Resta in contatto

Le pagelle di Tifocosenza

Un Cosenza opaco, si salvano lo squillo di Carraro e poco altro

Il centrocampista segna un bel gol ma è una delle pochissime note positive di una serata da dimenticare per i Lupi.

VIGORITO 5.5 risponde presente su Donati in avvio di gara, di fatto non può nulla sulle quattro reti biancorosse.

TIRITIELLO 4.5 si comincia e D’Alessandro gli scappa via, colpevole sulla terza rete del Monza con un pallone consegnato a Mota. Chiaramente non è al meglio.

RIGIONE 5 nei primi venti minuti, così come i compagni di reparto, non ne prende una.

VENTURI 5 prova opaca e poco attenta anche per lui.

FLORENZI 5 meno pimpante di altre occasioni, il primo gol del Monza nasce da un cross di D’Alessandro che lo salta troppo facilmente. Dal 58° Anderson 5 sostanzialmente piuttosto pigro.

CARRARO 6 nel primo tempo è piuttosto impantanato come tutta la squadra, ma tenta comunque di mettere ordine nella manovra. Segna un bel gol che potrebbe riaprire i giochi. Generoso e aggressivo nel pressing fino alla sostituzione. Dall’82° BOULTAM s.v. pochi minuti che non incidono.

PALMIERO 5.5 presenza impalpabile per tutta la gara. Ha però il merito di mettere un bel pallone in mezzo per la rete di Carraro. Dal 75° GERBO s.v. è ancora lontano dal giocatore visto nella seconda metà della scorsa stagione.

SITUM 6 sembra avere buona gamba, cerca più volte il fondo e reclama un penalty che però l’arbitro non concede. Sostituito all’intervallo. Dal 46° CORSI 6 apporto sufficiente per il capitano, che gioca una ripresa senza sbavature.

GORI 5 un voto che però dipende solo in parte da lui, visto che non viene praticamente mai servito con criterio. Ma di fatto tocca appena una manciata di palloni.

MILLICO 5.5 liscio in avvio, avrebbe potuto fare meglio. Come sull’occasione nel finale di primo tempo. Dal 58° CASO 5 poco più di mezz’ora da comparsa. Due appoggi facili e un cross. Da lui ci si aspetta molto di più.

ZAFFARONI 5 dov’è l’identità, le idee, la garra viste a Parma? Il tecnico rossoblu qualcosa alla squadra l’ha sicuramente data, ma quel bel Cosenza, arrembante, combattivo, sembra essere stato un fuoco di paglia. C’è ancora troppa discontinuità tra una gara e l’altra, anche stavolta una squadra scesa in campo troppo molle, disattenta, arrendevole. La rotta va invertita immediatamente.

 

35 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da Le pagelle di Tifocosenza