Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza, che bagarre in zona playout. E il Crotone vola verso la Serie A

Dopo le partite della 33ª giornata del campionato di Serie B si infiamma la parte bassa della classifica: anche il Perugia è stato risucchiato. Vince ancora l’Ascoli. E la squadra di Stroppa blinda il 2° posto

La 33ª giornata del campionato di Serie B è andata agli archivi con due messaggi: nella parte bassa della classifica è grande bagarre e in alto il Crotone fa un altro passo in avanti verso la Serie A. Il venerdì dedicato al campionato cadetto si era aperto con l’anticipo finito in pareggio tra Juve Stabia ed Entella (1-1) con l’aggiunta di una coda velenosa che potrebbe avere ripercussioni soprattutto sul club campano, già in crisi. Della sfida che ha visto il Cosenza travolto dallo Spezia, scriviamo ampiamente all’interno delle pagine del nostro sito.

Dicevamo, che bagarre in zona playout. L’arrivo di Sottil non è bastato al Pescara che davanti di due gol con Galano e l’ex rossoblu Maniero, si è visto raggiungere dal Perugia con una doppietta del solito Iemmello. Ma Cosmi non è del tutto fuori dai guai, perché i 41 punti in classifica lo tengono a sole 2 lunghezze di vantaggio sull’Ascoli. I prossimi avversari del Cosenza lunedì (fischio d’inizio alle ore 18.45) verranno al Marulla con il chiaro intento di fare punti e mettersi al sicuro da sgradite sorprese.

Seconda vittoria di fila per l’Ascoli che batte la Salernitana con il fiatone. Già dopo un quarto d’ora doppio vantaggio per la squadra di Davide Dionigi grazie a Trotta e Ninkovic. A inizio ripresa arriva addirittura il 3-0 firmato ancora da Trotta. Poi la paura: prima il rigore trasformato da Kiyine, il 3-2 di Djuric di testa sui titoli di coda e in pieno recupero i campani sfiorano il clamoroso 3-3 a seguito di una furibonda mischia davanti al portiere Leali. Come previsto porta via un punto dal Vigorito il Venezia: apre Montalto per i lagunari, nel finale il pareggio di Sau.

La Cremonese vince a Livorno nel recupero e condanna alla retrocessione aritmetica in Serie C il club della famiglia Spinelli. Non molla il Trapani che, nonostante le penalizzazioni, continua a fare punti e porta a nove partite di fila la serie utile. Al Bentegodi rigore inesistente concesso al Chievo con Giaccherini che se lo fa respingere da Carnesecchi, ma riprende lo stesso attaccante e non sbaglia. Nel finale di partita Piszczek firma il pareggio che tiene accese le speranze di salvezza per la squadra di Castori.

Nella parte alta della classifica blitz del Crotone che vince 3-1 in casa del Cittadella e mette una ipoteca sulla Serie A. Il dominio della squadra di Stroppa si concretizza con i gol di Messias e Simy nel primo tempo, ancora Messias a inizio ripresa per il 3-0. Di Panico il gol della bandiera per il Cittadella. Il Pordenone rimane in scia in attesa dello scontro diretto di lunedì sera (ore 21) allo Scida: la squadra di Tesser regola il Pisa con Ciurria a inizio secondo tempo dopo che Burrai aveva sbagliato un rigore al pronti via. Perde terreno il Frosinone battuto dall’Empoli che rilancia le proprie ambizioni in chiave playoff: ai toscani basta Ciciretti che firma una doppietta (rigore al 90′), tra i ciociari espulso Haas al 30’ del secondo tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "E non dimentichiamoci anche di Massimiliano CATENA."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti