Resta in contatto

Approfondimenti

Serie B, Benevento al primo posto. Il Crotone è secondo

La 7ª giornata del campionato disegna una nuova classifica dopo l’anticipo e le partite del sabato. Crolla l’Empoli, rimonta da urlo per il Chievo. Colpo Juve Stabia

Il campionato di Serie B 2019-2020 continua a regalare emozioni uniche. Dopo l’anticipo del venerdì in cui il Perugia si è sbarazzato del Pisa grazie al 7° sigillo personale di Iemmello, le partite del sabato, valevoli per la 7ª giornata del girone di andata ha regalato il primo posto al Benevento di Pippo Inzaghi il quale grazie al colpo di testa di Tello sui titoli di coda vince sul campo dello Spezia, alla quinta sconfitta e con la panchina di Vincenzo Italiano sempre più in bilico.

Una doppietta dell’attaccante Simy mette le ali al Crotone: successo (3-1) sulla Virtus Entella e secondo posto in classifica nella giornata in cui il club pitagorico ricorda il preparatore atletico Sergio Mascheroni morto nei giorni scorsi. Il nigeriano si scatena con le squadre liguri: dopo lo Spezia, doppietta anche alla squadra di Roberto Boscaglia. I pitagorici chiudono il match con Crociata, illusorio il gol di De Luca a dieci minuti dalla fine.

Giovanni Stroppa si accomoda al secondo posto a braccetto con Perugia ed Empoli battuto 2-0 al Dacia Arena di Udine dalla matricola Pordenone. Partita subito in salita per l’undici di Bucchi che rimane con l’uomo in meno dopo soli settanta secondi: espulso Bandinelli per uno schiaffo a Pobega a palla lontana. Burrai sblocca con un calcio di rigore dubbio (fallo di Dezi su Misuraca) e sui titoli di coda del primo tempo è proprio Pobega a fissare il risultato sul 2-0 per la gioia di Tesser.

Da urlo la rimonta del Chievo che va sotto a Livorno per poi ribaltare tutto: pronti via ed è già 1-1 con il botta e risposta firmato MarsuraPucciarelli. Nel giro di pochi minuti Marras (colpo di testa su assist di Luci) e ancora Marsura fissano il punteggio sul 3-1 per i padroni di casa. A inizio ripresa il difensore Di Gennaro fa di tutto per regalare il pallone al Chievo che accorcia con Meggiorini, poi il difensore stende in area Djordjevic e sempre Meggiorini dal dischetto firma il 3-3. Partita finita? Macché! A un minuto dal novantesimo Segre firma il sorpasso. Espulsi nel recupero Marsura e Pucciarelli.

Le partite del sabato si concludono con il match delle ore 18 in cui la Juve Stabia espugna il Provinciale di Trapani e firma la prima vittoria in campionato, nella giornata in cui si poteva decidere il futuro dell’allenatore Fabio Caserta. Eppure il match si era messo in salita dopo il gol di Taugourdeau con in calcio di punizione da applausi. Sui titoli di coda l’ex Canotto e Forte regalano la vittoria ai campani. Dell’altra partita giocata sabato, Cosenza-Venezia, scriviamo ampiamente sul nostro portale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti