Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, il bellissimo messaggio a Occhiuzzi dell’ex compagno di squadra Fabio

“Sono cresciuto con il tuo esempio. Con questa salvezza hai dimostrato che con lavoro, umiltà, caparbietà e unione si possono raggiungere grandi risultati. Alla faccia di nomi altisonanti, sponsor e raccomandazioni che fanno parte di un calcio malato…”

Domenico Fabio nella stagione 2007-2008, quella della vittoria del campionato di Serie D, era uno dei giovani del Cosenza. Uno dei quattro under che dovevano essere schierati in ogni partita. Lo avevano ribattezzato il “piccolo” Lampard, anche se il suo idolo era Gerrard. Classe 1988, aveva meno di 20 anni. E fu uno dei protagonisti, assieme a Ciccio De Rose: una coppia perfetta in mezzo al campo. Con loro anche Domenico Danti, attaccante esploso in mezzo a mostri sacri come Alessandro Ambrosi e Vincenzo Cosa.

Fabio non ha mai dimenticato quegli anni. E si è ricordato di Occhiuzzi. Anche lui, con un post su Facebook, ha voluto celebrare la salvezza del Cosenza ma soprattutto la splendida cavalcata del suo ex compagno di squadra. “Questa è un’immagine di gioia dopo un mio gol con una delle tue pacche e dei tuoi abbracci che tanto mi hanno fatto crescere!! Già, perché sono cresciuto con il tuo esempio, con i tuoi rimproveri e consigli, con la tua umiltà… eri sempre pronto a proteggere noi giovani nelle nostre prime difficoltà o momenti poco felici”.

“Ebbene – ha aggiunto Domenico Fabio – ora hai dimostrato a tutti che con il lavoro, l’umiltà, la caparbietà e l’essere uniti si possono raggiungere grandi risultati!!! Hai altresì dimostrato che i nomi, gli sponsor, le raccomandazioni fanno parte di un mondo malato. E che invece lo studio, la tua preparazione tattica e la cultura del lavoro alla fine ripagano sempre. Ad maiora Roby“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio De Marco
Antonio De Marco
1 mese fa

Parole sante…..

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti