Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza, nel festival del gol trionfa il Cittadella e Ventura se ne va…

L’allenatore della Salernitana (battuta 4-3) lascia la panchina prima del fischio finale. Vincono Spezia ed Empoli, pari tra Pescara e Venezia

Fischio finale di quattro delle cinque partite in programma nel pomeriggio e valevoli per la 15ª giornata del campionato di Serie B. Il Cittadella si aggiudica il festival del gol e si isola al 2° posto a -9 dal Benevento: battuta 4-3 la Salernitana, all’ennesima sconfitta. E dire che Djuric al 21′ con un preciso colpo di testa aveva portato in vantaggio i campani. Ma tra il 29′ e il 31′ hanno ribaltato il risultato Diaw e Benedetti. Prima del riposo ancora bomber Diaw ha superato Micai. Al 25′ del secondo tempo D’Urso ha firmato il 4-1. Partita finita? No, perché i gol di Giannetti (33′) e Kiyine (36′) hanno riaperto la partita con lo stesso Giannetti che ha mancato clamorosamente il pareggio in pieno recupero. Nel frattempo l’allenatore Ventura aveva abbandonato la panchina recandosi negli spogliatoi.

Lo Spezia vince lo scontro diretto per la salvezza battendo il Livorno: Ragusa nel primo tempo (33′) e Mastinu nella ripresa (29′) hanno deciso la partita con Italiano che aggiunge in classifica altri 3 punti preziosi in chiave salvezza. Vittoria in rimonta per l’Empoli che ha ritrovato i 3 punti dopo 8 partite: è il primo successo per il nuovo allenatore Muzzi che aggancia la zona playoff. A passare in vantaggio era stato l’Ascoli con il gol di Brosco al 24′ del primo tempo, poi la svolta nel secondo tempo grazie a Balkovec (12′) e La Gumina in pieno recupero (48′). Finisce 2-2 Pescara-Venezia con la squadra di Zauri che si era portata sul 2-0 con i gol di Galano (11′ p.t.) e Pepin (3′ s.t.) ma nel finale è arrivato l’aggancio per la squadra di Dionisi con l’autorete di Kastrati al 25′ della ripresa e i pareggio di Aramu al 44′.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti