Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza, il sabato del campionato di Serie B in cinque partite

Dopo l’anticipo di venerdì, si giocano cinque match validi per la 15ª giornata: Cittadella-Salernitana gara di cartello, Chievo-Cremonese il posticipo delle ore 18. E c’è anche Spezia-Livorno…

L’anticipo di venerdì sera Benevento-Trapani (5-0) ha aperto le danze della 15ª giornata del campionato di Serie B. Il programma del sabato prevede, come di consueto, cinque partite: quattro alle ore 15 e una con fischio d’inizio alle 18. Cittadella-Salernitana è indiscutibilmente una gara di cartello con i veneti di Roberto Venturato in serie positiva da 6 partite, nel corso delle quali hanno raccolto 10 punti che gli hanno consentito di toccare quota 22 e aggrapparsi fino al secondo posto. I veneti non perdono dal 19 ottobre scorso: 1-3 in casa con il Cosenza. I campani dell’ex ct Gian Piero Ventura sono chiamati all’ennesima svolta della stagione: vincere per riprendersi la zona playoff, oppure continuare a galleggiare nell’anonimato.

Occhio a Empoli-Ascoli: i toscani non vincono dal 28 settembre (3-0 sul Perugia), soltanto 4 punti in 8 partite e il cambio della guida tecnica (da Bucchi a Muzzi) non ha ancora portato all’attesa svolta. I marchigiani di Paolo Zanetti, grazie ai 9 punti nelle ultime 6 partite, sono in un buon momento e viaggiano in piena zona playoff. Il match Pescara-Venezia mette di fronte due squadre in cerca di riscatto dalle rispettive sconfitte con Perugia (3-1) e Benevento (2-0). Con obiettivi diversi: l’undici abruzzese che guarda ai playoff mentre quello lagunare punta alla salvezza.

Un capitolo a parte merita Spezia-Livorno, due squadre a caccia di punti per un obiettivo comune che è la salvezza: toscani ultimi in classifica e liguri in piena zona playout. Sfida dal sapore particolare tra due città così vicine ma allo stesso tempo così lontane perché divise da uno storico campanilismo. L’undici di Breda finora in trasferta non ha mai vinto: soltanto 2 pareggi e 5 sconfitte. Il cammino dello Spezia davanti ai propri tifosi fa registrare uno score di 8 punti in 7 partite, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

Il programma del sabato dedicato al campionato cadetto si conclude con il posticipo delle ore 18 che metterà di fronte il Chievo e la Cremonese. I veronesi di Michele Marcolini sono reduci dalla sconfitta di misura (1-0) di Trapani ma comunque rimasti sempre nel gruppone che sgomita in zona playoff. La formazione di Marco Baroni sta cercando una complicata risalita in classifica: l’organico è da piani alti ma i punti lo tengono inchiodato nella parte bassa della graduatoria. Adesso si vuole cercare di sfruttare la scia positiva delle ultime 3 partite senza sconfitte: 2 pareggi e una vittoria.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Al posto di Lentini metterei Padovano"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Un fortissimo centrocampista con un tiro micidiale. Peccato ad avere incontrato sulla sua strada quegli incapaci allenatori della nazionale di quel..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti