Resta in contatto

Pagelle

Cosenza, c’è davvero poco da salvare. Ma che bel gol Lazaar

Difesa disastrosa, centrocampo surclassato da quelli del Pordenone. E in avanti non si punge. Una squadra senza cattiveria

PERINA 6 Sui due gol questa volta non ha colpe, nel secondo tempo conferma di essere insuperabile tra i pali con le parate su Burrai e due volte sulle conclusioni di Candellone.

BITTANTE 5 La spinta, rispetto ad altre circostanze, c’è. Ma gli errori sono aumentati a dismisura.

CAPELA 5 Qualche sbandata e quei gol… Con la fisicità che si ritrova avrebbe potuto opporsi meglio.

IDDA 5 Troppi errori, evidentemente legati alla poca tranquillità. Quando subisci due gol come quelli presi oggi, tutto si complica.

D’ORAZIO 5,5 Spinge molto e mette tanti palloni in area di rigore. Dal 27’ s.t. LAZAAR 6 Quel gol (e che bel gol!) da 40 metri ha riacceso l’entusiasmo ma è durato poco.

BRUCCINI 5 Corre molto, fa cose buone ma allo stesso tempo errori incredibili. Ennesimo segnale di un gruppo con poca tranquillità.

GRECO 5 L’inizio lascia intravedere qualcosa di buono ma una volta andati sotto, invece di prendere la squadra per mano è diventato quasi un peso. Dal 15’ s.t. LITTERI 5 Come se non fosse mai entrato: beccato in fuorigioco e rispetto al calciatore tutto grinta visto a Perugia somiglia a una fotocopia tra l’altro venuta male.

SCIAUDONE 5,5 Il Pordenone in mezzo al campo domina, senza trovare mai opposizione. E questa volta lui nemmeno punge con gli inserimenti letali anche se regala un assist a Carretta e ci prova due volte dal limite.

CARRETTA 4,5 Non si allena con regolarità da settimane, esposto a una pessima figura. Sbaglia tutto: occasioni da gol, assist e perde una infinità di palloni. Dal 1’ s.t. MACHACH 6 Entra bene in partita, prova a vivacizzare l’attacco e cerca anche il gol con un tiro forte e preciso dal limite.

RIVIÈRE 5,5 La traversa trema ancora, ma su quella respinta del portiere Di Gregorio suk tiro di Machach avrebbe potuto fare meglio.

BAEZ 5,5 Di Gregorio gli nega la gioia del gol con una grande parata. La solita prestazione di sacrificio che lo porta da alternare buone giocate con errori inconcepibili.

BRAGLIA 5 La formazione iniziale non convince del tutto, specie Carretta dall’inizio. La squadra non ci mette la giusta cattiveria che evidentemente non gli è stata trasferita bene nel corso della settimana.

30 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
30 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da Pagelle