Resta in contatto

News

Braglia: “Il Perugia è forte ma il Cosenza può rilanciarsi allo stesso modo”

Il tecnico rossoblù parla dell’avversario di lunedì sera e lo prende anche ad esempio: “Nell’arco di due gare si può cambiare una stagione, i Grifoni lo hanno fatto”.

Piero Braglia, tecnico del Cosenza, intervenuto in conferenza stampa per presentare il match col Perugia di lunedì sera, ha dichiarato: “Secondo me non influirà il fatto che il Perugia ha schierato dei titolari in Coppa, ci sono cinque giorni di distanza dal match di lunedì sera. Poi hanno una rosa ampia. Se non gioca Fernandes gioca Capone, se non gioca Dragomir gioca Balic, hanno una squadra forte. Sono partiti per fare un campionato all’avanguardia”.

Le ultime prestazioni del Perugia secondo Braglia devono risultare da esempio per il Cosenza: “Hanno avuto le loro difficoltà, non più tardi di dieci giorni fa si diceva che il Perugia faceva fatica. E’ bastato vincere in casa col Pescara e poi in Coppa col Sassuolo ed è cambiato tutto. E questo può valere anche per noi, nell’arco di due gare può succedere di tutto, si può cambiare una stagione. Faccio questo esempio non a caso. Nell’arco di cinque giorni si parla di Perugia lanciato. E’ una grande squadra, nessuno lo mette in dubbio, e quello che è successo a loro mi auguro succeda anche al Cosenza”.

La punta di diamante biancorossa è Pietro Iemmello: “E’ un giocatore forte per la categoria e lo sanno tutti. Come sanno tutti che attorno a lui c’è una grande organizzazione di gioco. Hanno giocatori bravi a saltare l’uomo, terzini che spingono sempre. Hanno un allenatore bravo. Noi ci dobbiamo solo preparare, poi vedremo”. 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
8 mesi fa

Il Cosenza non è di meno. Da più tempo sto predicando nel dire che il Cosenza ha una ottima rosa e secondo il mio modestissimo parere, il mister cambia troppo spesso formazione e che dopo tanto tempo non è riuscito ancora a capire quale è la formazione giusta. Questo è sinonimo di pura confusione. La dirigenza dovrebbe riflettete …………… –

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

🤞🏻❤️💙🐺

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Forza Lupi sempre ❤💙🐺

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Al posto di Lentini metterei Padovano"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Un fortissimo centrocampista con un tiro micidiale. Peccato ad avere incontrato sulla sua strada quegli incapaci allenatori della nazionale di quel..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News