Tifo Cosenza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cosenza, una vittoria figlia dell’intelligenza nel saper soffrire

Vigorito e due perle di Gori e Millico regalano la vittoria sul Como. Bene la difesa, ottimo l’impatto di chi è entrato dalla panchina

VIGORITO 7 Già nel primo tempo aveva dimostrato di essere una sicurezza. La parata sul colpo di testa di Cerri a inizio ripresa ha confermato le sue qualità di grande portiere.

TIRITIELLO 6,5 La sua aggressività è uno stimolo per tutti.

RIGIONE 6,5 Un solo brivido nel primo tempo poi non ha sbagliato più niente. E quando c’è stato da spazzare il pallone lo ha fatto senza pensarci più di tanto.

VAISANEN 6,5 La freddeza nordica aggiunta alla sicurezza ne fanno un punto fermo della retroguardia.

SITUM 6,5 Parigini è un brutto cliente e regala poco spazio alle giocate offensive. Però c’è il suo piede in occasione del gol di Gori ed è suo il fallo laterale dal quale Millico ha chiuso la partita.

CARRARO 6,5 Ancora mezzala nonostante l’assenza di Palmiero. Cattura palloni, sempre al posto giusto al momento giusto. Chiude da regista.

GERBO 6 Sostituisce Palmiero in tutto e per tutto: ruolo e fascia di capitano. Più corsa meno qualità nella costruzione rispetto al napoletano. Dal 14’ s.t. VALLOCCHIA 6 Entra in partita con personalità.

BOULTAM 6 Ordinato, poco appariscente ma efficace. Dal 25’ s.t. EYANGO 6 Esordio con la maglia rossoblù. E si è visto.

SY 6 In difficoltà soprattutto quando c’è da spingere sulla corsia sinistra. Dal 13’ s.t. CORSI 6,5 Gioca d’esperienza e lo fa nel modo migliore.

GORI 7,5 Un gioiello il gol con il quale sblocca la partita. Dal 44’ s.t. MILLICO 6,5 Entra e segna (nella foto). E tutti a festeggiare il suo primo gol in Serie B.

CASO 6 Le sue accelerazioni sono sempre ficcanti ma meno produttive rispetto ad altre volte. Dal 28’ s.t. PANDOLI 6 Dà il suo contributo alla vittoria.

ZAFFARONI 6,5 In tre partite ha costruito una squadra. Sarà anche poco bella ma di una efficacia straordinaria. E poi una qualità rara: sa soffrire con intelligenza.

Subscribe
Notificami
guest

63 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Primo tempio di sofferenza nonostante il plao interno colpito da Calò su punizione il rigore...
Due grandi parate di Micai nel finale, a centrocampo Calò non riesce mai a costruire...
Una sconfitta che preoccupa dopo il vantaggio di Crespi. Il salvataggio sulla linea di Bisoli...

Dal Network

Un altro pareggio per Michele Mignani. prima dell’esonero di Bari era l’allenatore che aveva ottenuto...

L'allenatore Michele Mignani sembra orientato a confermare il 3-4-1-2 con Di Francesco sulla trequarti...

Altre notizie

Tifo Cosenza