Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, con il no al blocco delle retrocessioni il rischio Serie C diventa concreto

Sarà il Consiglio federale a decidere ma l’orientamento è quello di cristallizzare le classifiche al momento dello stop. Opportuno organizzarsi e farsi trovare pronti nel caso di ripresa del campionato…

L’incertezza regna sovrana nel calcio italiano che rimane appeso alle decisioni del Governo. Nel frattempo le varie Leghe cercano di ottenere più vantaggi possibili, com’è appena successo in Serie C. I club della Lega Pro, infatti, hanno votato a larghissima maggioranza (52 favorevoli, 2 contrari, 5 astenuti) il blocco delle retrocessioni, oltre, ovviamente, alla promozione in Serie B di Monza (girone A), Vicenza (girone B) e Reggina (girone C) passato con 53 voti favorevoli, 4 contrari e 2 astenuti.

Ma è proprio sul blocco delle retrocessioni che arriva una brusca frenata. Il blocco delle retrocessioni “difficilmente
passerà, perché andrebbe contro le logiche dello sport e del sistema, e quel no sarà digerito grazie alla conferma delle riammissioni (diverse dai ripescaggi)”, ha scritto Nicola Binda su La Gazzetta dello Sport. Chiaramente il no alla Lega Pro andrà considerato esteso a quelle di A, di B e dilettanti. “…la Figc – si legge ancora sulla roseanon farà distinzioni e sceglierà un criterio uguale per tutti”.

Vista l’aria che tira, per il Cosenza, nel caso in cui il campionato non dovesse riprendere, sarebbe retrocessione in Serie C. Più che fare il “tifo” per la riforma, sarebbe opportuno farsi trovare pronti all’eventuale ripresa tenendo conto del fatto che i calciatori attualmente fuori sede (nove in tutto), saranno obbligati a seguire la quarantena prima di riprendere gli allenamenti. E non è escluso che per il prossimo 18 maggio arriverà l’ok del Governo, tranne se la curva dei contagi dovesse tornare a rialzarsi. “La Serie B – ha scritto Bindatra l’altro spera ancora di poter giocare, ovviamente più in là nei tempi rispetto alla A, quando ci saranno le condizioni sanitarie”.

45 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
45 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Portate il LongDog a fare i bisogni al campo

Filippo
Filippo
4 mesi fa

Solo una riforma c può salvare…sul campo siamo purtroppo da serie D😔

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non esiste con 10 partite da giocare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Leggete la risposta alla mia domanda di Nicola Binda

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

È impossibile far retrocedere una squadra in C se il campionato di fatti non si è disputato …… mancano 10 partite da giocare e quindi un eventuale ricorso dovrebbe di diritto far restare il Cosenza in serie B
Evitate di pubblicare in questo periodo sti articoli ad MINCHIAM che non hanno nessun valore giornalistico se non quello di procurare depressione e ansia nella tifoseria

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Indegni mercenari

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

sempi ad aspittà u miraculu! ni meritamu i scinna. A verità!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Simu scisi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Se sarà così….. Ringrazieremo il principe di Lamezia….. La sua tirchiagine.. e la sua incompetenza…compresi i suoi lecchini……. s’intende

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non sarebbe giusto ci sono 30 punti in palio,quindi o le blocchi le retrocessioni,o fai giocare Beppe Rossoblu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Infatti giocatori indegni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ci stanno per inculcare per la seconda volta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Preferisco retrocedere sul campo e non a tavolino !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ma non c’erano dubbi.La retrocessione è strameritata ed è tutta colpa di Guarascio e Trinka

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Dopo il 2003 nuova inculata in arrivo…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Con 4 società fallite? sicuro?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Guarà,fatt sentar ca si scinum un saglim chiù

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

La migliore proposta la fece galliani qualche mese fa. Blocco delle retrocessioni ma non delle promozioni, con aumento del numero di squadre per ciascun campionato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Purtroppo sarà lega pro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non credo che domani mattina si riuniscono e retrocedono con 10 giornate di anticipo,ci provano semmai…se vogliono retrocedere come ahimè giusto che sia devono giocare .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

si scinnimu a curpa e tutta di si 4 mercenari di giocatori 🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

La retrocessione sarà meritatissima quando giungerà al termine della 38esima giornata di campionato, prima no. E comunque vi faccio presente che c’è una nota squadra di serie A che non ha mai giocato il campionato di serie C1.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non credo ci si trovi nella stessa situazione. La C ha deciso di fermarsi. Serie A e B invece no. Sarà il governo eventualmente a decretare lo stop ed il discorso cambia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Sarebbe assurdo con dieci giornate dal termine!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Sarà solo colpa di giocatori svogliati che hanno pensato solo a fare liti e discussioni nello spogliatoio, facendo di tutto pe far andare via a Braglia. Risultato, è arrivato un allenatore che no serviva a nulla visto le intenzioni dei calciatori (tra questi anche chi aveva manifestato l’intenzione di andare via a gennaio). Quindi a chi dare la colpa? Oltre ai calciatori poco seri e poco rispettosi di una città e di un pubblico esemplare ad una società incapace e spilorcia!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non diamo le colpe a chi non ce l’ha la colpa è della società simu scisi c’è lo meritiamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

A parte che in qsto momento parlare di calcio e ripresa campionati è veramente assurdo e fuori luogo….. ma mi domando e chiedo noi del Cosenza che cosa ci aspettavamo? Alla fine se il campionato fosse finito tempo fa x qllo che abbiamo fatto qst’anno e x cm è stato gestito e pianificato tto l’anno dal presidente e da tutto il suo entourage mi dispiace dirlo ma la serie C nn ce la toglie nessuno……😡 anche se ripeto in qsto momento le cose serie sono altre!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Quindi la C può decidere che 4 squadre possono salire in B e bloccare le retrocessioni , e la B non può fare la stessa cosa? Come mai?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Vogliono cummogliati di ricorsi, già il Bari in serie C si è visto scalzato dal Carpi secondo calcoli che ognuno fa a modo suo! Dopo la Fiorentina anche la Sampdoria annuncia altri casi di contagio nel proprio staff! Io mi chiedo cosa aspetta il Governo a sospendere i campionati come hanno fatto altre illustri Nazioni! Prima lo fa, e prima ci mettiamo l’anima in pace e pensiamo al prossimo campionato giocabile!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Con tutte le colpe che abbiamo per la gestione di questo campionato dobbiamo lottare per evitare qualche ingiustizia che si sta materializzando dietro L’ angolo,con 30 punti in palio perché dobbiamo retrocedere ?
Sempre al fianco del COSENZA 💪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non si può retrocedere con quasi metà campionato da giocare.Sarebbe veramente una grande ingiustizia,ne abbiamo subite alcune :questa proprio no!

Francesco Iacovino
Francesco Iacovino
4 mesi fa

Si giocherà, ad agosto,ma si finirà il campionato,purtroppo!
Il c dell’innominabile è finito quando ha deciso di non reinvestire nel ns progetto!
Se non si dimette da solo, facciamolo noi manu militari!
Un golpe sportivo,pacifico ovviamente,ma pur sempre un golpe!

Rafa
Rafa
4 mesi fa

Leone….Leone…………
….quante amenità …

carlo
carlo
4 mesi fa

è inammissibile quello che scrivono e quello che riportate. Va contro il regolamento gia stabilito. Qualsiasi tribunale riammettere il cosenza dunque non credo possano minimamente permettersi a cambiare le carte in tavola. E poi scusatemi: la cremonese perche dovrebbe retrocedere con una partita in meno?

Leonardo
Leonardo
4 mesi fa

Devono bloccare la B per le retrocessioni Guarascio ora ti devi far sentire.. .. tifosi facciamocci sentire dobbiamo dar casino la C non la vogliamo

Enzo cattolici
Enzo cattolici
4 mesi fa

Ratifiche e ufficialita’ in dirittura d’arrivo, gia’tutto fatto: Cosenza in C solo se si dovesse giocare ( improbabile ) ; questo ha 1 un responsabile : sign Guarascio , un non tifoso , anonimo , a cui nn frega niente comunque vada !!

Roberto
Roberto
4 mesi fa

Andatevi a rivedere il significato giuridico di Annullamento ! Campionato nullo , senza alcun verdetto ! La lega di serie C può dire quello che vuole bisogna ratificarlo!

Eugenio Runco
Eugenio Runco
4 mesi fa

Promuovere chi ancora non aveva la certezza matematica della promozione, è una cosa, in questo caso si acquista un diritto che non si aveva prima cioè giocare nei campionati superiori, e, salvo che non ci siano discriminazioni non si vede il diritto di nessuno. È lo stesso meccanismo dei ripescaggi, alla fine è una faccenda del tutto arbitraria. Invece fare retrocedere chi non aveva ancora la certezza matematica della retrocessione è una cosa molto diversa: significa ledere il diritto di una squadra a stare nella categoria dove sta. È legittimo che un diritto si possa acquistare in modi arbitrari, ma… Leggi il resto »

giovanni
giovanni
4 mesi fa

Il rischio retrocessione per il Cosenza purtroppo è concreto .Anche una eventuale ripresa del campionato con la squadra che ci ritroviamo non lascia molte speranze.Troppi i punti da recuperare .Diciamocelo chiaramente .L ‘unica speranza è quella che la società dimostri buona situazione economica e venga quindi ripescata al posto di qualche altra declassata .Come successo gli anni scorsi a Foggia Bari Palermo Avellino

giovanni
giovanni
4 mesi fa
Reply to  giovanni

E come in ogni caso sarà organizzarsi bene per la prossima campagna acquisti che non è solo questione di soldi .Lo scorso anno si è perso troppo tempo per cercare di trattenere giocatori che erano inarrivabili tipo Tutino Palmiero e qualche altro .Confermare giocatori importanti tipo Perina Legittimo Carretta Baez anche Sciaudone e Bruccini .Per il resto chi ha voglia di rimanere bene .Chi no non perdere altro tempo e andare veloci alla ricerca dei sostituti

ginoX
ginoX
4 mesi fa

Mah è come leggere nella sfera di cristallo. Non credo. Ma una cosa è certa, Binda o non Binda: il Cosenza non può retrocedere in C in caso di congelamento della classifica, METTETEVELO NELLA TESTA.

pasquale sculco avv
pasquale sculco avv
4 mesi fa

TITOLO ERRATO , innanzitutto la serie C ha gia’ votato per promozioni e blocco retrocessioni , a beeve sara’ufficializzato il tutto; poi Vi rammento sommessamente, che A B C sono 3 realta’ diverse, indipendenti , quindi ogni accostamento o paragone e’ una corbelleria senza alcun fondamento. Grazie ( Ad onor del vero)

Luca
Luca
4 mesi fa

Si sono un fatti tutti prendere un po’la mano nelle varie leghe.. Tipico atteggiamento dovuta alla fretta.
Non capiscono che daranno luogo a ogni sorta di ricorso , consegnando ai giudici il potere immenso di chi promuovere o retrocedere.
Unica soluzione ? Riprendere tutte 3 i campionati .
Riformare come si è deciso sarebbe meno grave ma comunque alcuni club(certo non tanti)faranno ricorso.
A noi conviene che sì riprenda(sperando in un vero miracolo.. nonostante la squadraccia allestita dall’innominabile di cui abbiamo già ampiamente discusso..purtroppo)stante la ns considerazione pari a zero nei piani alti.

BRAGLIA 2.0
BRAGLIA 2.0
4 mesi fa

Quest’ anno il cosenza ha deluso tutti e pensare a ľ anno scorso che è arrivato a 4 punti dai playout é mo è penultima.
Ci sta GUARASCIO SE LO É MERITATO . NOI TIFOSI NO

Piero Braglia 2.0
Piero Braglia 2.0
4 mesi fa
Reply to  BRAGLIA 2.0

*Play off scusate

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti