtroppo per noi che siamo attaccati da anni (io da 60!) a questi splendidi colori!!!"

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti