Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza: pari nello scontro diretto Cremonese-Juve Stabia

La squadra di Braglia trascina l’Empoli nella bagarre della bassa classifica. I rossoblu accorciano le distanze dalla zona salvezza

Lo avevamo detto in fase di presentazione della 18ª giornata del campionato di Serie B che una vittoria sull’Empoli avrebbe dato più valore al blitz di Pisa. E così è stato. Il Cosenza battendo la squadra di Muzzi, con la polemica del gol fantasma di Ricci, accorcia le distanze dalla zona salvezza. E, allo stesso tempo, trascina i toscani nella bagarre della bassa classifica. A proposito di salvezza, lo scontro diretto Cremonese-Juve Stabia finisce 1-1 con i prossimi avversari dei Lupi subito in vantaggio con Forte (4° gol nelle ultime 3 partite) al 2′. Il pareggio lo firma Ceravolo dopo pochi minuti (8′) il quale al 25′ del secondo tempo si divora il gol della possibile vittoria per l’undici di Baroni. Cade ancora una volta in casa il Venezia battuto 2-1 dal Cittadella nel derby veneto: Diaw e D’Urso blindano il risultato rendendo inutile il gol di Ceccaroni nel finale.

Rimanendo nella parte bassa della classifica, quella che in questo momento del campionato interessa al Cosenza, da segnalare l’ennesima sconfitta del Livorno battuto in casa dal Pescara 2-0 con in gol di Gaiano e dell’ex rossoblu Maniero su calcio di rigore. Non va oltre il pareggio (2-2) il Trapani contro il Perugia: la squadra di Castori passa in vantaggio con Luperini (23′) e subisce il pari da Iemmello (15° gol in campionato) su calcio di rigore. Seppur in dieci i siciliani ritrovano il vantaggio con Bettinari ma sui titoli di coda Falcinelli ancora dal dischetto firma il pari. Finisce senza gol il posticipo serale Virtus Entella-Spezia. Anche il Pisa, battuto 1-0 ad Ascoli (gol partita di Cavion al 22′ s.t.), adesso si ritrova a duellare nella zona salvezza. Festeggia invece Paolo Zanetti che sale al 5° posto.

Crollo della vice capolista Pordenone travolta dalla Salernitana (4-0): due doppiette di Djuric e Kiyine riportano l’ex ct azzurro Gian Piero Ventura in zona playoff. Il colpo della giornata lo mette a segno il Crotone che grazie al gol di Marrone al 90′ condanna il Frosinone alla prima sconfitta casalinga della stagione; di Mazzotta e Paganini il botta e risposta iniziale nel primo tempo. Il Benevento non conosce ostacoli: la capolista vola a +12 sul Pordenone grazie al successo di Verona sul Chievo. Apre il talento Vignato per i padroni di casa ma Maggio e Tuia firmano il sorpasso.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Grande Allan,ci hai portato in serie B e ti hanno preso a calci in c... Al tuo posto si sono succeduti grandissimi centravanti.....!!! Infatti, guarda..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Grande giocatore. dispiace che non siete a conoscenza della sua carriera,poichè volontariamente nin avete messo nelle squadre del giocatore che ha..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti